Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Scuola Frassoni Finale, si prospettano ancora sacrifici per gli studenti

Si prospettano ancora sacrifici per gli studenti di Finale Emilia che ormai da più di cinque anni aspettano la loro nuova scuola. La Frassoni, infatti, ancora non può essere aperta: manca il collaudo che decreterà se gli studenti ci possono entrare oppure no, dopo che è stato scoperto l’uso di cemento depotenziato per costruirla. Una beffa, scoperta solo dopo l’inaugurazione, per tutta Finale e i tanti che avevano fatto donazioni per garantire ai bambini terremotati una scuola sicura.

Dal giorno della notizia shock, a parte il vento che ha divelto le coperture del tetto della scuola, nulla è cambiato e la struttura non ha mai aperto. Quanto meno, però, adesso i genitori possono venire a conoscenza delle informazioni di prima mano su

Il tetto delle Frassoni divelto dal vento

quel che si muove tra il Tribunale, la Regione e il Comune. E’ infatti partito martedì sera il primo degli incontri del Consiglio d’istituto e del comitato genitori  con politici e tecnici di Comune e Regione.

Si è fatto il punto sulla situazione, dal quale emerge un’unica certezza: studenti, insegnanti e personale dell’Istituto Castelfranchi, le cui classi delle medie dovrebbero passare alla Frassoni, hanno davanti ancora tanti mesi di sacrifici. I bimbi delle elementari e i ragazzi delle medie, invece, stanno stretti come sardine in aule troppe piccole, con tutti i disagi che questo comporta. Già quest’anno, coi nuovi ingressi per le elementari, ci sarebbe stato bisogno nuove aule. Ci si è arrangiati, ma la situazione temporanea si sta prolungando davvero tanto. I genitori sono preoccupati e reclamano quanto meno un paio di prefabbricati. Anche perchè, se mai l’anno prossimo aprissero le Frassoni, comunque alle Castelfranchi si dovrebbero fare dei lavori per risistemarle dopo gli anni di uso intensivo, e quindi, in mancanza di spazi per i bimbi delle elementari,i disagi continuerebbero.

Il tavolo dei relatori all’incontro coi genitori

All’incontro di martedì sera erano presenti il sindaco Sandro Palazzi, l’assessora Fernanda Paganelli, i tecnici comunali, l’assessora regionale Palma Costi, il direttore generale della Struttura commissariale Enrico Cocchi, l’ingegnera Manuela Manenti, e la preside Annalisa Maini. E’ stato spiegato come la scuola, dal punto di vista legale, sia ancora in mano all’impresa costruttrice A&C, la ditta di Mirandola sotto inchiesta proprio per aver usato il cemento depotenziato nella scuola, e che la proprietà passerà al Comune dopo il collaudo che dovrebbe fare la Regione. Tutto è fermo in attesa che a febbraio venga depositata la perizia che apre le porte al collaudo che decreti se la scuola è sicura oppure no, nonostante sia stato accertato ormai l’uso di un cemento diverso da quello previsto dal bando pubblico. Salvo nuove brutte sorprese, su questo c’è ottimismo: la scuola nonostante tutto sarebbe solida e antisismica. Per aprire probabilmente saranno necessari lavori di consolidamento e, di sicuro, di completamento come l’impianto refrigereante e le sonde geotermiche per l’impianto di riscaldamento. Sugli appalti la Regione si dice pronta a intervenire. Sul “chi paga”, si vedrà in Tribunale.

Se invece si capirà che le Frassoni non sono sicure, la scuola non aprirà. Prossimo appuntamento coi genitori, fra tre mesi quando si verrà a conoscenza della decisione del guidice che sta aspettando la relazione tecnica conclusiva delle imprese sotto inchiesta e del Comune.

LEGGI ANCHE:

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    A Mirandola ragazzi a lezione di educazione stradale con gli agenti di Polizia Locale
    A Mirandola ragazzi a lezione di educazione stradale con gli agenti di Polizia Locale
    Molta l’attenzione e la partecipazione mostrata da parte degli alunni nei confronti della teoria e della pratica, direttamente “on the road”.[...]
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    Grazie alla collaborazione di tanti sanfeliciani sul gruppo "Sei di San Felice se"[...]
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]