Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Emergenza fiumi Secchia e Panaro, il punto della situazione alle ore 22

Ponti chiusi, volontari che si preparano alla notte di monitoraggi, la conta degli sfollati e l’attesa del Secchia a San Prospero, Cavezzo, Novi, e nelle frazioni arginali di Carpi come Cortile e San Martino Secchia e, a Soliera, Sozzigalli. Il Panaro, più placido, sta passando in piena senza troppi problemi a Camposanto e Finale Emilia, e farà così per tutto il resto della nottata e per gran parte di mercoledì.
Ed è arrivata anche la piena del Secchia nella Bassa  dopo aver creato preoccupazione a Campogalliano, dove sono state salvate 5 persone dalle acque tracimate e putroppo un centinaio di animalidi una fattoria è morto.
La Bassa che verrà attraversata per tutta notte dalle acqua fredde e gonfie che scendono dalla montagna. A Bastiglia a quanto pare sta transitando senza evidenti problemi.  Alle ore 19 la sindaca di Bastiglia Francesca Silvestri scriveva che dopo il monitoraggio a Ponte Bacchello che il livello si attesta a 11,10 metri ed era in crescita. Non era stata ancora superata la soglia 3.

Più complessa la situazione a Bomporto, dove invece è stato chiuso il ponte sul Naviglio che mostra infiltrazioni d’acqua a causa dello sbalzo di pressione tra le acque del Panaro e le acque del Naviglio. Preoccupa poi la situazione dela zona indistriale di Villavara e quelle più a ridosso del Secchia, per le quali il sindaco reitera le raccomandazioni di oggi (cercare di spostare i beni più a rischio nei piani alti e ascoltare le prescrizioni che arrivano dal Comune)

A San Prospero, dove la piena era attesa per le ore 18, arriverà invece alle ore 24, spiega l’assessora Debora Calzolari. E aggiunge; “Il fiume continua a crescere ma un po’ meno violentemente che stamattina. A Ponte Bacchello e Sozzigalli continua a crescere, è oltre gli e 11 metri ci aspettiamo una piena più grande di quella del 2009 che è stata la più grossa per noi, pur non avendo esondato”. Al momento non si prevedono evacuazioni di persone, permane il livello di massima attenzione.Il sindaco Sauro Borghi ha comunque invitato la popolazione a portarsi ai piani alti e a raggruppare gli effetti personali.

È importante, infatti, tenere pronto da portare via il necessario come farmaci, abbigliamento, cambi per i bimbi. Se c’è da evacuare, le istituzioni daranno avviso per strada e porta a porta e bisogna farsi trovare pronti.

Per quanto riguarda Cavezzo, per gli abitanti della frazione di Motta il Comune invita a spostarsi verso i piani più alti delle abitazioni. La piena è attesa in nottata, ponte Motta è stato già chiuso.

A Carpi, sono state allestite due postazioni di accoglienza per gli sfollati, in particolare per chi a San Martino Secchia decidesse di lasciare la propria abitazione per sicurezza. A Soliera  il Comune ha deciso di evacuare le abitazioni a ridosso dell’argine del Secchia: 200 persone sono state trasferite.

A Concordia il Comune ha dato indicazioni alla popolazione sui luoghi dei centri di accoglienza per gli eventuali sfollati: qui la mappa.

Ultima tappa della piena del Secchia nella Bassa sarà a Novi. Qui, come altrove, il Comune invita la popolazione a spostarsi ai piani alti delle abitazioni, ma aggiunge – evidentemente è stato evidenziato questo problema –  a non intasare le strade e i ponti per curiosità (leggi l’articolo).

In tutti questi Comuni mercoledì le scuole saranno chiuse

Nè a Cavezzo nè a Novi si terrà mercoledì il mercato settimanale.

IL PANARO

Il Panaro a Modena ha creato prevedibili disagi al Navicello e alla confluenza con il Tiepido dove si trovano una manciata di abitazioni che vanno regolarmente sott’acqua a ogni piena.
Ora il Panaro sta passando in piena senza troppi problemi a Camposanto e Finale Emilia, e farà così per tutto il resto della nottata e per gran parte di mercoledì. Il monitoraggio, amche inquesto caso, è continuo da parte della struttura di Protezione Civile, pronta a intervenire e avisare la popolazione se qualcosa andasse storto.

“Alle ore 19,00 locali il livello si è attestato a 10,12 metri – spiega la sindaca di Camposanto Antonella Baldini –
Continua il monitoraggio insieme al sistema di Protezione Civile; i volontari, al passaggio della piena, saranno sull’argine in osservazione costante.
Allo stato attuale, domani mercoledì 13 dicembre, le scuole rimarranno aperte. Se la situazione dovesse evolvere, sarà data pronta informazione.

Dal Comune di Finale aggiungono che “Si sta costantemente monitorando la situazione del livello del Panaro, che a partire da mezzanotte vedrà  un costante innalzamento del livello pari a circa 16 cm/ora ma, verso le ore 24 si dovrebbe raggiungere il culmine di piena e poi da quell’ora il livello dovrebbe cominciare a decrescere.
Tuttavia, tutti i volontari di Protezione Civile sono impegnati al controllo notturno degli argini alla ricerca di eventuali problematiche di carattere idraulico fino alle ore 6 di domani mattina.
Anche i volontari dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa sono pronti per ogni evenienza”

I PONTI CHIUSI

Rimangono chiusi a scopo precauzionale per tutta la notte tra martedì 12 e mercoledì 13 dicembre ponte Alto a Modena, il ponte dell’Uccellino e ponte Motta a Cavezzo, sulla strada provinciale 468, così come ponte vecchio di Navicello.

Anche il ponte sul Secchia tra la tangenziale di Modena (uscite 11 e 12) e la sp 413 nazionale per Carpi rimane chiuso. Il ponte sul Naviglio Bomporto riaprirà quando si sgonfierà un po’ il Panaro.

Sono chiusi :

Ponte Alto
Ponte dell’Uccellino
Ponte sul Secchia lungo la strada provinciale 413 che collega Modena a Carpi
Ponte di via Curtatone a Modena
Ponte Navicello Vecchio (sul Panaro)
Ponte Cà Bianca a Finale (sul Panaro)
Ponte San Martino Secchia
Ponte Motta
Ponte sul Naviglio a Bomporto
Chiuse le uscite 11 e 12 della tangenziale di Modena per Carpi

Chiusa l’uscita Carpi della autostrada A22

Al momento aperti i ponti Sozzigalli (Bacchello), Pioppa (Rovereto) e Concordia. La chiusura dei ponti a nord di Cavezzo (Pioppa, Concordia) al momento non è prevista ma potrebbe avvenire in serata.

Per tutta la notte proseguità anche l’attività di monitoraggio degli argini attuata dal sistema di Protezione civile che sta presidiando l’evolversi della situazione di criticità idraulica iniziata dalla giornata di lunedì con la piena del Secchia che, transitata a ponte Alto nel primo pomeriggio di martedì 12 dicembre, ha toccato livelli tra i più alti mai registrati. Alti anche i livelli del Panaro, ma senza particolari criticità.

Nel corso della giornata i tecnici comunali, quelli della Protezione civile e di Aipo, con l’aiuto di unità dell’Esercito, sono intervenuti per alcuni fontanazzi e per evitare tracimazioni degli argini in diverse zone del fiume, soprattutto nella zona di Ponte Alto.

I DISAGI PER GLI AUTOMOBILISTI

A partire dalla mattinata di martedì a causa della chiusura dei ponti, della rotatoria di Lesignana San Pancrazio prima e poi della chiusura delle uscite 11 e 12 della tangenziale di Modena in direzione Carpi, si sono verificati disagi nei collegamenti tra Modena e Carpi. Alcune difficoltà si sono registrate anche tra Modena, Bomporto e Bastiglia.
Stesso film potrebe ripresentarsi mercoledì

Nel corso della mattinata di martedì, in vista della fase acuta di piena, i cittadini delle località di San Pancrazio, Lesignana, Villanova e Ganaceto sono stati invitati a salire ai piani alti (e a spostare i propri beni da terra). In zona San Matteo, stradello Alzaia, zona Tav, i cittadini sono stati invitati precauzionalmente ad allontanarsi. Anche alcune aziende dell’area hanno deciso di sospendere l’attività nel primo pomeriggio.

 

LEGGI ANCHE
ARRIVA LA PIENA DEL SECCHIA, TUTTO QUEL CHE C’E’ DA SAPERE
LE SCUOLE CHIUSE MERCOLEDì 13 DICEMBRE
A MIRANDOLA SCUOLE APERTE, E SI PREPARA L’ACCOGLIENZA PER EVENTUALI SFOLLATI

 

 

sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto
Glocal
Sud Italia in profonda crisi: cresce il divario tra Nord e Sud
Nel rapporto Svimez sul Mezzogiorno italiano, si delinea un quadro socio-economico sconcertante, a causa soprattutto della ormai consolidata incapacità delle istituzioni locali di erogare servizi che vadano verso il benessere di imprese e cittadini, e con una sempre maggiore presenza delle varie mafie locali all’interno delle istituzioni stesse.leggi tutto
Consigli di salute
I denti e la loro funzione: qual è la differenza fra incisivi, canini, premolari e molari?
Ogni tipo ha una posizione ben precisa lungo l’arcata dentale e svolge una funzione specificaleggi tutto
Glocal
Settore ICT: 45mila posti di lavoro nel triennio 2019 - 2021
Secondo un’indagine realizzata da Confindustria, su dati raccolti da Istat e Unioncamere, nel triennio 2019 – 2021, nel settore ICT si stima una offerta di lavoro che supererà le 45.000 unità.leggi tutto
Glocal
Il 50% della ricchezza mondiale in mano a pochi
Secondo una ricerca realizzata dalla Boston Consulting Group, denominata, “Global Wealth 2019: Reigniting Radical Growth”, la ricchezza finanziaria privata nel mondo a fine 2018 ha raggiunto i 206 mila miliardi di dollari: 1,9 volte il PIL mondiale.leggi tutto
Consigli di salute
Alzheimer, la salute di denti e gengive aiuta a ridurne il rischio
Uno studio ha dimostrato come parodontite e Alzheimer siano collegati: ecco perché prendersi cura dei denti è importante leggi tutto
Consigli di salute
Denti e postura, il legame è stretto
Tanti i disturbi correlati: emicrania, dolori nella masticazione, ma anche ernia del disco e tendiniti.leggi tutto
Glocal
Secondo trimestre del 2019: probabile PIL negativo
Il Rapporto annuale dell’Istat sulla situazione macroeconomica del Paese, sentenzia in modo chiaro che nel secondo trimestre dell’anno in corso è prevista una forte contrazione del PIL, al punto che si prevede una differenza negativa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Ecco il volto della mummia in 3D
    Ecco il volto della mummia in 3D
    Appartiene alla collezione egizia dei Musei civici di Modena[...]
    Nasce il Centro di soccorso e cura delle tartarughe marine
    Nasce il Centro di soccorso e cura delle tartarughe marine
    Ha trovato casa nella sede di Arpae, dove sorgono due vasche ad hoc[...]
    C'è un po' di Emilia-Romagna nel nuovo Governo
    C'è un po' di Emilia-Romagna nel nuovo Governo
    Con i ministri Franceschini e De Micheli[...]
    Praticamente tutti i giorni sopra i 30 gradi, agosto da incubo quello del 2019
    Praticamente tutti i giorni sopra i 30 gradi, agosto da incubo quello del 2019
    La temperatura minima più bassa è risultata di 18.9°C il giorno 16, un fresco solo relativo, di poco sotto la media.[...]
    Perde i sensi da sola in casa, dopo 3 giorni la salva il dentista
    Perde i sensi da sola in casa, dopo 3 giorni la salva il dentista
    Non si era presentata a un appuntamento e l'uomo si era preoccupato[...]
    "Spostate quel cammello". Ubriaco crea scompiglio a San Felice
    "Spostate quel cammello". Ubriaco crea scompiglio a San Felice
    A bordo della sua auto si era fermato in mezzo alla strada e si era messo a suonare convulsamente il clacson[...]
    Troppa plastica nei mari, ce lo ricorda il container diventato opera d'arte a Novi
    Troppa plastica nei mari, ce lo ricorda il container diventato opera d'arte a Novi
    L'opera è stata ideata e realizzata da 3 artisti: Marcello Buganza in arte Cello, Emma Gandolfi (Zia Memmi) e Stefano Tincani.[...]
    Gattini abbandonati in un giardino, salvati
    Gattini abbandonati in un giardino, salvati
    Sono appena nati, hanno bisogno di molte cure poi saranno pronti per essere adottati[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: