SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”

di Andrea Lodi

In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”. Vale a dire che poco più di 78 milioni di europei vivono in condizioni di povertà. Purtroppo, in termini assoluti, l’Italia è al primo posto della triste classifica, con circa 10,5 milioni di cittadini che faticano a tirare avanti: a pagare l’affitto con regolarità, o a pagare le bollette delle utenze domestiche. Stato di povertà relativa (1), viene definita, da non confondersi con la povertà assoluta (2), che vede coinvolti ben 4,7 milioni di cittadini italiani.

In termini percentuali però la classifica cambia. Le percentuali dei poveri rispetto alla popolazione residente sono ben diverse, con la Romania al primo posto con un tasso di povertà del 49,7%, seguita a ruota dalla Bulgaria con il 47,9% e dalla Grecia con il 35,6%. L’Italia è al 10° posto con un tasso del 17,2%, subito dopo la Spagna.

Dati impressionanti, conseguenza di una crisi socio-economica che sta sempre più evidenziando i limiti e le contraddizioni di un sistema sociale che non regge più, che vede sempre più aumentare il divario tra ricchi e poveri, sui quali pesano troppi anni di scelte politiche ed economiche sbagliate.

Leggi l’articolo pubblicato su questo giornale il 23/11/16 dal titolo  “In calo la ricchezza degli italiani”

Gli italiani faticano ad uscire dalla crisi. La crisi di un “sistema” che non è più in grado di garantire ai “comuni cittadini” – da distinguere dalle classi privilegiate appartenenti a questa o quella corporazione, prima tra tutte i politici di ogni categoria e orientamento – quei diritti sanciti, e tanto conclamati, dalla nostra costituzione.

Negli ultimi due anni, tuttavia, la situazione sembra essere migliorata. In Europa nel 2014 si contavano ben 98,1 milioni di poveri. In Italia nello stesso periodo il numero di cittadini in condizioni di povertà è calato di 3,4 milioni di unità. Sintomo di una ripresa che stenta a “partire”? O molto probabilmente un effetto (temporaneo?) delle riforme messe in atto dal Governo negli ultimi due anni?

In Italia come in Europa sono soprattutto i cittadini con basso livello di scolarizzazione a vivere in stato di privazione. Diplomati e laureati hanno più probabilità a trovare un impiego sicuro (così si evince dai dati pubblicati da Eurostat). Quanto affermato da Eurostat troverebbe conferma dalla situazione del nostro Paese, dove il tasso di diplomati e laureati del 26,2% è di molto inferiore rispetto alla media comunitaria del 39,1%. Ma la Commissione europea non si ferma qua. Il tasso degli abbandoni scolastici, infatti, è superiore rispetto alla media comunitaria (13,8% contro il 10,7% Ue).

 Leggi l’articolo pubblicato su questo giornale il 26/11/14 dal titolo  “Un popolo di ignoranti”

Secondo l’Istat nei prossimi anni, il numero di cittadini italiani a rischio di povertà o esclusione sociale, è pari a 18 milioni (il 30% circa della popolazione residente). Una previsione, si spera errata, che se associata ad una disuguaglianza dei redditi maggiore rispetto alla media dei Paesi europei, dovrebbe preoccupare i nostri governanti. Secondo l’istituto di statistica, infatti, nel 2015 le famiglie italiane hanno registrato “una significativa e diffusa crescita del reddito disponibile e del potere d’acquisto” associata tuttavia “a un aumento della disuguaglianza economica e del rischio di povertà o esclusione sociale”.

Buon 4 marzo a tutti.

Note:

  • Si definisce stato di povertà relativa, la condizione in cui si viene a trovare un individuo quando non è in grado di garantirsi gli standard di vita prevalenti all’interno di una data comunità e comprendente bisogni che vanno al di là della semplice sopravvivenza. Si tratta in genere di bisogni dipendenti dall’ambiente sociale, economico e culturale in cui vive l’individuo che possono variare nel tempo e nello spazio.
  • Si definisce stato di povertà assoluta, la condizione di povertà in cui si viene a trovare un individuo quando non è in grado di soddisfare necessità fisiologiche di base quali: i bisogni primari, il minimo vitale, il fabbisogno nutrizionale minimo, la disponibilità di beni e servizi essenziali per la sopravvivenza. E’ “assoluta” in quanto prescinde dagli standard di vita prevalenti all’interno della comunità di riferimento.

Rubriche

Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Bimbo di Mirandola scrive alla regina Elisabetta. E lei gli risponde
    Bimbo di Mirandola scrive alla regina Elisabetta. E lei gli risponde
    Ha ringraziato il piccolo Benedetto per il gentile pensiero rivolto a sua Maestà[...]
    Il miglior posto al mondo dove mangiare è Modena. Chez Massimo Bottura
    Il miglior posto al mondo dove mangiare è Modena. Chez Massimo Bottura
    Con la sua Osteria Francescana è di nuovo al primo posto dei 50 Best Restaurant. [...]
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Accade a 50 anni dalla scomparsa di Giovannino Guareschi[...]
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    L'imprenditore argentino diventerà dottore in Ingegneria del Veicolo[...]
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Si usa per ridurre il dolore neuropatico cronico di intensità elevata e trattare i pazienti affetti da sclerosi multipla con spasticità, in caso di resistenza alle terapie convenzionali.[...]
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Una sigora di Bomporto chiede giustizia per quel che le è accaduto loscorso febbraio[...]
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Allarme in paese per il via vai di lampeggianti blu nella notte[...]
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Brusco risveglio per tanti finalesi nella notte tra mercoledì e giovedì attorno alle 3 del mattino[...]
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Davanti alla gelateria che lancia l'iniziativa ci saranno i volontari dell’associazione a fare informazione[...]
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Si tratta di una epigrafe vergata su una tavola di legno piantata sul terreno[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: