SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”

di Andrea Lodi

In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”. Vale a dire che poco più di 78 milioni di europei vivono in condizioni di povertà. Purtroppo, in termini assoluti, l’Italia è al primo posto della triste classifica, con circa 10,5 milioni di cittadini che faticano a tirare avanti: a pagare l’affitto con regolarità, o a pagare le bollette delle utenze domestiche. Stato di povertà relativa (1), viene definita, da non confondersi con la povertà assoluta (2), che vede coinvolti ben 4,7 milioni di cittadini italiani.

In termini percentuali però la classifica cambia. Le percentuali dei poveri rispetto alla popolazione residente sono ben diverse, con la Romania al primo posto con un tasso di povertà del 49,7%, seguita a ruota dalla Bulgaria con il 47,9% e dalla Grecia con il 35,6%. L’Italia è al 10° posto con un tasso del 17,2%, subito dopo la Spagna.

Dati impressionanti, conseguenza di una crisi socio-economica che sta sempre più evidenziando i limiti e le contraddizioni di un sistema sociale che non regge più, che vede sempre più aumentare il divario tra ricchi e poveri, sui quali pesano troppi anni di scelte politiche ed economiche sbagliate.

Leggi l’articolo pubblicato su questo giornale il 23/11/16 dal titolo  “In calo la ricchezza degli italiani”

Gli italiani faticano ad uscire dalla crisi. La crisi di un “sistema” che non è più in grado di garantire ai “comuni cittadini” – da distinguere dalle classi privilegiate appartenenti a questa o quella corporazione, prima tra tutte i politici di ogni categoria e orientamento – quei diritti sanciti, e tanto conclamati, dalla nostra costituzione.

Negli ultimi due anni, tuttavia, la situazione sembra essere migliorata. In Europa nel 2014 si contavano ben 98,1 milioni di poveri. In Italia nello stesso periodo il numero di cittadini in condizioni di povertà è calato di 3,4 milioni di unità. Sintomo di una ripresa che stenta a “partire”? O molto probabilmente un effetto (temporaneo?) delle riforme messe in atto dal Governo negli ultimi due anni?

In Italia come in Europa sono soprattutto i cittadini con basso livello di scolarizzazione a vivere in stato di privazione. Diplomati e laureati hanno più probabilità a trovare un impiego sicuro (così si evince dai dati pubblicati da Eurostat). Quanto affermato da Eurostat troverebbe conferma dalla situazione del nostro Paese, dove il tasso di diplomati e laureati del 26,2% è di molto inferiore rispetto alla media comunitaria del 39,1%. Ma la Commissione europea non si ferma qua. Il tasso degli abbandoni scolastici, infatti, è superiore rispetto alla media comunitaria (13,8% contro il 10,7% Ue).

 Leggi l’articolo pubblicato su questo giornale il 26/11/14 dal titolo  “Un popolo di ignoranti”

Secondo l’Istat nei prossimi anni, il numero di cittadini italiani a rischio di povertà o esclusione sociale, è pari a 18 milioni (il 30% circa della popolazione residente). Una previsione, si spera errata, che se associata ad una disuguaglianza dei redditi maggiore rispetto alla media dei Paesi europei, dovrebbe preoccupare i nostri governanti. Secondo l’istituto di statistica, infatti, nel 2015 le famiglie italiane hanno registrato “una significativa e diffusa crescita del reddito disponibile e del potere d’acquisto” associata tuttavia “a un aumento della disuguaglianza economica e del rischio di povertà o esclusione sociale”.

Buon 4 marzo a tutti.

Note:

  • Si definisce stato di povertà relativa, la condizione in cui si viene a trovare un individuo quando non è in grado di garantirsi gli standard di vita prevalenti all’interno di una data comunità e comprendente bisogni che vanno al di là della semplice sopravvivenza. Si tratta in genere di bisogni dipendenti dall’ambiente sociale, economico e culturale in cui vive l’individuo che possono variare nel tempo e nello spazio.
  • Si definisce stato di povertà assoluta, la condizione di povertà in cui si viene a trovare un individuo quando non è in grado di soddisfare necessità fisiologiche di base quali: i bisogni primari, il minimo vitale, il fabbisogno nutrizionale minimo, la disponibilità di beni e servizi essenziali per la sopravvivenza. E’ “assoluta” in quanto prescinde dagli standard di vita prevalenti all’interno della comunità di riferimento.

Rubriche

Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto
Glocal
L’intelligenza artificiale creerà nuovi posti di lavoro?
L’intelligenza artificiale migliorerà la produttività di molti posti di lavoro, eliminando milioni di posizioni di medio e basso livello, ma anche creando milioni di nuove posizioni di alta qualifica.leggi tutto
Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • Watch"Il meteorite è caduto qui", tra Mirandola e San Felice
    • WatchL'arrivo del Papa a San Giacomo Roncole con la musica dei Rulli Frulli
    • WatchBomporto, presentate le barriere antinondazione

    Curiosità

    Finale Emilia tutti in festa per Isabel allo Zecchino d'oro
    Finale Emilia tutti in festa per Isabel allo Zecchino d'oro
    La piccola, che di cognome fa Tangerino e ha 8 anni, ha portato la canzone "Nero Nero"[...]
    Addio a gatto Gino, il re di San Giovanni in Persiceto
    Addio a gatto Gino, il re di San Giovanni in Persiceto
    Il felino, amatissimo e molto noto, è stato investito da un'auto[...]
    La verità su Pico della Mirandola: fu ucciso dall'arsenico
    La verità su Pico della Mirandola: fu ucciso dall'arsenico
    La scoperta dopo 500 anni dalla morte del celebre umanista[...]
    Mirandola, sulla porta di casa trova un serpente lungo un metro
    Mirandola, sulla porta di casa trova un serpente lungo un metro
    Solo un grande spavento per l'uomo che l'ha trovato, ma il biacco è innocuo[...]
    Si fanno a Soliera i video Youtube di Alle Tatoo diventati virali
    Si fanno a Soliera i video Youtube di Alle Tatoo diventati virali
    Ha ospitato anche un idolo dei più giovani, il gamer GaBBoDSQ, che ha formato il tatuaggio di un suo fan[...]
    Da Finale Emilia a Tu Si Que Vales c'è Federico Tassini
    Da Finale Emilia a Tu Si Que Vales c'è Federico Tassini
    Su Caanale 5 una riduzione del grandioso spettacolo su Leonardo da Vinci che ha fatto vincere a Federico e compagni il campionato del mondo di pattinaggio[...]
    Per Skipass a Modena il trampolino più grande mai costruito in Italia
    Per Skipass a Modena il trampolino più grande mai costruito in Italia
    Svetta nell'area esterna del quartiere fieristico l'imponente trampolino, 46 metri di altezza e 130 metri di lunghezza, il più grande mai costruito in Italia[...]
    Si rompe la sedia mentre gioca a carte al bar, risarcimento da 10 mila euro
    Si rompe la sedia mentre gioca a carte al bar, risarcimento da 10 mila euro
    Dovranno pagare i gestori. L'assicurazione del bar, invece, non è stata ritenuta responsabile dell'accaduto. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: