SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate

di Andrea Lodi

Sono trascorsi pochi giorni dalle elezioni politiche dall’esito scontato. Grazie al “rosatellum”, nome impronunciabile dell’ultimo sistema elettorale votato dal nostro parlamento, la politica ha raggiunto l’obiettivo che si era prefissato: garantire la ingovernabilità al nostro Paese. Ma non dovrebbe essere il contrario? Chiede mia figlia. Certo, in un Paese normale sì ma noi purtroppo non abbiamo ancora raggiunto un discreto livello di maturità.

Leggi l’articolo pubblicato su questo giornale il 5/3/18 dal titolo “Storia semiseria di un delirio elettorale”

Questo è l’ultimo (?) indegno segnale di un Paese, che se dovesse essere preso in esame in merito alla sua intelligenza da un popolo alieno per valutarne la convenienza ad invaderci, ci garantirebbe la salvezza assoluta.

Gli investitori stranieri

Purtroppo se continuiamo così, dobbiamo aspettarci un futuro non propriamente dei più rosei. I segnali che stiamo dando agli investitori stranieri, non sono dei migliori. In un mondo che cambia, America a parte che non sta anch’essa attraversando un gran momento, in un mondo dove stanno sempre più avanzando, anche in Europa, realtà in grado di contrastare la forza del Made in Italy, se non corriamo ai ripari, rischiamo che il cosiddetto “italian sound” si trasformi in “italian noise”. C’è il forte rischio che il consistente aumento degli investimenti esteri in Italia avuto nel corso del 2017, nei prossimi anni vada letteralmente bruciato.

Ce ne dà conferma anche il World Economic Forum, che posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 (seguita solo da Portogallo e Grecia) nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.

L’economia inclusiva

Il termine inclusività, intendiamoci, non è una roba da sinistrorsi radical chic, ma si tratta di un concetto molto importante. Esprime infatti la capacità (o meglio l’obiettivo) di un sistema economico di garantire un alto tasso di occupazione, favorendo la coesione economica, sociale e territoriale, e quindi di contrastare la povertà. “L’economia inclusiva  – secondo il progetto WAVE di BNP Paribas – non è solo questione di soldi ma abbraccia la grande sfida relativa alla ricerca di incroci positivi nei quali gli imperativi commerciali del mondo del business vengono orientati in direzione della riduzione della povertà”.

L’indagine del World Economic Forum

L’indice stilato dal World Economic Forum prende in considerazione crescita e sviluppo, in particolare il tenore di vita, la sostenibilità ambientale ma anche l’equità intergenerazionale, definita “protezione delle future generazioni dall’indebitamento”: il cosiddetto rapporto debito/Pil, che in Italia ha raggiunto quota 131,6% nel 2017, uno dei più alti al mondo (la Germania nel 2017 è a quota 66,9%, contro il 76,3% del 2014).

L’indagine ha preso in considerazione i dati di centotre Paesi, tra i quali ventinove sono quelli considerati ad “economia avanzata” (anche Slovenia, Slovacchia ed Estonia).

Purtroppo in Italia la situazione è andata peggiorando negli ultimi dieci anni: l’indice di inclusività infatti ha perso 0,4 punti. Molti Paesi del G20 hanno invece evidenziato trend di miglioramento, tra i quali Australia, Germania, Corea del Sud, Canada, Francia, Regno Unito, Stati Uniti e Giappone. L’indice di Francia e Germania, ad esempio, è cresciuto rispettivamente di 1,9 e 1,2 punti.

Il rapporto mondiale sulla felicità

L’indice di inclusività va di pari passo con quanto emerso dal “rapporto mondiale sulla felicità” realizzato nel 2017 dalle Nazioni Unite. Tale rapporto prende in considerazioni alcuni parametri, tra i quali ricchezza, lavoro, obiettivi condivisi, buona gestione e solide fondamenta sociali. Anche se la ricchezza non è considerato il primo dei parametri che concorrono a determinare la “felicità di un popolo”, se guardiamo la classifica, osserviamo che c’è una strana coincidenza: ai primi posti della classifica ci sono i Paesi più ricchi. La classifica del rapporto mondiale sulla felicità, infatti, vede tra i primi dieci classificati, dal primo al decimo, Paesi come: Norvegia, Danimarca, Islanda, Svizzera, Finlandia, Paesi Bassi, Canada, Nuova Zelanda, Australia e Svezia.

Gli Usa sono al 14° posto, la Germania al 16°, il Regno Unito al 19°, la Francia al 31° e l’Italia al 48° tra l’Uzbekistan e la Russia rispettivamente al 47° ed al 49° posto.

Sono infatti la garanzia occupazionale ed i buoni redditi che concorrono, in primis, a rendere le persone felici.

Tornando all’analisi del World Economic Forum, si legge nel rapporto che “questa analisi suggerisce che la crescita del Pil è una condizione necessaria ma non sufficiente per raggiungere un progresso diffuso del tenore di vita». In generale, il problema della scarsa inclusività e di conseguenza quello delle crescenti disuglianze, prosegue il documento, «è dovuto a una mancanza di attenzione e di investimento in politiche chiave», sostituiti dall’applicazione nuda e cruda della «legge di ferro del capitalismo». La disuguaglianza socioeconomica «deve essere riconosciuta, messa tra le priorità e misurata come tale per sostenere la fiducia pubblica nella capacità del progresso tecnologico e dell’integrazione economica internazionale di sostenere un tenore di vita migliore per tutti”.

Non si può che essere d’accordo. Non mi risulta però che sia stato un tema trattato in Italia durante l’ultima campagna elettorale. In Germania fanno la “grosse Koalition” per garantire stabilità e governabilità al Paese, qui di “grosse” invece abbiamo altre cose che non si possono dire.

Rubriche

Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto
Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Si ricorda così come la città abbia un cuore pulsante e una offerta che non ha nulla da invidiare ai centri commerciali e allo shopping su Internet[...]
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Per omicidio colposo legato all'omessa custodia dell'animale[...]
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    "Il mio cuore ormai si è perso per lei", spiega il giovane che era stato con la Croce Rossa a San Felice a prestare aiuto durante il sisma[...]
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Nei guai un professionista di 30 anni apparentemente insospettabile[...]
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Più di 40 ragazzini si erano dati appuntamento per picchiarsi[...]
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    Allo stato attuale il livello del fiume è stazionario in lenta diminuzione[...]
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Un pensionato carpigiano aveva visto un annuncio su internet[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: