SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Maltempo, la Provincia scrive all’Anas

L’Anas deve garantire le manutenzioni sulla rete stradale di competenza, investire sulla statale 12 e sulla Via Emilia nel territorio modenese oltre a prendersi in carico il tratto da Baggiovara e Casinalbo della superstrada Modena-Sassuolo, attualmente gestito dalla Provincia.

Sono alcune delle richieste dei sindaci modenesi e della Provincia all’Anas, messe nero su bianco in una lettera inviata all’ente per chiedere un incontro. La decisione è arrivata a conclusione dell’Assemblea dei sindaci che si è tenuta nella sede della Provincia lunedì 19 marzo.

“Abbiamo raccolto dai sindaci – ha chiarito Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena – le esigenze dei territori. Servono investimenti importanti e le manutenzioni per garantire una maggiore competitività, sicurezza stradale e qualità dei collegamenti, soprattutto dopo le recenti ondate di maltempo che hanno provocato il degrado di diversi tratti viari”.

Su questi temi Provincia e sindaci chiedono un incontro con i responsabili di Anas sia del coordinamento nord est Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia che di quello del compartimento regionale.

Nella lettera sono elencati i diversi interventi strutturali a carico di Anas attesi da tempo, come il completamento della tangenziale di Mirandola e le tangenziali di Montale, Sorbara e San Prospero, oltre agli interventi per migliorare la statale 9 da Modena a Castelfranco Emilia e verso Rubiera; poi c’è il capitolo manutenzioni a partire dalla tangenziale di Modena e sulla statale 12 a Formigine e a Maranello, oltre all’avvio dei lavori di adeguamento delle curve dei Carrai a Pavullo, per risolvere il restringimento in attraversamento di Lama Mocogno, fino al completamento del collegamento con la tangenziale di Pievepelago.

Nel corso dell’Assemblea dei sindaci è stato fatto anche il punto sul maltempo.

La Provincia raccoglierà nei prossimi giorni tutte le segnalazioni di dissesti e danni da inviare alla Regione che sta pianificando le risorse necessarie far fronte all’emergenza.

Come ha sottolineato Gian Carlo Muzzarelli, “i costi per manutenzioni, spalata neve e sale quest’anno sono saliti enormemente e nelle prossime settimane, quando il tempo migliorerà, occorrerà avviare gli interventi di ripristino della viabilità danneggiata, senza trascurare i lavori contro il dissesto idrogeologico”.

Per quanto riguarda la viabilità provinciale, i tecnici della Provincia hanno valutato costi complessivi a carico della Provincia per la spalata neve della rete delle strade provinciali pari a oltre 1,5 milioni di euro di cui 250 mila per l’acquisto del sale.

Rubriche

Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Negli ultimi giorni è spuntata una Pagina Facebook in cui c'è un personaggio inventato che fa campagna elettorale[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: