SulPanaro Expo SulPanaro Expo

San Prospero, due fototrappole mobili e già cento multe per chi abbandona la spazzatura

SAN PROSPERO – Due fototrappole mobili e già cento multe per chi abbandona la spazzatura. Sono i primi dati della lotta agli zozzoni del rusco che lasciano la propria spazzatura in giro da quando è stata avviata la raccolta differenziata porta a porta. Del tema si è discusso nei giorni scorsi all’Auditorium di San Prospero, dove era in programma un incontro pubblico per fare il punto sulla raccolta “porta a porta” partita poco più di 3 mesi fa. Presenti l’amministrazione comunale e i dirigenti di Aimag. Il nuovo servizio ha generato qualche malumore tra i cittadini, soprattutto in merito alla tariffa della Tari, ma il sindaco Sauro Borghi si dichiara soddisfatto per i risultati raggiunti finora. <Il sistema sta funzionando – spiega Borghi -, come dimostrano i primi dati riferiti da Aimag. L’anno scorso, con la raccolta a cassonetto, la differenziata era al 44%, con il “porta a porta” siamo già arrivati all’89%.

In merito alla tassa dei rifiuti, non è vero che a San Prospero paghiamo di più rispetto agli altri comuni dell’Area Nord. Siamo stati gli ultimi a passare al “porta a porta” e quindi solo dal prossimo anno usufruiremo degli incentivi previsti. A questo bisogna aggiungere che per mesi abbiamo avuto i “pendolari” della spazzatura che dai comuni limitrofi venivano a portare l’immondizia nei nostri cassonetti e anche questo incide sulla Tari che paghiamo.  Anche il costo di uno svuotamento in più del bidone dell’indifferenziato, rispetto a quelli previsti, è in linea con l’Area Nord: per esempio, a San Prospero costa 1,25 euro in più rispetto a Cavezzo. Ma noi abbiamo messo a punto diversi modi per risparmiare sulla bolletta. Abbiamo rivisto gli orari dell’isola ecologica, ora aperta tutto il sabato, stanziato in bilancio 10mila euro di incentivi da suddividere tra coloro che seguono comportamenti virtuosi nella raccolta differenziata. Inoltre, per calmierare i costi, da anni alcuni dipendenti comunali si occupano di raccogliere i rifiuti abbandonati, coadiuvando il lavoro di Aimag.
Dalle previsioni, emerge che il 66% dei cittadini pagherà in media di meno rispetto al passato, mentre per il 33% le bollette saranno più care anche in virtù del fatto che la nuova tariffa tiene conto dei componenti del nucleo familiare e non più dei metri quadrati dell’abitazione>.

Intanto, continua la lotta agli abbandoni dei rifiuti. <Sono state posizionate due fototrappole – conclude Borghi – che vengono sistematicamente spostate sul territorio. Negli ultimi mesi sono state elevate un centinaio di multe per abbandono della spazzatura sul nostro territorio, per lo più comminate a “pendolari” che dai comuni limitrofi venivano a portare l’immondizia da noi>.

Rubriche

Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Si ricorda così come la città abbia un cuore pulsante e una offerta che non ha nulla da invidiare ai centri commerciali e allo shopping su Internet[...]
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Per omicidio colposo legato all'omessa custodia dell'animale[...]
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    "Il mio cuore ormai si è perso per lei", spiega il giovane che era stato con la Croce Rossa a San Felice a prestare aiuto durante il sisma[...]
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Nei guai un professionista di 30 anni apparentemente insospettabile[...]
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Più di 40 ragazzini si erano dati appuntamento per picchiarsi[...]
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    Allo stato attuale il livello del fiume è stazionario in lenta diminuzione[...]
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Un pensionato carpigiano aveva visto un annuncio su internet[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: