SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Al Policlinico operata di cataratta una donna di 103 anni

 

Da qualche giorno un’arzilla modenese di 103 anni potrà vedere di nuovo in maniera soddisfacente e questo gli consentirà di una migliore qualità di vita. Il risultato è stato ottenuto grazie all’equipe di Oculistica del Policlinico di Modena, diretta dal prof. Gian Maria Cavallini che ha eseguito in anestesia un intervento di cataratta in un paziente. Non vi sono state complicanze e la paziente è rientrata a casa propria subito dopo l’intervento chirurgico con miglioramento immediato della capacità visiva.

A Modena – spiega il prof. Gian Maria Cavallini – sono oltre 14.000 gli over 80, 2900 hanno più di 90 anni, 77 sono gli ultracentenari. Nella popolazione con più di 80 anni la prevalenza di cataratta è del 68%, questo significa che oltre due terzi delle persone con oltre 80 anni presentano catarattaUn tempo pazienti di questa età venivano operati più raramente in quanto erano meno numerosi e arrivavano a queste età avanzate in condizioni generali più critiche ed era meno sentita la necessità dell’autosufficienza. Oggigiorno la maggior parte di questi pazienti ricerca l’autonomia anche nella possibilità di poter ancora guidare e per questo viene richiesta una buona capacità visiva. Oggi, grazie all’innovazione tecnologica, all’utilizzo di ultrasuoni e di incisioni chirurgiche estremamente ridotte riusciamo a operare pazienti molto anziani, a patto che le condizioni cliniche siano stabili, come è il caso della signora  di 103 anni che abbiamo operato nei giorni scorsi.” Al Policlinico di Modena l’intervento di cataratta viene eseguito con tecnica di microfacoemulsificazione bimanuale: questo consente di eseguire due incisioni di soli 1.4 mm. L’intervento viene eseguito in regime ambulatoriale e il paziente rientra a casa propria subito dopo l’intervento.  Il decorso post-operatorio è estremamente rapido così come il recupero visivo.

 

Per cataratta – aggiunge il prof. Gian Maria Cavallini – si intende qualsiasi perdita di trasparenza del cristallino e ciò può causare una diminuzione dell’acuità visiva. L’incidenza di cataratta aumenta all’aumentare dell’età. L’unico trattamento efficace della cataratta consiste nell’estrazione chirurgica del cristallino opacizzato e la sua sostituzione con una lente artificiale. L’intervento di cataratta nel “grande anziano”, con il conseguente miglioramento della capacità visiva, si associa a una diminuzione del rischio di cadute e ad un miglioramento del grado di autonomia nelle attività quotidiane, come leggere il giornale, prendere un taxi, riconoscere le persone, vedere i prezzi al supermercato siano attività più agevoli dopo l’intervento di cataratta”. Il miglioramento del grado di autonomia e della capacità visiva del paziente ha ricadute anche dal punto di vista neurocognitivo rallentando il fisiologico decadimento psichico proprio delle età più avanzate, come dimostrato da studi inglesi e giapponesi che hanno somministrato scale di valutazione cognitiva pre e post-intervento a distanza di 6 mesi ottenendo un netto miglioramento dei risultati.

In Italia sono circa 750.000 i pazienti che annualmente ricorrono all’intervento di cataratta. A Modena, il Policlinico esegue circa 2200 interventi di cataratta all’anno, considerando ogni fascia di età, dai neonati agli ultracentenari.

La frequente presenza di concomitanti patologie sistemiche – conclude Cavallini – come ad es. patologie cardiovascolari, dismetaboliche e respiratorie, nei pazienti molto anziani vanno attentamente considerate e analizzate in quanto possono aumentare i rischi durante l’intervento chirurgico. Per questo motivo sono fondamentali la valutazione preoperatoria e una valutazione anestesiologica. I pazienti operati presso il Policlinico di Modena eseguono esami preoperatori, ECG ed è sempre presente un anestesista durante l’intervento chirurgico”.

Rubriche

Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto
Glocal
L’intelligenza artificiale creerà nuovi posti di lavoro?
L’intelligenza artificiale migliorerà la produttività di molti posti di lavoro, eliminando milioni di posizioni di medio e basso livello, ma anche creando milioni di nuove posizioni di alta qualifica.leggi tutto
Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • Watch"Il meteorite è caduto qui", tra Mirandola e San Felice
    • WatchL'arrivo del Papa a San Giacomo Roncole con la musica dei Rulli Frulli
    • WatchBomporto, presentate le barriere antinondazione

    Curiosità

    Finale Emilia tutti in festa per Isabel allo Zecchino d'oro
    Finale Emilia tutti in festa per Isabel allo Zecchino d'oro
    La piccola, che di cognome fa Tangerino e ha 8 anni, ha portato la canzone "Nero Nero"[...]
    Addio a gatto Gino, il re di San Giovanni in Persiceto
    Addio a gatto Gino, il re di San Giovanni in Persiceto
    Il felino, amatissimo e molto noto, è stato investito da un'auto[...]
    La verità su Pico della Mirandola: fu ucciso dall'arsenico
    La verità su Pico della Mirandola: fu ucciso dall'arsenico
    La scoperta dopo 500 anni dalla morte del celebre umanista[...]
    Mirandola, sulla porta di casa trova un serpente lungo un metro
    Mirandola, sulla porta di casa trova un serpente lungo un metro
    Solo un grande spavento per l'uomo che l'ha trovato, ma il biacco è innocuo[...]
    Si fanno a Soliera i video Youtube di Alle Tatoo diventati virali
    Si fanno a Soliera i video Youtube di Alle Tatoo diventati virali
    Ha ospitato anche un idolo dei più giovani, il gamer GaBBoDSQ, che ha formato il tatuaggio di un suo fan[...]
    Da Finale Emilia a Tu Si Que Vales c'è Federico Tassini
    Da Finale Emilia a Tu Si Que Vales c'è Federico Tassini
    Su Caanale 5 una riduzione del grandioso spettacolo su Leonardo da Vinci che ha fatto vincere a Federico e compagni il campionato del mondo di pattinaggio[...]
    Per Skipass a Modena il trampolino più grande mai costruito in Italia
    Per Skipass a Modena il trampolino più grande mai costruito in Italia
    Svetta nell'area esterna del quartiere fieristico l'imponente trampolino, 46 metri di altezza e 130 metri di lunghezza, il più grande mai costruito in Italia[...]
    Si rompe la sedia mentre gioca a carte al bar, risarcimento da 10 mila euro
    Si rompe la sedia mentre gioca a carte al bar, risarcimento da 10 mila euro
    Dovranno pagare i gestori. L'assicurazione del bar, invece, non è stata ritenuta responsabile dell'accaduto. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: