SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone

Un anno di celebrazioni con mostrerassegne cinematograficheconcorsi letteraripresentazioni di libri, conferenzee dibattiti culturali, nel ricordo di Giovannino Guareschi, originario di Fontanelle di Roccabianca, nel Parmense, scomparso a Cervia nel 1968.

A cinquant’anni dalla morte del grande scrittore e giornalista, meglio noto al grande pubblico come il ‘papà’ di Don Camillo e Peppone, i due personaggi resi celebri dai suoi libri e protagonisti della fortunata saga cinematografica ambientata nella Bassa, la Regione Emilia-Romagna ha deciso di rendere omaggio e offrire il proprio contributo alla valorizzazione della sua figura di intellettuale rigoroso e onesto, capace di parlare al cuore della gente.

La presentazione alla stampa del ricchissimo cartellone di iniziative ed eventi culturali nel segno di uno degli autori italiani più tradotti e venduti nel mondo, che proseguirà fino a maggio 2019, è avvenuta questa mattina a Bologna presso la sede della Giunta regionale, con la partecipazione degli assessori regionali Andrea Corsini (Turismo) e Massimo Mezzetti (Cultura) e la presenza dei sindaci dei Comuni di Roccabianca, Marco Antonioli, e di Busseto, Giancarlo Contini, che hanno promosso la nascita del Comitato organizzatore, presieduto da Giorgio Vittadini, uno tra i fondatori del Meeting per l’amicizia tra i popoli di Rimini, oltre al coordinatore generale del progetto, il giornalista e scrittore Egidio Bandini.

Nel programma spiccano un paio di iniziative organizzate direttamente dall’Istituto per i beni culturali della Regione (Ibc), tra cui una mostra di fotografie autografe dello scrittore che sarà inaugurata proprio a Cervia il prossimo 20 luglio.

L’incontro è stato anche l’occasione per fare il punto sui progetti di sviluppo e promozione turistica del territorio dove sono ambientate le storie che vedono come protagonisti Don Camillo e Peppone ad un anno dalla nascita di Destinazione Emilia, la ‘rete’ tra istituzioni e soggetti privati che riunisce sotto un unico marchio le province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia e che si affianca, nella nuova governance del turismo regionale, a Destinazione Romagna e Città metropolitana, che comprende i territori di Bologna e Modena.

“Per l’Emilia-Romagna- sottolinea Corsini– il turismo è un fondamentale volano di sviluppo. In particolare, Destinazione Emilia è un distretto che da solo vale oltre 1,2 milioni di arrivi e 3,7 milioni di presenze nel 2016. Un ulteriore impulso alla crescita dei flussi turistici anche in quest’area potrebbe venire dal decollo del cineturismo, cioè la creazione di una serie di itinerari e pacchetti turistici che hanno nel cinema il proprio filo conduttore. Un progetto al quale stiamo lavorando insieme all’assessorato alla Cultura, Apt Servizi, Cineteca di Bologna e in collaborazione proprio con Ibc”.

Il cinema, occasione di sviluppo per il turismo  

Il progetto prevede di organizzare itinerari ad hoc per gli appassionati che desiderano visitare i luoghi di set cinematografici e che possono raccontare la vita o l’universo creativo di un regista.

“Nessuna altra regione in Italia- rimarca Corsini– può vantare una ricchezza di autori e una centralità nella storia del cinema come la nostra. Basta pensare a cineasti del valore di Antonioni, Bertolucci, Fellini, Avati, Bellocchio, Pasolini, solo per citarne alcuni. L’epopea cinematografica di Don Camillo e Peppone nella Bassa tra Parma e Reggio Emilia rientra a pieno titolo in questa innovativa strategia promozionale”.

Non a caso uno degli appuntamenti di spicco delle celebrazioni 2018-2019 sarà un festival cinematografico, in programma a Busseto, nel parmense, tra novembre e dicembre prossimi, dedicato appunto alla saga ‘Don Camillo e Peppone’, con proiezioni ospitate nel prestigioso Teatro Verdi. E per le prossime edizioni si sta già pensando di allargare l’iniziativa all’intera cinematografia emiliano-romagnola e rurale del 900.

“Con il suo spirito anticonformista e libero da ogni forma di servilismo al potere- aggiunge Mezzetti– Guareschi è una delle figure di primo piano della scena culturale italiana del ‘900. La valorizzazione della sua opera, che da anni la Regione sta portando avanti attraverso il lavoro dell’Ibc, fa proprie le istanze di una variegata compagine di intellettuali e studiosi, storici del giornalismo e della letteratura grazie ai quali la sua figura ha assunto un ruolo dominante nel panorama della cultura italiana ed europea”.

“Guareschi- conclude l’assessore- è stato uno degli autori trattati nel ciclo di incontri promossi nel maggio scorso dall’Ibc, nell’ambito del programma ufficiale delle celebrazioni, dal titolo ‘Dove abitano le parole’, imperniato sulla divulgazione della parola degli scrittori. La prosa dello scrittore di Fontanelle di Roccabianca, celebre per l’uso sapiente di un ‘vocabolario minimo’, ne fa uno degli autori più amati dal grande pubblico. Non a caso è tradotto in 142 lingue”.

Il ruolo dell’Istituto beni culturali della Regione

A questa iniziativa se ne affiancherà una seconda, sempre di matrice Ibc.  Sul lungomare di Cervia, nel ravennate, dal 20 luglio al 20 agosto, sarà infatti allestita una mostra di fotografie autografe scattate dal 1935 agli anni Sessanta, provenienti dall’Archivio Guareschi, costudito dal figlio Alberto. Una scelta di immagini, rigorosamente in bianco e nero, che offre uno spaccato inedito della sua multiforme produzione artistica.

“Il nostro impegno in memoria di Guareschi- sottolinea Contini– è un omaggio dovuto. I più fortunati tra noi lo ricordano ancora; i più giovani possono invece ritrovare nei volti e nei gesti dei loro compaesani, volti e gesti dei personaggi dei suoi racconti”.

“A 10 anni dal centenario della nascita- aggiunge Antonioli– andiamo avanti nel promuovere iniziative che consentano di conoscere sempre meglio l’opera di Guareschi e il suo Mondo Piccolo”.

“Abbiamo messo in piedi un ricco calendario di eventi- conclude Bandini– grazie ad una paziente opera di raccordo di iniziative di diversa origine: università, fondazioni culturali e bancarie, enti locali, associazioni. Per molti amici si tratta di continuare un lavoro mai smesso, per altri di una bella occasione per avvicinarsi a questo grande personaggio”.

Tra gli eventi di spicco inseriti nel programma c’è Ruote 77, mostra itinerante di testi, foto e disegni che ripercorre lo straordinario viaggio in bicicletta da Milano a Rimini lungo la via Emilia fatto da Guareschi nel 1941, per raccontare attraverso una serie di articoli usciti sul Corriere della Sera i luoghi e le persone incontrate durante il percorso. La mostra, che nei fine settimana estivi toccherà tutte le principali città dell’Emilia-Romagna, culminerà a fine agosto con una conferenza nell’ambito del Meeting di Rimini, preceduta e accompagnata da altre iniziative.

Da segnalare, inoltre, i numerosi appuntamenti estivi in programma a Cervia e la mostra concorso internazionale di disegno umoristico “World Humor Award”, a Salsomaggiore Terme (26 agosto – 6 settembre). Infine, a settembre, il Comune di Roccabianca emanerà un bando per il Concorso letterario nazionale rivolto al mondo della scuola intitolato a “Giovannino Guareschi e il suo Grande Mondo Piccolo”

Programma iniziative “Guareschi 2018”

 

CALENDARIO DELLE CELEBRAZIONI – I PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

 

Dal 19 al 24 giugno 2018

Cervia

La Romagna vista da Giovannino

Giornata inaugurale del Festival della Romagna

Serie di iniziative dedicate a Giovannino Guareschi

 

Cervia, Magazzino del Sale

Giovannino Guareschi al Bertoldo

Ridere delle dittature 1936-1943

Mostra a cura di Mup Editore

 

Giovannino Guareschi e Cervia

Mostra di immagini a cura Associazione Alteo Dolcini

 

 

In corso e fino al 15 luglio 2018

Forte dei Marmi (LU) – vari luoghi; Comitato Premio Satira Forte dei Marmi: mostre, incontri, spettacoli, presentazioni di libri e 46º Premio Satira Politica.

 

 

Dal 30 giugno al 25 agosto 2018

Milano e Via Emilia. L’associazione culturale “Gruppo Amici di Giovannino Guareschi”, in collaborazione con la Fondazione per la Sussidiarietà e con la Fondazione Meeting per l’Amicizia fra i Popoli organizza la mostra itinerante “Route 77” in memoria del 77° anniversario del viaggio in bicicletta di Giovannino Guareschi lungo la Via Emilia.

 

 

Dal 20 luglio al 30 agosto 2018

Cervia, Lungomare Gabriele D’Annunzio

Uno sguardo in bianco e nero, Giovannino Guareschi fotografo

Mostra a cura di Giuseppina Benassati – realizzata dall’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con Archivio Giovannino Guareschi, di Alberto Guareschi, Roncole Verdi, (Busseto), Comune di Cervia – Assessorato alla Cultura

 

 

Dal 20 al 27 luglio 2018

Cervia, Palazzo Comunale

Va pensiero

Mostra a cura di Marina Mingori. Immagini ispirate a Giovannino Guareschi scattate nei luoghi a lui legati: Roncole Verdi di Busseto, Parma, Brescello, Reggio Emilia, Cervia.

 

 

21 luglio 2018

Cervia, Piazzale Maffei antistante la Torre San Michele

“Don Camillo, Un pastore con l’odore delle pecore” di Egidio Bandini

Presentazione del libro libro a cura di Cervia, la spiaggia ama il libro

 

 

Dal 21 al 23 luglio 2018

Cervia, Palazzo Comunale

Guareschi 2018 “Route 77” in bicicletta con Guareschi lungo la Via Emilia

Mostra itinerante a cura del Comitato Guareschi 2018 in collaborazione con il Meeting di Rimini (Inaugurazione 22 luglio, con degustazione prodotti tipici della Bassa)

Guareschi a Cervia, Immagini del fotografo cervese Sante Crepaldi.

 

 

22 luglio 2018

Cervia, Palazzo Comunale

Annullo postale in occasione dell’anniversario della morte di Giovannino Guareschi

A cura di Poste Italiane

 

 

26 luglio 2018

Cervia, Piazzale Maffei antistante la Torre San Michele

Serata in ricordo di Giovannino Guareschi

Interventi di Renato Lombardi, Roberto Zalambani, Gianfranco Miro Gori, Laura Fano e Franco Gabici con proiezioni di immagini d’epoca.

Appuntamento culturale di Borgomarina Vetrina di Romagna

 

 

19 – 25 agosto 2018

Rimini – Il Meeting per l’Amicizia tra i Popoli ospita la conferenza e la mostra Route 77

 

 

26 agosto – 6 settembre 2018

Salsomaggiore Terme, Hotel Terme Baistrocchi. “World Humor Awards” – dal Mondo piccolo al Mondo grande – 3ª edizione; Mostra Concorso Internazionale Disegno Umoristico.

 

 

Agosto 2018 (data da definire)

Cortina d’Ampezzo, Grand Hotel Savoia.

Nell’ambito della rassegna “Aperitivo con l’Autore”, la Casa Editrice “Pagine” di Roma organizza una serie di conferenze su Giovannino Guareschi e la presentazione del volume “Vi racconto il Candido di Guareschi”, con Enrico Beruschi.

 

 

8 e 9 Settembre 2018

Busseto, Santuario di Madonna dei Prati. “Giovannino Guareschi e Giuseppe Verdi”, convegno annuale a cura della Associazione Don Carlo Capuzzi – Amici di Madonna Prati, coordinamento di Egidio Bandini.

 

 

Settembre 2018 (data da definire)

Il Comune di Roccabianca emette il bando per il Concorso Nazionale “Giovannino Guareschi e il suo Grande Mondo Piccolo”.

 

 

Ottobre 2018 (data da definire)

Milano. L’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, su iniziativa del Professor Ermanno Paccagnini, organizza una giornata di studi dedicata a Giovannino Guareschi e al suo linguaggio nelle sceneggiature originali dei film del ciclo “Don Camillo”, differenti da quelle redatte e utilizzate dalla produzione Cineriz.

 

 

10 Novembre – 9 Dicembre 2018

La Città di Busseto organizza il “Busseto Festival Guareschi”.

Festival cinematografico alla sua prima edizione dedicato nel 2018 alla saga “Don Camillo”

 

 

Dicembre 2018 – Gennaio 2019

Parma. La Fondazione Monte di Parma organizza presso la rinnovata sede in Via Farini organizza la mostra “Gli anni di Giovannino al Candido” (titolo provvisorio) e una serie di conferenze e proiezioni dedicate alla vita e all’opera di Giovannino Guareschi, in collaborazione con l’associazione culturale “Club dei Ventitré”.

 

Altre manifestazioni e celebrazioni sono in via di definizione.

Il calendario aggiornato degli appuntamenti si può consultare sul sito:   http://www.giovanninoguareschi.com/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL COMITATO ORGANIZZATORE

 

Presidente: Giorgio Vittadini

Presidente onorario: Alberto Guareschi

Coordinatore generale: Egidio Bandini

 

Promotori:

 

Marco Antonioli, Sindaco di Roccabianca

Giancarlo Contini, Sindaco di Busseto

 

Membri del Comitato

 

Andrea Corsini, Assessore al turismo e commercio, Regione Emilia Romagna

Massimo Mezzetti, Assessore alla cultura, politiche giovanili e per la legalità, Regione Emilia Romagna

Paolo Andrei, Rettore Università di Parma

Roberto Delsignore, Presidente Fondazione Monte Di Parma

Corrado Mingardi, Consigliere Fondazione Cariparma

Diofebo Meli-Lupi, Principe di Soragna

Giovanni Annoni, genero di Giovannino Guerreschi

Michele Brambilla, Direttore Gazzetta di Parma

Umberto Brindani, Direttore Settimanale Oggi

Giorgio Torelli, giornalista e scrittore

Vittorio Testa, giornalista

Guido Conti, scrittore

Gianfranco Stefanini, ex Sindaco di Busseto

Claudio Anselmi, Direttore Relazioni Esterne Publitalia ’80

Maria Gabriella Saponara Senatore della Repubblica

Maurizio Campari Senatore della Repubblica

Laura Cavandoli Deputato della Repubblica

Giovanni Battista Tombolato Deputato della Repubblica

Giuseppe Romanini,  già Deputato della Repubblica

Giorgio Pagliari, già Senatore della Repubblica

Elio Massimo Palmizio, Senatore della repubblica

Fabio Rainieri, Vicepresidente dell’Assemblea Legislativa Regione Emilia Romagna

Provincia di Reggio Emilia

Adriano Concari, studioso e scrittore

Lina Wertmüller, regista

Francesco Barilli, regista

Ermanno Paccagnini, Docente universitario, scrittore

Gabriele Carpi, Presidente Museo Peppone e Don Camillo di Brescello

Michele Guerra, Docente Universitario, Assessore alla Cultura di Parma

Annamaria Meo, Direttore della Fondazione Teatro Regio di Parma

Giancarlo Liuzzi, Presidente Fucina Italia

Stefano Bolzoni, Parroco di Busseto

Agostino Bertolotti, Parroco di Roccabianca

Evandro Gherardi, Parroco di Brescello

Rubriche

Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto
Glocal
L’intelligenza artificiale creerà nuovi posti di lavoro?
L’intelligenza artificiale migliorerà la produttività di molti posti di lavoro, eliminando milioni di posizioni di medio e basso livello, ma anche creando milioni di nuove posizioni di alta qualifica.leggi tutto
Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • Watch"Il meteorite è caduto qui", tra Mirandola e San Felice
    • WatchL'arrivo del Papa a San Giacomo Roncole con la musica dei Rulli Frulli
    • WatchBomporto, presentate le barriere antinondazione

    Curiosità

    Finale Emilia tutti in festa per Isabel allo Zecchino d'oro
    Finale Emilia tutti in festa per Isabel allo Zecchino d'oro
    La piccola, che di cognome fa Tangerino e ha 8 anni, ha portato la canzone "Nero Nero"[...]
    Addio a gatto Gino, il re di San Giovanni in Persiceto
    Addio a gatto Gino, il re di San Giovanni in Persiceto
    Il felino, amatissimo e molto noto, è stato investito da un'auto[...]
    La verità su Pico della Mirandola: fu ucciso dall'arsenico
    La verità su Pico della Mirandola: fu ucciso dall'arsenico
    La scoperta dopo 500 anni dalla morte del celebre umanista[...]
    Mirandola, sulla porta di casa trova un serpente lungo un metro
    Mirandola, sulla porta di casa trova un serpente lungo un metro
    Solo un grande spavento per l'uomo che l'ha trovato, ma il biacco è innocuo[...]
    Si fanno a Soliera i video Youtube di Alle Tatoo diventati virali
    Si fanno a Soliera i video Youtube di Alle Tatoo diventati virali
    Ha ospitato anche un idolo dei più giovani, il gamer GaBBoDSQ, che ha formato il tatuaggio di un suo fan[...]
    Da Finale Emilia a Tu Si Que Vales c'è Federico Tassini
    Da Finale Emilia a Tu Si Que Vales c'è Federico Tassini
    Su Caanale 5 una riduzione del grandioso spettacolo su Leonardo da Vinci che ha fatto vincere a Federico e compagni il campionato del mondo di pattinaggio[...]
    Per Skipass a Modena il trampolino più grande mai costruito in Italia
    Per Skipass a Modena il trampolino più grande mai costruito in Italia
    Svetta nell'area esterna del quartiere fieristico l'imponente trampolino, 46 metri di altezza e 130 metri di lunghezza, il più grande mai costruito in Italia[...]
    Si rompe la sedia mentre gioca a carte al bar, risarcimento da 10 mila euro
    Si rompe la sedia mentre gioca a carte al bar, risarcimento da 10 mila euro
    Dovranno pagare i gestori. L'assicurazione del bar, invece, non è stata ritenuta responsabile dell'accaduto. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: