SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Londra: soft o hard Brexit?

di Andrea Lodi

Il Sole24Ore, giocando sul nome della Prima Ministra inglese, e sul messaggio di allarme utilizzato nelle comunicazione radiotelefoniche, ha titolato: “Mayday! Londra in crisi sulla Brexit”. Il gioco di parole ci sta.

Sono trascorsi due anni da quel fatidico 23 giugno 2016, durante il quale la maggioranza degli inglesi decise di lasciare l’Unione europea. Fu uno shock per l’Europa, ma soprattutto per il Regno Unito. L’allora Premier, David Cameron, dovette rassegnare le dimissioni. Fu scelta l’austera e rassicurante politica di lunga data Theresa May, al posto dell’irascibile Boris Johnson, a guidare il governo Conservatore.

Da due anni la May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita. Solo una settimana fa sembrava che il suo governo avesse accettato la strategia proposta dalla May. In questi giorni le cose sono cambiate. La strategia soft rischia di fare barcollare il Governo: prima con le dimissioni del ministro per la Brexit Davis Davis, poi con quelle del suo collega degli Esteri Boris Johnson.

D’altronde l’istrionico Boris Johnson non ha mai nascosto le forti pulsioni antieuropeiste, e ritiene che sia giunto il momento per dare la spallata definitiva al barcollante Governo di Theresa May e candidarsi alle prossime elezioni per la premiership. Forte di una carriera costruita sotto l’insegna della “Hard Brexit”, approfitterebbe della visita a Londra del Presidente USA Donald Trump, per stabilire le basi di una serie di accordi commerciali con gli USA, anch’esso in forte contrasto con l’Unione Europea.

Non tutti però considerano il Governo May in una posizione rischiosa. Pare che i “falchi” di Downing street non vedano di buon occhio una “Hard Brexit” senza compromessi, che provocherebbe, a detta di chi sa fare i conti, significativi danni all’economia. Nel frattempo gli speculatori finanziari gioiscono sulla instabilità della sterlina. La Bank of England, guidata dall’autorevole Mark Carney, ovviamente no. È presto, infatti, per dire l’ultima parola. May ha dimostrato in più occasioni di saper reggere gli urti, soprattutto interni al suo partito.

Bill Emmott, ex direttore dell’Economist, intervistato da Repubblica, è dello stesso parere: “I fautori dell’hard Brexit non hanno abbastanza forza per creare una fazione che possa estromettere Theresa May. E poi una crisi aperta porterebbe a elezioni anticipate che quasi di certo sfocerebbero nella vittoria del Labour e nessuno vuole questa responsabilità. È quindi probabile che May continuerà a governare in una situazione molto fragile e instabile. Presto la Gran Bretagna dovrà accettare la realtà: se vuole avere rapporti con la Ue deve anche sottostare a una qualche forma di controllo. Ci avvicineremo a uno status molto simile a quello della Norvegia”.

Rubriche

Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto
Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Si ricorda così come la città abbia un cuore pulsante e una offerta che non ha nulla da invidiare ai centri commerciali e allo shopping su Internet[...]
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Per omicidio colposo legato all'omessa custodia dell'animale[...]
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    "Il mio cuore ormai si è perso per lei", spiega il giovane che era stato con la Croce Rossa a San Felice a prestare aiuto durante il sisma[...]
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Nei guai un professionista di 30 anni apparentemente insospettabile[...]
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Più di 40 ragazzini si erano dati appuntamento per picchiarsi[...]
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    Allo stato attuale il livello del fiume è stazionario in lenta diminuzione[...]
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Un pensionato carpigiano aveva visto un annuncio su internet[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: