Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Il difficile rapporto tra l’Italia e le start-up

di Andrea Lodi

Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese, con più di 2.000 società attive in Lombardia (Regione capofila con il 24% del totale nazionale). Seguono il Lazio, con 911 (10,2%), che per la prima volta supera l’Emilia-Romagna ferma a 884 (9,9%). Al quarto posto rimane il Veneto con 822 (9,2%), seguito dalla Campania, prima regione del Mezzogiorno con 658 start up (7,4%).

Il Capitale sociale totale sottoscritto dalle start-up ammonta a circa 500 milioni di euro, con un aumento del 18% rispetto al 2017. In media poco più di 56.000 euro ad impresa. Il 70% delle start-up si occupa di servizi alle imprese. Negli ultimi anni è cresciuto in modo significativo sia il numero dei dipendenti che il fatturato. Un dato interessante è l‘elevata propensione delle start-up all’investimento (rapporto tra immobilizzazioni e attivo patrimoniale): il 27,7% rispetto al 4,3% delle imprese “ordinarie”.

I dati sopra esposti presentano quindi un quadro sostanzialmente positivo.

Purtroppo le cose non stanno propriamente così. Infatti, se paragonati ai competitor europei, il fatturato medio, il numero di dipendenti e l’impatto economico delle start-up italiane è molto ridotto.

Ma quali sono i motivi di questa situazione?

Innanzitutto occorre prendere in considerazione la scarsa attenzione degli “investitori istituzionali” sulle start-up italiane. Gli oltre 200 milioni di euro investiti nel 2018 da Business Angel e fondi di Venture Capital italiani, (il doppio rispetto ai 130 milioni di euro del 2017) sono ancora pochi rispetto agli investimenti miliardari realizzati nel resto dell’Europa ed in particolare negli Stati Uniti (che registra quote paragonabili ad una nostra “manovra finanziaria”).

Se a questo aggiungiamo una burocrazia troppo lenta e complessa, purtroppo la propensione al rischio diminuisce. Basti pensare che in Italia, secondo dati forniti dalla World Bank, è necessario investire il 13,4% del proprio reddito per rispettare le procedure per l’apertura di un’attività, contro l’1.9% della Germania, l’1.1% degli Stati Uniti e l’incredibile 0% del Regno Unito.

Oltre alla burocrazia occorre aggiungere le spese elevate che una start-up deve sopportare per sostenere la fase di avvio. Le start-up, infatti, senza particolari agevolazioni fiscali e finanziarie, deve scontrarsi con il primo competitor indiretto che gli si presenta davanti: lo Stato italiano.

Vero che i Governi precedenti hanno dato avvio ad “Industria 4.0”, che ha registrato significativi risultati per le imprese ordinarie, ma che rappresenta comunque uno strumento non particolarmente idoneo per le giovani imprese.

Ne danno conferma anche i nuovi “guru” della comunicazione (e non solo) in un articolo pubblicato nel febbraio scorso. Sto parlando della Casaleggio Associati. Si proprio loro, quelli che hanno dato vita al movimento politico che sta attualmente governando l’Italia, che avrebbero avuto la geniale idea di costituire un fondo misto pubblico-privato di Venture Capital per le start-up innovative, utilizzando, tra l’altro, anche i fondi pensione.

Se quindi la lentezza della burocrazia a rispondere al cambiamento, e una tendenza degli investitori italiani ad avere un approccio conservativo, non ci ha permesso di fare dell’Italia un Hub per start-up, occorre fare affidamento sulla “creatività” dei nostri imprenditori. Nella speranza che non si esaurisca, perché, a quanto pare, sulle iniziative della politica, non c’è da fare molto affidamento.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Economia e coronavirus: come uscirne
Purtroppo le politiche che i governi hanno adottato per affrontare la pandemia e la crisi economica sono contraddittorie e rischiano un fallimento catastrofico a lungo termine.leggi tutto
Consigli di salute
Cosa fare per il mal di denti col coronavirus?
Dal dentista solo per necessità non rinviabili. Le indicazioni sono chiare, solo urgenze. leggi tutto
Consigli di salute
Alito pesante, le cause
La visita dello specialista potrebbe rilevare una carie o un ascesso dentale su cui potrà intervenireleggi tutto
Consigli di salute
L'igiene orale ai tempi del coronavirus
La pulizia dei denti per i bambini segue un metodo diverso rispetto al quello indicato per gli adulti.leggi tutto
Consigli di salute
Le funzioni dei denti
La loro funzione primaria è quella di masticare il cibo che mangiamo. Ma c'è anche altroleggi tutto
Glocal
Emergenza Coronavirus: Piano promozione Made in Italy 2020
Presentato presso la sede del Ministero degli Affari Esteri il nuovo Piano straordinario per la promozione del Made in Italy 2020.leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModenaleggi tutto
Consigli di salute
Perdita dei denti, le conseguenze
Nelle persone adulte la perdita di un dente e la sua mancata sostituzione può essere un danno più grave di quello che si pensaleggi tutto
Glocal
Gli effetti del Coronavirus sull'economia
Secondo gli analisti l’impatto economico del Coronavirus sarà di molto superiore a quello della Sars: la sindrome del 2003 ebbe un impatto sul PIL cinese di 25,3 miliardi di dollari, il coronavirus ha già superato quota 40 miliardi in pochi giorni.leggi tutto
Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si puòleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
    Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModena[...]
    Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]
    Disabilità e lavoro, intervista a Enrica Quaglio, manager risorse umane
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]

    Curiosità

    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    I messaggi verranno recapitati agli operatori e - raccolti in maniera sintetica – messi a disposizione dei cittadini[...]
    Salvataggio di un micino da parte dei Vigili del Fuoco di Mirandola
    Salvataggio di un micino da parte dei Vigili del Fuoco di Mirandola
    Dopo numerosi tentativi, gli uomini sono riusciti a convincere e a portare in salvo il micio[...]
    Coronavirus, su Fb il gruppo che abbraccia la regione Emilia-Romagna
    Coronavirus, su Fb il gruppo che abbraccia la regione Emilia-Romagna
    Il gruppo Facebook "Emilia-Romagna Responsabile" che riunisce migliaia di cittadini di tutta la regione, da Piacenza a Rimini[...]
    Costringe il cane all'ennesima passeggiatina per potere uscire, intervengono i Carabinieri
    Costringe il cane all'ennesima passeggiatina per potere uscire, intervengono i Carabinieri
    La situazione rasenta il reato di “maltrattamento di animali”[...]
    Chiamata per i bambini in linea: c'è da scrivere il "Vocabolario Illustrato della Lingua Italiana Scritta dai Ragazzi».
    Chiamata per i bambini in linea: c'è da scrivere il "Vocabolario Illustrato della Lingua Italiana Scritta dai Ragazzi».
    È un vocabolario, vero, con tantissime parole che invece di essere spiegate da eminenti professoresse e formidabili studiosi, saranno invece dai più piccoli[...]
    "Sono andato a comprare la droga", così si giustifica al controllo anti Coronavirus
    "Sono andato a comprare la droga", così si giustifica al controllo anti Coronavirus
    L'uomo, trovato in auto con dell'hashish, ha incassato tutta una serie di denunce[...]
    Emergenza Coronavirus: Prodi dà l'esempio, 'Corro in casa'
    Emergenza Coronavirus: Prodi dà l'esempio, 'Corro in casa'
    'Cerco di fare quello che mi viene chiesto, e anche di più'[...]
    Per i bambini sul web: il Pettirosso libera gli uccellini guariti in diretta Facebook
    Per i bambini sul web: il Pettirosso libera gli uccellini guariti in diretta Facebook
    Da sabato ogni due giorni racconteranno la storia di un a nimale ospite al Centro, così si potranno gli animali selvatici italiani t:asso, istrice, poiana, caprioli, e tanti altri [...]
    Fare immersioni ai tempi del Coronavirus, la sfida degli apneisti della Bassa
    Fare immersioni ai tempi del Coronavirus, la sfida degli apneisti della Bassa
    e' tutta la web la challenge che permette di non perdere la mano con le immersioni in acqua[...]