SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Apre il cantiere per liberare il Po di Volano dalla sabbia: un investimento da 350mila euro

Al via i lavori per liberare dalla sabbia il Po di Volano, alla sacca di Goro. Il cantiere, finanziato dalla Regione con 350mila euro, è partito ieri e si chiuderà nell’arco di 60 giorni. Permetterà la movimentazione di oltre 40 mila metri cubi di materiale, che in parte verrà utilizzato per un intervento di rigenerazione ambientale del Bosco della Mesola: un’area di pregio naturalistico dove si realizzerà una zona di biodiversità per la vegetazione spontanea, in particolare il fragmiteto, utile anche in funzione anti-erosione costiera.

“Si tratta di un nuovo intervento strategico e urgente per la sicurezza idraulica e della navigazione- afferma l’assessore regionale alla Difesa del suolo, Paola Gazzolo-. Le opere di dragaggio permetteranno il migliore deflusso delle acque del Po di Volano, rispondendo alle richieste dei Comuni, della Capitaneria di porto e degli operatori economici. Particolarmente importante è il carattere innovativo del cantiere, che si svolgerà secondo i principi della riqualificazione naturalistica: permetterà di unire la sicurezza al miglioramento della qualità ecologica dell’acqua e alla tutela del patrimonio di biodiversità che contraddistingue la Sacca e il Bosco della Mesola”.

Questo intervento di manutenzione, a cura dell’Area Reno e Po di Volano dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, si unisce ad altre opere per un totale di 2 milioni 500 mila euro programmate nel 2018. In particolare, al ripascimento delle spiagge in erosione sono destinati nel 2018 altri 350 mila euro. Sui fiumi, invece, sono in programma cantieri per 1 milione 800 mila euro di euro.

 

L’elenco degli interventi

Nel 2018 la Regione con 225 milia euro ha previsto interventi sui bacini del Po di Volano nei territori di Ferrara, Fiscaglia, Ostellato, Comacchio e Codigoro; altri 225 mila sono destinati ai torrenti Idice e Sillaro; 150 mila euro per il Basso Reno e Cavo Napolenico. I lavori continueranno nel 2019 e 2020, con 348 mila ogni anno.

A cura di Aipo, invece, avviate o al via opere per 1 milione 200 mila euro già nell’anno in corso. In particolare, 4 sono i lavori di manutenzione straordinaria per circa 850 mila euro: il primo stralcio del rialzo degli argini del Panaro, a Bondeno (200 mila euro); il disboscamento, la sistemazione di frane e lo svolgimento di studi sulle difese spondali del Po a Pontelagoscuro (155 mila euro); il primo stralcio del ringrosso degli argini del Grande fiume a Ferrara (296 mila euro) e opere di sicurezza a Ro (200 mila euro). Altri 375 mila euro si stanno investendo per sfalci, chiusura di tane e manutenzione ordinaria. Nel 2019 i cantieri continueranno con 1 milione 70 mila euro: proseguiranno le opere a Ferrara (516 mila euro) e a Ro (180 mila euro), così come le manutenzioni ordinarie (420 mila euro).

Rubriche

Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Si ricorda così come la città abbia un cuore pulsante e una offerta che non ha nulla da invidiare ai centri commerciali e allo shopping su Internet[...]
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Per omicidio colposo legato all'omessa custodia dell'animale[...]
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    "Il mio cuore ormai si è perso per lei", spiega il giovane che era stato con la Croce Rossa a San Felice a prestare aiuto durante il sisma[...]
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Nei guai un professionista di 30 anni apparentemente insospettabile[...]
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Più di 40 ragazzini si erano dati appuntamento per picchiarsi[...]
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    Allo stato attuale il livello del fiume è stazionario in lenta diminuzione[...]
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Un pensionato carpigiano aveva visto un annuncio su internet[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: