Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

L’intelligenza artificiale creerà nuovi posti di lavoro?

di Andrea Lodi

I dubbi di alcuni ricercatori

L’intelligenza artificiale si trova sul banco degli imputati, così come la è stata l’automazione a partire dagli anni “80. La quarta rivoluzione industriale, che in Italia si sta attuando con ottimi risultati dal punto di vista degli investimenti aziendali (leggasi l’articolo pubblicato su questo giornale il 27/6/18), pone dei seri quesiti in merito all’impatto occupazionale che essa avrà sulle nostre imprese.

Se è vero che in questa prima fase di Industria 4.0 le imprese stanno assumendo nuovo personale, (anche grazie agli incentivi economici) soprattutto con qualifiche adeguate all’implementazione di “sistemi intelligenti” che vanno ad impattare sull’intero sistema gestionale, ciò che preoccupa gli osservatori riguarda il futuro.

Alcuni ricercatori dell’Università di Oxford hanno previsto che il 35% dei posti di lavoro nel Regno Unito saranno a rischio nei prossimi due decenni a causa del sempre maggiore livello di automazione.

L’intelligenza artificiale una opportunità per la crescita delle imprese

Non dello stesso parere sono i loro colleghi d’oltre oceano. Secondo un’indagine realizzata da Gartner, importante società di ricerche americana, l’intelligenza artificiale, non solo non rappresenterà un problema per le dinamiche occupazionali, ma dovrebbe essere una opportunità per migliorare la produttività ed il posizionamento competitivo delle nostre imprese. Il numero di posti di lavoro interessati dall’IA varia a seconda del settore: fino al 2019 l’assistenza sanitaria, il settore pubblico e l’istruzione vedranno una domanda di lavoro in continua crescita, mentre le imprese di produzione saranno quelle maggiormente colpite, nel breve periodo.

Ma è nel lungo periodo che la situazione dovrebbe cambiare. I benefici che deriveranno dall’IA, infatti, sono proporzionati agli investimenti che le imprese realizzeranno in tale segmento. In Italia gli investimenti su Industria 4.0 nel settore della “automazione avanzata” corrispondono all’8% del totale, contro il 64% dell’”Industrial Internet e IOT”; un numero che dovrà sicuramente crescere.

Intelligenza artificiale e nuovi posti di lavoro

Secondo le analisi svolte da Gartner, già a partire dal 2020, nei successivi cinque anni, l’IA metterà a rischio, a livello mondiale, circa 1,8 milioni di posti di lavoro, contro 2,3 milioni di nuovi posti di lavoro, con un trend in forte crescita nell’arco dell’intero decennio. Non solo: nel 2021 si prevede che l’IA aumenterà di 2.900 miliardi il valore delle imprese, con un recupero di produttività stimato sui 6,2 miliardi di ore di lavoro.

 “Molte innovazioni significative in passato sono state associate a un periodo di transizione di perdita del lavoro temporaneo, seguito dal recupero; ecco perché la trasformazione aziendale e l’IA seguiranno probabilmente questa rotta” ha affermato Svetlana Sicular, research vice president di Gartner. L’intelligenza artificiale migliorerà la produttività di molti posti di lavoro, eliminando milioni di posizioni di medio e basso livello, ma anche creando milioni di nuove posizioni di alta qualifica.

La ricerca in Italia

L’Italia ha oggi tre dei cento laboratori di intelligenza artificiale più importanti al mondo. Eppure fatica, al pari di altri Paesi europei, a competere con colossi del calibro di Stati Uniti e Cina. Per farlo deve muoversi unita, e lo fa raggruppando sotto uno stesso ‘tetto’, tutte le eccellenze italiane del settore. La casa comune dell’IA italiana è rappresentata dal nuovo Laboratorio Nazionale di Intelligenza Artificiale e Sistemi Intelligenti coordinato dal Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (Cini). A guidarlo è Rita Cucchiara, professoressa dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, che afferma: “ci siamo resi conto che in Italia, nella ricerca, siamo bravi. Non siamo i migliori al mondo ma siamo tra i migliori, e ce ne accorgiamo perché i nostri studenti vengono acquisiti immediatamente all’estero. Però siamo sempre stati molto divisi: sei associazioni e altri rami di ricerca, insomma, serviva un laboratorio nazionale che unisse intelligenza artificiale e sistemi intelligenti, un qualcosa che mettesse insieme hardware e software”.

Che intelligenza artificiale sia, e se fatta in modo intelligente, è ancora meglio.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto
Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Il suo cagnolino venne sbranato da un pittbull: sarà risarcita di spese e danni morali
    Il suo cagnolino venne sbranato da un pittbull: sarà risarcita di spese e danni morali
    Il giudici ha riconosciuto il valore del particolare legame che legava la padrona al proprio cane[...]
    Ritorna il freddo, attenzione ai contatori dell’acqua
    Ritorna il freddo, attenzione ai contatori dell’acqua
    Hera diffonde alcuni semplici accorgimenti che possono evitare disagi nella fruizione del servizio e spese impreviste[...]
    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Personale della ditta che ha in gestione le operazioni cimiteriali ha già provveduto a metterlo in sicurezza e rimuoverlo[...]
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    Una volta fatta la foto di rito il pesce siluro è stato liberato[...]
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    l Consorzio Bonifica Burana ha mandato in volo un drone per riprendere le immagini dell'ultima storica ondata di piena[...]
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    Ha oltre 1200 fan digitali, niente male per una piattaforma web dove spopolano balletti e influencers, ricette e panorami [...]
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    In occasione del primo Safety day dell'azienda prima produttrice di balsamico al mondo[...]