SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Omicidio Ansaloni a Finale Emilia, per i due accusati rito abbreviato e sconto di pena

FINALE EMILIA – Uno sconto di pena di un terzo per i due ragazzi accusati dell’omicio della pensionata Mirella Ansaloni a Finale Emilia, lo scorso anno. I due giovani accusati dell’omicidio della 78enne brutalmente uccisa l’anno scorso all’interno della sua abitazione di via Orazio Vecch per una rapina finita nel peggiore dei modi, saranno giudicati con rito abbreviato come chiesto dalla difesa, nonostante le accuse di rapina aggravata e omicidio. Il processoè iniziato martedì mattina a Modena, a giudizio i due giovani di originemarocchina Ayoub Lamsid e Hamza Driouch. E la Lega Nord dirama un comunicato stampa di protesta firmato da Alan Fabbri, consigiere in Regione ed ex sindaco di Bondeno.

Intollerabile lo sconto di pena a chi si è macchiato di un crimine come l’omicidio. I due marocchini accusati della morte di Mirella Ansaloni, brutalmente assalita e uccisa in casa hanno chiesto il rito abbreviato. E in questo modo otterranno automaticamente uno sconto di pena di un terzo. Non è più tollerabile accettare che vengano fatti regali a chi ha commesso reati gravissimi solo in nome del tipo di rito scelto per il processo. Solo con la riforma proposta dalla Lega verranno cancellati questi assurdi bonus per efferati criminali”.

“Oggi secondo quanto riporta la stampa, alla prima udienza in tribunale a Modena, i due imputati hanno già ottenuto uno sconto di un terzo della pena che dovrebbero pagare. Ancor prima di essere giudicati, solo ed esclusivamente per aver scelto il rito abbreviato che dovrebbe far risparmiare ai giudici un po’ di tempo…”, spiega Fabbri. “Semplicemente per questo e perchè vogliono mostrare pentimento scrivendo lettere ai familiari di Mirella, verranno premiati, nonostante quello che hanno commesso”.

Davanti a casi del genere “è intollerabile che vengano applicati sconti di pena automatici che sommati ai bonus già previsti dalle misure carcerarie per chi viene condannato nel nostro Paese riducono la pena per omicidi terribili a pochi anni di detenzione”, sottolinea il consigliere. “E’ quantomai urgente e necessario dare vita alla la riforma del rito abbreviato proposta dalla Lega, già durante il governo Renzi Gentiloni, quella proposta formulata dal deputato Nicola Molteni che, passò alla Camera ma poi non andò a compimento”. 

La riforma “elimina la riduzione di un terzo della pena per chi chiede l’abbreviato avendo commesso reati gravi, come appunto l’omicidio ed è quantomai necessaria per lanciare un messaggio ai criminali” aggiunge Fabbri. “L’Italia non può più permettersi il lassismo che fin ad oggi ha fatto sentire impuniti violenti e criminali”, conclude “nè può continuare a non dare alle vittime la certezza di una pena giusta che i colpevoli debbano scontare, per intero, in carcere”.

La prossima udienza del processo si terrà il 2 aprile.

Rubriche

Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Al Concorso d'Eleganza Villa d'Este[...]
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    All'interno dell'area golenale ricade l'importante svincolo autostradale A1 Autosole con l'A22 Autobrennero.[...]
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Lo dice l’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore[...]
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Il mezzo era posteggiato in un terreno che è stato eroso dalla piena facendolo precipitare nel torrente, affluente del Secchia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: