SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Cinema a Mirandola, ecco a che punto è il Multisala

Cinema a Mirandola, ecco a che punto è il Multisala: l’iter burocratico per ottenere un finanziamento da oltre 2 milioni di euro è bloccato per un ricorso.

Il progetto del Cinema multisala a Mirandola ha ottenuto un contributo su un bando nazionale di quasi 2 milioni e 400 mila euro. Il ricorso di un soggetto escluso dal bando sta bloccando l’avvio dei lavori. La sentenza del Tar del Lazio è prevista entro la fine del 2018.
Sulla questione interviene l’assessore comunale alla Valorizzazione del territorio e Ricostruzione, Roberto Ganzerli.
«Le procedure burocratiche amministrative, a livello comunale e regionale, relative ai permessi di costruire sono state tutte compiute. Noi – spiega l’assessore – abbiamo fatto ampiamente la nostra parte. Ora resta la parte economico-finanziaria, che compete agli investitori privati che devono realizzare il progetto. L’investimento – spiega Ganzerli – è di portata straordinaria per il nostro territorio. La società che intende realizzare il progetto ha chiesto e ottenuto un contributo in base al Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 4 agosto 2017 (“Disposizioni applicative del piano straordinario per il potenziamento del circuito delle sale cinematografiche e polifunzionali”). Alla futura multisala di Mirandola sono stati assegnati 2.393.280 euro, che rappresentano una parte del finanziamento complessivo necessario ma che consentirebbero di dare il via ai lavori con le necessarie garanzie economiche. A questo bando, tuttavia, è stato fatto ricorso da un soggetto escluso. Il ricorso è stato accolto dal Tribunale amministrativo regionale del Lazio, che ha sospeso la procedura in attesa della sentenza, prevista per la fine dell’anno 2018. Di fatto – prosegue l’assessore Ganzerli – questo ha bloccato il percorso del progetto del multisala a Mirandola, con grave disagio per la società realizzatrice dell’intervento e per tutta la popolazione, che attende da anni questa importante opera. Nelle stesse condizioni di Mirandola vi sono altri 24 soggetti, intenzionati a costruire multisale in tutta Italia, in centri grandi e piccoli. Il nostro auspicio è che la situazione si sblocchi al più presto, anche per non vanificare l’impegno dei privati e del Comune».
Un’ultima annotazione riguarda il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, che secondo l’Amministrazione comunale di Mirandola dovrebbe risolvere i propri problemi interni, al fine di fornire risposte veloci alle imprese che fanno investimenti e ai Comuni che lavorano in modo serio ed efficace per dotare le rispettive comunità di importanti attività culturali.

Rubriche

Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Negli ultimi giorni è spuntata una Pagina Facebook in cui c'è un personaggio inventato che fa campagna elettorale[...]
    E a Cavezzo arriva il programma elettorale... in cinese
    E a Cavezzo arriva il programma elettorale... in cinese
    Lo ha tradotto per gli elettori di lingua asiatica la lista Cavezzo Viva[...]
    Elezioni e fake news, la divertente trovata di Cavezzo Viva
    Elezioni e fake news, la divertente trovata di Cavezzo Viva
    Le false notizie sono sempre esistite, ma con il web tutto si amplifica[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: