Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Mirandola, Cavezzo, Medolla, San Felice: “Che fine hanno fatto i soldi per le chiese?”

Mirandola, Cavezzo, Medolla, San Felice – Il senatore modenese Edoardo Patriarca, capogruppo Pd in Commissione Lavoro, è tra i firmatari, assieme alle senatrici elette nel territorio modenese Vanna Iori e Paola Boldrini, dell’interrogazione al ministro dei Beni e delle attività culturali Alberto Bonisoli in cui si chiedono notizie sul recupero delle chiese modenesi e ferraresi danneggiate dal sisma del 2012: i governi di centrosinistra misero a disposizione 35 milioni di finanziamenti nel 2016, ma mancano ancora i disciplinari per avviare concretamente la progettazione dei lavori. Ecco la sua dichiarazione: 

 

“Nel 2016, con un decreto interministeriale, i Ministeri dei Beni culturali e delle Infrastrutture predisposero un piano di interventi per restaurare e recuperare chiese modenesi e ferraresi danneggiate dal sisma del 2012 per un valore complessivo di ben 35 milioni di euro. In particolare, 6 milioni e 400mila euro furono destinati al recupero della Chiesa di San Giovanni a Disvetro di Cavezzo; 2 milioni e 400mila euro per la Chiesa di Motta di Cavezzo; 7 milioni e 100mila euro per la Chiesa di San Bartolomeo di Villafranca di Medolla; 3 milioni per la Chiesa di San Francesco a Mirandola e 4 milioni e 400mila euro per la Chiesa di San Biagio in Padule a San Felice sul Panaro. I governi di centrosinistra dimostrarono grande sensibilità e attenzione per il patrimonio culturale e monumentale pesantemente danneggiato dal terremoto. Ad oggi però per questi interventi non risulta siano stati sottoscritti disciplinari tra i Servizi Generali di Programmazione Finanziaria del Ministero dei Beni Culturali e il Segretariato Regionale Emilia-Romagna del Ministero, servizio quest’ultimo preposto al controllo e programmazione sul territorio, né tantomeno i disciplinari e le convenzioni con i soggetti proprietari, a vario titolo, dei beni culturali interessati dai finanziamenti. In sostanza, a due anni di distanza non c’è traccia delle attività che devono considerarsi prodromiche all’avvio della progettazione. Come Partito democratico chiediamo di conoscere quale sia lo stato dell’arte di questi procedimenti e in quali tempi si preveda di sottoscrivere i disciplinari in modo da trasferire alla Regione Emilia-Romagna le risorse previste per gli interventi di ricostruzione delle Chiese. Se si attende ancora c’è il rischio reale di perdere un patrimonio simbolico per le comunità già così duramente colpite dal sisma. L’auspicio, per il bene di tutti, è che il governo gialloverde dimostri maggiore sensibilità verso i beni culturali rispetto a quella fino ad ora mostrata verso il rinnovo delle proroghe delle scadenze fiscali necessarie al prosieguo della ricostruzione per privati, imprese ed Enti locali. Come più volte denunciato, per ora il governo, nonostante le tante promesse, è rimasto sordo alle nostre richieste”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca, nell'immaginario, è il posto che i libri li salva, non che li dà via. Abbiamo voluto capire di più su questa scelta intervistando Luca Verri, responsabile della biblioteca di Bomporto.[...]