SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Mirandola, è scontro Forza Italia-Pd sull’ospedale baricentrico

“Pretendiamo a nome di tutto il popolo della Bassa modenese un ospedale vero, attivo con a capo i primari e non che dipenda dai primari di Carpi, come succede ora”. Non usa mezzi termini Marian Lugli, consigliere di Forza Italia a Mirandola in merito all’ordine del giorno presentato dal collega del Partito Democratico Enrico Dotti.

Nell’ultima seduta del Consiglio comunale Dotti ha presentato un odg in cui si chiede ai sindaci di Carpi e Mirandola di farsi parte attiva nei confronti della Regione perché venga inserito nella programmazione 2019 la costruzione di un nuovo ospedale a Carpi, la qualificazione di servizi, personale e reparti dei due ospedali, il completamento della ristrutturazione del Santa Maria Bianca e la costruzione della Casa della Salute, il completamento e l’apertura delle Case della Salute nell’Area Nord.

Lugli, però, non ci sta e attacca:

Abbiamo preso lettura del testo proposto solo ed esclusivamente dal Partito Democratico che ci ha voluto dimostrare che ci tiene ai cittadini Mirandolesi sull’importantissima questione dell’Ospedale.

Noi del centro destra Mirandolese siamo rimasti basiti perché invece di spronare a far ritornare il nostro ex ospedale di Area un vero ospedale, non come adesso che sono tutti poliambulatori, vogliono deviare gli interventi importanti su altri ospedali della provincia.

Ci hanno dato lettura di un ordine del giorno condiviso solo dal Partito Democratico Carpi/Mirandola per dare vita ad un nuovo ospedale per i carpigiani e non più un nuovo ospedale a metà  strada tra  Carpi/Mirandola come si paventava da anni, un ospedale diciamo a metà area cioè baricentrico.

Io e il mio gruppo consiliare di Forza Italia anticipiamo, qualora dovessero pensare di riproporre un ordine del giorno del genere, che non saremo presenti e non parteciperemo a questa discussione perché non lo riteniamo giusto per i tanti cittadini che pagano puntualmente le tasse, gli abitanti del cratere non devono fare 30/90 km per le urgenze.

Rubriche

Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Negli ultimi giorni è spuntata una Pagina Facebook in cui c'è un personaggio inventato che fa campagna elettorale[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: