SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Si insedia il nuovo Consiglio della Provincia con Tomei presidente

Il nuovo Consiglio provinciale si riunisce giovedì 15 novembre, alle ore 10,30, nella sede della Provincia di Modena in viale Martiri della Libertà 34.
Nel corso della seduta Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia, eletto, come il Consiglio, da sindaci e consiglieri comunali nel voto del 31 ottobre scorso, illustrerà le linee programmatiche del mandato amministrativo che ha una durata di quattro anni, mentre il Consiglio resta in carica due anni.
Come prevede la riforma del 2014 che ha trasformato la Provincia in un ente di secondo livello, il nuovo Consiglio provinciale di Modena è costituito da 12 componenti: otto della lista “Insieme per una nuova provincia”: Gian Carlo Muzzarelli, sindaco di Modena, Federica Nannetti, sindaca di Nonantola, Massimo Paradisi, sindaco di Castelnuovo Rangone, Roberto Solomita, sindaco di Soliera, Monja Zaniboni, sindaca di Camposanto, Maria Costi, sindaca di Formigine, Fabio Braglia, sindaco di Palagano, e Caterina Rita Liotti, consigliera comunale di Modena; tre della lista “Unione Modena Civica-Uniamoci”: Simona Magnani, consigliera comunale di Polinago, Antonio Platis, consigliere di Mirandola, e Marco Rubbiani, consigliere di Campogalliano; un della lista “Progressisti e civici per Modena”, Marco Cugusi, consigliere comunale di Modena.
Il Consiglio è un organo di indirizzo e controllo: approva bilanci, regolamenti, piani e programmi e ogni altro atto sottoposto dal presidente.
I consiglieri non percepiscono alcuna indennità, come peraltro il presidente.
La Provincia si occupa di viabilità e trasporti, edilizia scolastica e pianificazione della rete scolastica, assistenza tecnico amministrativa agli enti locali, pianificazione territoriale e pari opportunità.

Rubriche

Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Negli ultimi giorni è spuntata una Pagina Facebook in cui c'è un personaggio inventato che fa campagna elettorale[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: