Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Per l’agricoltura nuovi fondi e contributi piu veloci

Oltre 238 milioni di euro incassati da circa 50mila imprese agricole emiliano-romagnole grazie agli anticipi della Pac (Politica agricola comune) e 900 milioni di euro, il 76% della dotazione di 1,2 miliardi del Piano di sviluppo rurale 2014-2020, già impegnati a favore di circa 84mila progetti. E oltre 100 milioni di euro di finanziamenti Ue per sostenere lo sviluppo del settore agroalimentare attraverso le Organizzazioni comuni di mercato nei settori dell’ortofrutta, del vino e dell’apicoltura.

L’agricoltura dell’Emilia-Romagna corre, anche sul versante digitale con le novità introdotte da Agrea, l’Agenzia regionale per le erogazioni, che attraverso la ‘domanda grafica’ porterà a uno snellimento delle procedure e a una velocizzazione nell’istruttoria delle domande di contributidelle aziende agricole.

La fotografia e il punto sui principali strumenti per lo sviluppo dell’agricoltura da Piacenza a Rimini sono stati illustrati oggi dall’assessore regionale all’Agricoltura, Simona Caselli, dal direttore generale dell’assessorato, Valtiero Mazzotti, e dal direttore di Agrea, Donato Metta.
“I 238 milioni di euro già liquidati da Agrea- afferma l’assessore Caselli– sono una preziosa iniezione di liquidità a favore, in particolar modo, delle aziende che hanno subito danni da calamità e che operano in comparti che quest’anno hanno avuto un mercato poco remunerativo. È il risultato di uno sforzo organizzativo congiunto tra Agrea, assessorato regionale e Centri di assistenza gestiti dalle organizzazioni agricole per garantire la massima rapidità ed efficienza nell’assegnazione delle risorse alle imprese per favorire gli investimenti”.

 

Interessano circa 50 mila imprese emiliano-romagnole gli anticipi per i pagamenti diretti della Pac e le misure a superficie del Programma regionale di sviluppo rurale (indennità zone svantaggiate, biologico, contributi agro-ambientali e forestazione) versati da Agrea entro il 30 novembre scorso, scadenza fissata dalla Commissione europea. Anticipi che Bruxelles, su richiesta degli Stati membri, ha elevato anche per il 2018 alla percentuale del 70%per i pagamenti diretti (Domanda unica e “piccoli agricoltori”) e dell’85% per gli “aiuti a superficie” del Psr.

 

Nel dettaglio, la fetta più consistente dei pagamenti – 202,5 milioni di euro – è andata a beneficio di oltre 41mila produttori che hanno presentato la Domanda unica Pac. A seguire gli altri pagamenti: oltre 13 milioni per circa 3.400 domande relative agli impegni agro-climatico-ambientali; più di 11,6 milioni a quasi 2.800 agricoltori biologici; 10,5 milioni a titolo di indennità compensative per le aree svantaggiate versati a quasi 8.360 beneficiari; infine, 950mila euro di contributi per 565 domande di imboschimento di terreni agricoli.

 

La ripartizione provinciale dei pagamenti       

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale degli anticipi, l’importo più elevato è andato alla provincia di Ferrara (44,37 milioni di euro e 6.080 beneficiari), seguita in ordine di grandezza da Bologna (circa 34 milioni e 8.069 beneficiari), Piacenza (circa 32,1 milioni e 5.293 beneficiari), Parma (oltre 29 milioni e 6.487 beneficiari), Modena (circa 25,8milioni e  7.349 beneficiari) Reggio Emilia (22,75 milioni e 6.002 beneficiari) Ravenna (22,7 milioni e 6.024 beneficiari), Forlì-Cesena (13,65 milioni e 5.696 beneficiari) e Rimini (6,8 milioni e 2.473 beneficiari).

Per tutti il saldo è previsto nei primi mesi del 2019.

 

Il Piano di sviluppo rurale in Emilia-Romagna: 900 milioni di euro già concessi, 281 bandi e 84mila domande accolte

Novecento milioni di euro di contributi già concessi su una dotazione finanziaria di 1 miliardo e 200 milioni di euro, di cui 340 milioni di euro già pagati alle imprese. 281 i bandi emanati, 84mila domande accolte su 91mila presentate. È questa la fotografia del Psr 2014-2020, aggiornata al 30 novembre scorso, che evidenzia come l’Emilia-Romagna sia al passo con la media europea e sopra a quella nazionale: i pagamenti ammontano infatti al 29% dell’intero budget disponibile, contro una media nazionale del 24%.

 

“Con gli ultimi pagamenti di novembre del Psr – prosegue Caselli – siamo in anticipo di quasi un anno sulla tabella di marcia, un risultato di assoluto rilievo in ambito nazionale ed europeo.  Abbiamo in questo modo raggiunto l’obiettivo di performance di medio termine fissato dalla Commissione europea che consente di confermare pienamente la dotazione del Psr fino alla fine della programmazione, senza rischio di tagli. Rilevanti sono anche le ricadute positive sull’economia regionale e sull’occupazione innescate dai contributi concessi, che hanno attivato circa un miliardo di euro di investimenti privati”.

 

Organizzazioni comuni di mercato: un sostegno concreto per ortofrutta, vino e apicoltura

Accanto al Psr, gli altri strumenti di intervento della Regione per favorire lo sviluppo del settore agrolimentare sono messi a disposizione dalla Ue attraverso le Organizzazioni comuni di mercato (Ocm) nei settori dell’ortofrutta, del vino e dell’apicoltura, che nel complesso valgono circa 100 milioni di euroall’anno di finanziamenti.

 

Per quanto riguarda il comparto ortofrutticolo, sono stati erogati nel 2018 oltre 75 milioni di euro alle imprese agricole, di lavorazione e commercializzazione per gli interventi previsti dai Programmi operativi delle 47 Organizzazioni dei produttori (Op) e 6 Associazioni di organizzazioni di produttori (Aop) riconosciute, che associano complessivamente circa 11mila aziende agricole in regione. Le azioni, finanziate al 50%, riguardano, tra l’altro, il miglioramento della qualità e della commercializzazione, il rinnovo degli impianti frutticoli, gli interventi ambientali, la prevenzione e gestione delle crisi di mercato.

 

L’Ocm vino ha consentito di mettere a disposizione delle imprese regionali per la campagna 2017-2018 fondi per un ammontare totale che sfiora i 25 milionidi euro. Risorse che sono state destinate alla ristrutturazione e riconversione dei vigneti (circa 9,5 milioni), a interventi di ammodernamento e innovazione delle imprese di trasformazione e/o commercializzazione (oltre 8,9 milioni) e a progetti di promozione dei vini regionali su mercati extra Ue (circa 5, 9 milioni).
Inoltre, 2,8 milioni di euro sono stati erogati per le assicurazioni sui raccolti.
Infine, oltre 350mila euro per la campagna 2017-2018 sono arrivati da Bruxelles a finanziamento delle azioni previste dal Programma regionale per lo sviluppo dell’apicoltura per assistenza tecnica, lotta alle malattie dell’alveare, acquisto di macchine ed attrezzature e sostegno ai laboratori di analisi.

  

La sfida digitale di Agrea

È la “domanda grafica” la principale novità organizzativa messa a punto da Agrea, per snellire e velocizzare le pratiche in agricoltura.  Una modalità innovativa di gestione delle richieste di contributo che è basata sull’utilizzo di foto aeree o satellitari per il riscontro delle dichiarazioni aziendali e che permetterà di ridurre i sopralluoghi dei tecnici con un risparmio di costi e tempi sia per la Regione che per i produttori. Una sorta di rivoluzione digitale partita l’anno scorso che ha interessato quest’anno la totalità delle Domande uniche Pac e il 75% delle richieste di contributo sul Psr, con l’obiettivo di arrivare al 100% entro il 2020.

 

“Un servizio che siamo impegnati a migliorare per velocizzare ancora di più i tempi di istruttoria delle pratiche- precisa Metta-, accelerando sul fronte della digitalizzazione della macchina burocratica regionale”.

 

Per accelerare questa riconversione al digitale e favorire così una maggiore efficienza complessiva del sistema di erogazione degli aiuti sono stati stanziati nel bilancio regionale triennale 2019-2011 in corso di approvazione da parte dell’Assemblea legislativa 1,85 milioni di euro all’anno per investimenti sul potenziamento dei sistemi informativi

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Era stato messo in vendita sul web, sul mercato antiquario. Il 22 gennaio, venerdì, si terrà una cerimonia pubblica per la riconsegna del manoscritto recuperato.[...]
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]