SulPanaro Expo SulPanaro Expo

L’Argentina di Augusto Cesare Ferrari in mostra a San Possidonio

Si intitola “Augusto Cesare Ferrari pittore-architetto fra Italia e Argentina Que Bello es vivir” la mostra fotografica che inaugura sabato 8 dicembre alle ore 11 nella Sala Consiliare di San Possidonio

Augusto Cesare Ferrari nacque a San Possidonio nel 1871 e fu artista poliedrico. Pittore da cavalletto e di panorami è vissuto in Argentina dove emigrò nel 1914, ma fu soprattutto architetto. Morì a Buenos Aires nel 1970, quasi centenario.

Nato figlio illegittimo, registrato in Comune come “Augusto Cesare Ernesto Fiorellini”, dall’orfanotrofio di Mirandola fu riportato presto a San Possidonio, assegnato ad una prima e poi ad una seconda balia. Con la terza, Elena Secchi – che col marito Martino Lucchini costituì dai suoi tre anni la sua famiglia –  abitò per un anno alla Concordia, ma tornò subito nel paese natale, dove Elena era filatrice e Martino bracciante agricolo. Qui gli fu impartita la cresima e stette fino agli undici anni, quando la famigliola si spostò dapprima a Brede, frazione di San Benedetto Po, terra originaria di Martino, e poi, quando Augusto era già grande, a Genova, dove – censito a San Benedetto “contadino” – le carte di leva del 1892 lo attestano “meccanico”.

La sua vita di bimbo illegittimo ebbe una svolta nel maggio del 1892, quando il padre naturale Francesco Ferrari lo riconobbe davanti ad un notaio genovese. Finalmente col suo cognome corse a Torino per intraprendere la vita che sognava: studiare in Accademia e fare il pittore. Dal 1901 espose a Torino, Londra, Parigi, Monaco, Saint Louis (USA). Realizzò il grande panorama di Messina distrutta: 1950 mq di pittura, esposto a Torino negli anni 1910-11. Approdato a Buenos Aires nel 1914 per riallestirlo, non riuscendo nell’impresa, affrontò la vita di migrante dipingendo per comunità religiose in cambio di ospitalità.

Raggiunta una certa agiatezza, tornò in Italia nel 1922 con la moglie e tre bimbi. Tornò in Argentina con la famiglia nella primavera del 1926, per non allontanarsene più.

Sono sue opere la grande chiesa neogotica del Sagrado Corazón di Córdoba e molte altre chiese e complessi ecclesiastici nella provincia di Córdoba e a Buenos Aires oltre a ville private nella vicina cittadina di villeggiatura di Villa Allende.

Per allestire la mostra è stata realizzata una ricerca d’archivio, alla quale ha collaborato anche la Provincia di Modena, visto che l’archivio storico del Comune di San Possidonio dal sisma è custodito nella sede dell’ente.

La ricerca ha aggiornato e si intreccia con la grande mostra allestita nelle scorse settimane all’Accademia Albertina di Torino in collaborazione con la Fundacion Augusto y Leon Ferrari Arte y Acervo di Buenos Aires, la cui sezione fotografica viene ora ospitata a San Possidonio a cura di Liliana Pittarello e Veronica Morselli.

La mostra è aperta fino al 6 gennaio 2019 tutti i giorni dalle 10 alle 12.30; il martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 17.30. Festivi e pre- festivi 10-12.30/14.30-17.30.

Rubriche

Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto
Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto
Glocal
L’intelligenza artificiale creerà nuovi posti di lavoro?
L’intelligenza artificiale migliorerà la produttività di molti posti di lavoro, eliminando milioni di posizioni di medio e basso livello, ma anche creando milioni di nuove posizioni di alta qualifica.leggi tutto
Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchFederico Tassini da Finale Emilia vince il campionato del mondo col Roma Roller Team

    Curiosità

    Mirandola, con il freddo arrivano le oche selvatiche
    Mirandola, con il freddo arrivano le oche selvatiche
    Tra queste una inanellata nel maggio 2002 in Polonia [...]
    "Do they know it's Christmas?" Ecco il video di Natale made in Finale Emilia
    "Do they know it's Christmas?" Ecco il video di Natale made in Finale Emilia
    La riproposizione del grande classico realizzata in occasione dei 18 anni di attività del negozio di musica Plug In. Una trentina le persone coinvolte[...]
    Per la Croce Blu di Soliera un calendario che è tutta una favola
    Per la Croce Blu di Soliera un calendario che è tutta una favola
    Per l'iniziativa i volontari del soccorso hanno superato se stessi realizzando un piccolo capolavoro di ironia e immaginazione[...]
    Nel cielo della Bassa brilla la stella cometa di Natale
    Nel cielo della Bassa brilla la stella cometa di Natale
    Il cielo terso che ci hanno regalato i gelidi venti di questi giorni ci ha permesso di vedere tante stelle cadenti, le Geminidi[...]
    Il miglior panettone d'Italia? Si fa in Emilia, col grano antico
    Il miglior panettone d'Italia? Si fa in Emilia, col grano antico
    Secondo la rivista gastronomica Dissapore, lo ha realizzato il pasticciere Claudio Gatti[...]
    "Come vi chiamate?", chiedono i Carabinieri. E i due cinesi: "Ping e Pong"
    "Come vi chiamate?", chiedono i Carabinieri. E i due cinesi: "Ping e Pong"
    Due ragazzi di 29 e 30 anni sono stati denunciati in stato di libertà[...]
    I social bond della Cassa Depositi e Prestiti portano lavoro a San Felice
    I social bond della Cassa Depositi e Prestiti portano lavoro a San Felice
    A San Felice il finanziamento è andato alla Ferropol Coating[...]
    Da Nonantola all'isola di Budelli per vivere da eremita, ora per il prof Morandi è sfratto
    Da Nonantola all'isola di Budelli per vivere da eremita, ora per il prof Morandi è sfratto
    Ha 79 anni e non sa dove andare. "In condominio non ci starei", disse una volta[...]
    Il pane surgelato non potrà più chiamarsi "fresco", i panificatori festeggiano
    Il pane surgelato non potrà più chiamarsi "fresco", i panificatori festeggiano
    Il pane che ha subito un processo di surgelazione o contiene additivi conservanti sarà indicato come 'Conservato' oppure 'A durabilità prolungata'.[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: