Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Lugli (Fi): “A Mirandola ben venga Gabry Ponte e altri eventi come questo”

“A Mirandola ben venga Gabry Ponte e altri eventi come questo”. Il consigliere di Forza Italia Marian Lugli interviene sui due esposti che chiedevano chiarezza sull’evneto tanto atteso a Mirandola, quando un famoso dj farà risuonare le note scelte al palazzetto dello sport della città. Il Comune ha rassicurato che la struttura è sicura. Ecco cosa dice Lugli.

Ben vengono gli eventi di Gabry Ponte e non solo. Io come consigliere, come giovane residente nella Città di Mirandola sono orgoglioso quando vi sono eventi perché stimolano le persone di tutte le fasce d’età, portano soldi nel nostro territorio, lavorano tante realtà locali (server,grafici,rivenditori,luci,bar locali ecc) e nello stesso tempo dà lustro alla città di Mirandola, frazioni e all’area Nord. Noi ci lamentiamo perennemente che non vi sono eventi ed è brutto vedere enti che saltano fuori all’ultimo secondo dopo che stiamo facendo il possibile per ripartire  tutti insieme dopo il terribile 20 maggio  del 2012.
Io spero che vi siano sempre più eventi nel capoluogo e nelle frazioni nella città dei Pico, dopo il terribile terremoto abbiamo sistemato e ripristinato le nostre strutture spendendo una marea  di soldi pubblici, è giusto che anche  i tanti giovani residenti nell’area nord facciamo  eventi come Gabry ponte e  tanti altri eventi cosi possiamo animare le nostre zone abbandonate da anni senza opere, senza Cispadana,senza infrastrutture tipo tangenziale Mirandola Modena,senza cinema, senza intrattenimenti per i giovani che sono obbligati a fare perennemente sempre  i pendolari in  altri comuni capoluoghi.

Molti eventi in passato sono  sempre  stati  fatti in collaborazione con tante associazioni di volontariato presenti  nel nostro territorio e iscritte nella consulta di volontariato… E’ alla luce di tutti  che vi sono tanti giovani volontari e associazioni di volontariato  che mettono a disposizione alla collettività gratuitamente  sport, musica e spettacolo  a tante  fascie d’età locali rispettando le norme vigenti e gratuitamente.  Noi del centro destra  se vinceremo le elezioni  comunali il prossimo anno daremo sempre  spazio ai giovani  per animare questa terra di nessuno  abbandonata da anni rispettanto le norme che vi saranno e cosi insieme ai giovani e non solo rialzeremo Mirandola e frazioni eliminando la nomea che abbiamo che viviamo in dormitorio . W w le iniziative e avanti  cosi raga buon divertimento.

LA PUNTUALIZZAZIONE DEL COMUNE DI MIRANDOLA

«Tutte le attività attuate presso strutture pubbliche a Mirandola sono autorizzate con grande sforzo da parte di tutti per garantirne la sicurezza.

Il Silb-Fipe (Associazione italiana imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo) anche in passato ha presentato esposti e richieste di accesso agli atti per presunti spettacoli abusivi organizzati nel territorio del nostro Comune.

Il Comune di Mirandola ha sempre risposto, inviando copia delle autorizzazioni rilasciate, nelle quali sono riportate dettagliatamente sia le verifiche effettuate che le prescrizioni impartite per la tutela della sicurezza pubblica, tra cui la capienza massima che è fissata in 1.050 persone.

Stupisce quindi una segnalazione generica che parla di “migliaia di persone” quando il limite massimo è di 1.050 e stupisce che si citi un utilizzo “sempre più frequente” del palazzetto stante che nel corso del 2018 abbiamo autorizzato tre eventi (7 e 13 aprile e 31 ottobre) mentre per altri due per i quali è stata presentata domanda (previsti per il 21 e 25 dicembre) stiamo espletando le procedure previste dal Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza per poter rilasciare le prescritte autorizzazioni.

Per quanto attiene all’utilizzo del palazzetto dello sport, è comunque, doveroso fare alcune precisazioni:

  • il palazzetto è stato ritenuto idoneo dalla commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo e quindi autorizzato per lo svolgimento di attività e spettacoli sportivi con una presenza di pubblico di 700 persone; nel caso si organizzino spettacoli non sportivi occorre che sia presentata ed esaminata tutta la documentazione che dimostri il rispetto dello norme e la programmazione in sicurezza dello svolgimento dell’evento;
  • quando per uno spettacolo deve svolgersi in un locale con capienza superiore a 200 persone lo tutta la documentazione è esaminata dall’apposita commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo che, prima dell’inizio, effettua anche un sopralluogo per controllare la regolarità e la sicurezza del locale e degli allestimenti
  • i primi spettacoli che si sono svolti al palazzetto dopo la sua riapertura il 7 e 13 aprile sono stati controllati dalla commissione provinciale di vigilanza (commissione prefettizia), stante che la commissione comunale di Mirandola è stata costituita soltanto successivamente;
  • la commissione comunale nel valutare lo spettacolo del 31 ottobre ha comunque tenuto a riferimento le prescrizioni impartite dalla commissione provinciale per gli spettacoli di aprile: per quest’ultimo evento ad esempio, è stata prevista la presenza di ben dieci “buttafuori” per garantire la sicurezza dei partecipanti;
  • è previsto dalla legge che possa far parte della commissione, qualora lo richieda, anche un rappresentante degli esercenti locali di pubblico spettacolo: il Silb, tuttavia, non ha mai richiesto di poter partecipare ai lavori della nostra commissione comunale di vigilanza, così come non ha partecipato a suo tempo a quelli della commissione provinciale per gli eventi del 7 e 13 aprile;

 

Relativamente ai tragici fatti di Corinaldo è inoltre opportuno precisare che mentre i locali di pubblico spettacolo una volta autorizzati vengono controllati dalla commissione di vigilanza su segnalazione o nell’ambito di una normale attività di vigilanza programmata (e, quindi non tutte le volte che si svolge uno spettacolo) nel caso di eventi temporanei l’attenzione è sempre massima: la commissione di vigilanza controlla tutte le volte sia la progettazione dell’evento sia il suo allestimento, provvedendo anche con apposito sopralluogo prima dell’inizio dello spettacolo.

 

Le forze dell’ordine e la polizia municipale hanno sempre garantito la loro presenza in occasione di questi spettacoli, effettuando massicci controlli per garantire la massima sicurezza per il pubblico che vi partecipa.

Inoltre, proprio per garantire la sicurezza dell’evento, il Comune da molti anni pretende che gli organizzatori ne diano comunicazione anche al locale commissariato (ai sensi dell’articolo 18 del Tulps) e, dopo i fatti di Torino, il Comune invia tutta la documentazione presentata dagli organizzatori a Prefettura e Questura».

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Era stato messo in vendita sul web, sul mercato antiquario. Il 22 gennaio, venerdì, si terrà una cerimonia pubblica per la riconsegna del manoscritto recuperato.[...]
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]