Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

“Nei nostri impianti prima la nostra spazzatura”. Bonaccini rivendica l’autonomia

“Nei nostri impianti prima la nostra spazzatura”. Bonaccini rivendica l’autonomia e da governatore dell’Emilia-Romagna sigla un patto a livello regionale per evitare emergenze nello smaltimento dei rifiuti e contro le posizioni contraddittorie e “imbarazzanti” delle forze di Governo sul tema. A stringerlo sono l’Emilia-Romagna, i rappresentanti del mondo dell’impresa e le multiutility: in sostanza negli impianti regionali si darà priorità allo smaltimento dei rifiuti speciali ‘locali’, consentendo anche un aumento del 3% dei limiti di stoccaggio.

Ecco il comunicato stampa della Regione Emilia-Romagna.

 L’Emilia-Romagna fa sistema e mette al primo posto le esigenze di smaltimento di rifiuti speciali delle proprie aziende, in forte difficoltà nelle ultime settimane. La Regione, i gestori degli impianti di smaltimento e trattamento e le imprese stringono infatti un’intesa per arrivare in tempi rapidi a “misure gestionali” e “capacità di trattamento” che rispondano in primo luogo “ai fabbisogni del territorio emiliano-romagnolo”. Una collaborazione fra tutti i soggetti interessati che tenga insieme “la domanda proveniente dalle imprese del territorio e l’offerta” legata a smaltimento e trattamento presente nel territorio regionale stesso, “sostenendo lo sviluppo delle filiere dell’economia circolare”.

E’ quanto si legge nel Verbale d’Intesa sottoscritto dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, con i vertici regionali di ConfserviziAGCICIACNAColdirettiConfagricoltura, ConfartigianatoConfcommercioConfcooperativeConfesercentiConfindustriaCopagriLegacoop e UNCI oggi nella Sala della Giunta regionale, in viale Aldo Moro a Bologna.

I firmatari danno poi vita a un “tavolo permanente per monitorare l’efficacia delle misure poste in essere”, per verificare, cioè, si legge sempre nel documento, se soddisferanno a pieno “i fabbisogni regionali” e per intervenire, nel caso fosse necessario, con “eventuali adeguamenti o integrazioni”. Un’attività che vedrà poi “specifici momenti di approfondimento e di indirizzo generale all’interno del Patto per il Lavoro”, l’organismo voluto dalla Regione con tutte le parti sociali, oltre a enti locali, università e associazioni, per politiche condivise che puntino a creare sviluppo e nuova, buona occupazione.

Prima ancora di queste misure, nei giorni scorsi la Giunta regionale aveva già approvato la delibera che velocizza l’iter autorizzativo per l’incremento delle quantità di rifiuti che è possibile stoccare negli appositi siti in Emilia-Romagna, fino ad un massimo del 3%. Atto per il quale l’Agenzia regionale per la prevenzione ambientale e l’energia (Arpae) è chiamata a dare precedenza e assoluta priorità alla valutazione delle richieste di incremento, sempre e solo con la piena garanzia delle condizioni di sicurezza e del rispetto della normativa ambientale.

“Si tratta di un’Intesa molto importante- commenta il presidente Bonaccini-, decisamente innovativa nei contenuti e negli impegni, che fa squadra tra gli attori e tiene in equilibrio economia e ambiente. Stante l’attuale legislazione nazionale, i rifiuti prodotti dalle imprese sono a libero mercato e dunque non pianificabili. Le imprese ci hanno però lanciato un grido d’allarme perché il meccanismo si è inceppato: da un lato si sono chiusi alcuni mercati esteri che assorbivano i nostri rifiuti speciali, facendo schizzare i prezzi alle stelle; dall’altro lato c’è la cronica carenza di impianti del nostro Paese; infine il Governo, anziché correre ai ripari, si divide ideologicamente tra favorevoli e contrari agli impianti. Per questa ragione abbiamo dapprima autorizzato ampliamenti degli stoccaggi, mentre ora, per la prima volta, proviamo a meglio programmare la capacità dei nostri impianti e ad assicurare spazi aggiuntivi e prioritari per le imprese dell’Emilia-Romagna. Contemporaneamente, lavoriamo tutti insieme per costruire o consolidare filiere che rafforzino la circolarità della nostra economia. Sono tutti passi avanti rispetto alla situazione attuale, nella speranza che prima o poi anche il Governo batta un colpo”.

incontro regioneNell’accordo raggiunto, prima ancora delle misure che verranno adottate, Regione, imprese e gestori condividono anche “la necessità di dare coerente attuazione all’impiantistica di smaltimento prevista dal Piano regionale di gestione dei rifiuti”.

“L’Emilia-Romagna ha un sistema in grado di assicurare una corretta gestione dei rifiuti, sul quale ha fondato la propria autosufficienza in questi anni- spiega Gazzolo-. Nonostante questo, le imprese hanno una sempre maggiore difficoltà a conferire i propri rifiuti, accresciuta anche da una carenza contingente di impianti regionali. E’ giusto ricordare, infatti, che alcuni impianti sono al momento bloccati per ricorsi giurisdizionali e amministrativi ancora pendenti. La richiesta d’aiuto delle imprese è quindi più che giustificata, e non è sostenibile né dal punto di vista ambientale, né da quello economico che i rifiuti siano trasportati a grandi distanze. Per questo, anche grazie alla disponibilità e collaborazione dimostrata da imprese e gestori degli impianti, abbiamo condiviso la necessità di individuare nuove opportunità di smaltimento, che saranno disponibili già nel 2019. Credo quindi che la situazione dello smaltimento dei rifiuti speciali nella nostra regione possa rapidamente migliorare, anche se restiamo ancora orfani di una strategia nazionale”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Era stato messo in vendita sul web, sul mercato antiquario. Il 22 gennaio, venerdì, si terrà una cerimonia pubblica per la riconsegna del manoscritto recuperato.[...]
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]