SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Nella Bassa il Capodanno è senza botti

MIRANDOLA, FINALE, MEDOLLA, BOMPORTO, NONANTOLA, RAVARINO E BASTIGLIA – Una notte senza botti nel rispetto delle persone e degli animali. È questa la tendenza che anche nella Bassa si sta affermando. Al momento non ci sono ordinanze che vietano i botti di fine anno, ma ci sono inviti alle popolazioni da parte dei sindaci a fare a meno dei fuochi artificiali.

Qualche settimana fa ha fatto molto discutere la proposta del sindaco di Mirandola Maino Benatti che invitava i concittadini a risparmiare i soldi per i botti e a devolverli alle popolazioni del Nord colpite dal maltempo. Invito che nei giorni successivi è stato raccolto anche dai sindaci di Camposanto, Cavezzo, Concordia, Medolla, San Felice, San Possidonio e San Prospero che così hanno scritto in una nota:

Gli Iban su cui invitiamo ad effettuare le donazioni sono i seguenti: Emergenza Friuli-Venezia Giulia Iban IT 47 W 02008 02230 00000 3120964 Causale: “Subito al lavoro nelle aree colpite dall’alluvione 2018 in Fvg”. Emergenza Trentino Alto Adige Iban IT 12 S 02008 01820 00000 3774828 Causale “Calamità Trentino 2018”. Emergenza Veneto Iban: IT 75 C 02008 02017 000105442360 Causale: “Veneto in ginocchio per maltempo ottobre-novembre 2018”.

chiediamo

a coloro che ancora non rinunciano a questa pratica ad utilizzare esclusivamente materiale pirico di vendita legale che rispettino i rigorosi standard costruttivi necessari all’immissione sul mercato e a non mettere mai in pericolo persone o animali.

Dimostriamo

che i cittadini dei comuni di Camposanto, Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Medolla, Mirandola, San Felice sul Panaro, San Possidonio e San Prospero possono essere di esempio, come in altre occasioni, e che il nostro territorio è un luogo civile e rispettoso e che non può essere la sola repressione a determinare il nostro comportamento.

I comuni dell’Unione del Sorbara, ovvero Bastiglia, Bomporto, Nonantola e Ravarino, hanno condiviso una serie di raccomandazioni:

I Sindaci dell’Unione Comuni del Sorbara, volendo sensibilizzare la cittadinanza per un utilizzo consapevole, in sicurezza e rispettoso di tutti, pur non essendo stati adottati provvedimenti specifici circa eventuali limitazioni di vendita od utilizzo del materiale pirotecnico, ricordano che il regolamento di Polizia Urbana prevede che “sul suolo pubblico è vietato eseguire giochi che possano creare disturbo alla viabilità, danno o molestia alle persone o animali, o comunque deteriorare immobili o cose”.
A tale scopo si elencano alcune raccomandazioni, al fine di mantenere il capodanno come momento di festa e di gioia, in totale sicurezza:

a) Acquistare solo prodotti in esercizi autorizzati (in caso di dubbio rivolgersi alle forze di polizia);
b) Prestare attenzione alle tipologie di prodotti, in particolare da parte dei bambini;
c) Non utilizzare i botti all’interno di edifici, in particolare per il rischio di incendio;
d) Non toccare o tentare di riaccendere botti inesplosi o abbandonati;
e) Custodire con particolare cura in nostri amici animali, perché spesso questi si spaventano con rischio di una fuga terrorizzata;
f) Chiamare le forze dell’ordine in caso di abusi, di pericolo ed in caso di necessità l’assistenza sanitaria o i vigili del fuoco in caso di incendio;
g) Utilizzare in maniera consapevole e in totale sicurezza i fuochi con i bambini e con i ragazzi, informandoli sui rischi e sulle corrette modalità di utilizzo;
h) Fare attenzione ai luoghi di sparo ed alla presenza di altre persone.

A Finale il Comune ha optato per l’ordinanza che vieta l’utilizzo di petardi, botti, e artifici pirotecnici di ogni genere su tutto il territorio comunale dal 29 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019.

A Carpi, invece, l’ordinanza è in vigore dalla mezzanotte del 24 dicembre e lo sarà fino a mezzanotte del 6 gennaio. Il divieto si riferisce ai luoghi pubblici o di uso pubblico e ai luoghi privati da cui possano essere raggiunte aree spazi a uso pubblico. Nell’ordinanza vengono anche espresse specifiche raccomandazioni ai genitori affinché vigilino sui figli minorenni e ai proprietari di animali domestici di vigilare perché il disagio non provochi danni agli animali. Sono previste anche sanzioni per chi non rispetta questi divieti: la sanzione è di 103 euro per chi lancia razzi, accende fuoici d’artificio, vicino a luoghi abitati o nelle pubbliche vie. La sanzione sale a 371 euro per chi non denuncia la detenzione di materiale esplodente di qualsiasi specie, pericoloso per qualità o quantità. In questo caso si può essere anche puniti con l’arresto fino a un mese. Se petardi e mortaretti di libera vendita, poi, sono fatti scoppiare in luogo pubblico, la sanzione è pari a 50 euro. A partire dall’anno prossimo non sarà più necessaria l’ordinanza perché la materia rientra nel nuovo regolamento della polizia municipale.

Rubriche

Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Primo giorno di primavera, e in città tornano le rondini
    Primo giorno di primavera, e in città tornano le rondini
    Questo uccello è molto utile per l’uomo, in quanto essa si ciba di insetti, soprattutto zanzare, mosche e cimici[...]
    Rubarono una statuetta dal museo 55 anni fa, ora torna a Modena
    Rubarono una statuetta dal museo 55 anni fa, ora torna a Modena
    E' stata restituita alla città dai Carabinieri[...]
    Cane cieco cade nel fiume, salvato dai pompieri
    Cane cieco cade nel fiume, salvato dai pompieri
    Ne è uscito infreddolito è spaventato, ma incolume[...]
    Il nuovo ponte sul Panaro a Bomporto sara intitolato ai militari americani
    Il nuovo ponte sul Panaro a Bomporto sara intitolato ai militari americani
    L'annucnio del sindaco in occasione della visita dell’Ambasciatore americano Lewis M. Eisenberg e del Console Benjamin V. Wohlauer [...]
    Liberi di guidare sempre, incontri di educazione stradale per gli anziani
    Liberi di guidare sempre, incontri di educazione stradale per gli anziani
    Per aggiornare soprattutto sulle nuove norme stradali e per un uso corretto della guida e della strada[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: