SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Neve, Osservatorio Geofisico Unimore: “Nulla di eccezionale”. Previste gelate

Prevista e annunciata, la neve ha puntualmente fatto la sua comparsa a Modena e a Reggio Emilia dal pomeriggio di domenica 16 dicembre, con i primi fiocchi, avvistati verso le 17.30, che si sono andati via via intensificarsi fino a “neve continua moderata” in serata.

La precipitazione è proseguita nella notte, attenuandosi e passando – in parte – a pioviggine verso l’alba da cui l’appesantimento del manto caduto al suolo.

Le temperature durante la nevicata si sono attestate, come tipico, attorno a 0°C in tutte le stazioni di rilevamento extraurbane della rete metereologica dell’Osservatorio Geofisico del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari” di Unimore, collocate su terreno erboso, mentre nella stazione storica di Piazza Roma a Modena, dove la misura avviene in condizioni diverse, a 30 m dal suolo in balconata e in zona urbanizzata, la temperatura è risultata attorno a +1.5°C. “Si tratta comunque di valori – precisa il meteorologo Luca Lombroso di Unimore – tipicamente invernali e più che tipici per la stagione”.

L’Osservatorio Geofisico universitario di Unimore esegue, ininterrottamente dal 1 gennaio 1830, la misura dell’altezza neve a Modena, osservazione che ancora oggi va meticolosamente eseguita a mano, con un apposito righello, in zone con manto uniforme, anche in orari decisamente scomodi, avvalendosi per le rilevazioni della collaborazione dell’Associazione Emilia Romagna Meteo e, in particolare, del meteorologo appassionato Salvatore Quattrocchi.

Da inizio precipitazioni alle ore 24.00 sono caduti complessivamente 6 cm di neve. A questi si sono aggiunti ulteriori 5 cm di “neve fresca” dalle 00.00 di lunedì 17 dicembre a termine precipitazioni.

Complessivamente sono caduti 11 cm. “Da notare – afferma Luca Lombroso – che si è trattato di neve bagnata e pesante, con elevato contenuto equivalente di acqua. Proprio per questo già ora la “neve totale al suolo” non corrisponde, ma è inferiore alla somma delle due misure a causa dell’assestamento del manto. In pratica, è una neve che con pochi decimi di grado in meno di temperatura avrebbe assommato a 15-20 cm, e questo fa capire perché è difficile stimare e prevedere la neve al suolo”.

Riguardo i ricorsi storici, nulla di strano, in quanto le attuali sono giornate, statisticamente, tipiche per la neve, anche più che il Natale come vorrebbe tradizione: nevicò il 16 dicembre 2010, con 8 cm, e il 18-19 dicembre 2009, complessivamente 23 cm, evento peraltro con neve farinosa in quanto nevicò con temperature di -1,-2°C. Fra le nevicate storiche di queste giornate, si ricorda il 13-17 dicembre 1933, in cui caddero ben 68 cm di neve e, sempre a dicembre, ma alcuni giorni prima, il probabilmente irripetibile evento del 8-14 dicembre 1844, con addirittura 209 cm complessivi, dato gonfiato dall’incredibile nevicata di 89 cm del giorno 14 dicembre, che costituiscono entrambi record storici di eventi nevosi a Modena.

“Insomma – afferma l’esperto Luca Lombroso di Unimore – nulla di inconsueto, anche se la neve sorprende sempre. Tuttavia, al giorno d’oggi le previsioni hanno, forse, tolto il gusto della sorpresa”.

Le previsioni preannunciano nel nostro territorio un miglioramento dal punto di vista delle precipitazioni ma, complice la neve al suolo, due fredde giornate, anche con nebbia brinosa e galaverna nelle fredde mattine di martedì 18 e mercoledì 19 dicembre coi termometri che scenderanno a -4,-5°C e, localmente, anche meno in aperta campagna. Di giorno, la colonnina risalirà a +1/+3°C nelle zone urbane, ma nella bassa pianura potrebbe rimanere anche sempre sotto zero. Mercoledì 19 dicembre sera arriverà una nuova moderata perturbazione atlantica e giovedì 20 dicembre potremmo avere nuova neve in pianura.

Rubriche

Glocal
Il 50% della ricchezza mondiale in mano a pochi
Secondo una ricerca realizzata dalla Boston Consulting Group, denominata, “Global Wealth 2019: Reigniting Radical Growth”, la ricchezza finanziaria privata nel mondo a fine 2018 ha raggiunto i 206 mila miliardi di dollari: 1,9 volte il PIL mondiale.leggi tutto
Consigli di salute
Alzheimer, la salute di denti e gengive aiuta a ridurne il rischio
Uno studio ha dimostrato come parodontite e Alzheimer siano collegati: ecco perché prendersi cura dei denti è importante leggi tutto
Consigli di salute
Denti e postura, il legame è stretto
Tanti i disturbi correlati: emicrania, dolori nella masticazione, ma anche ernia del disco e tendiniti.leggi tutto
Glocal
Secondo trimestre del 2019: probabile PIL negativo
Il Rapporto annuale dell’Istat sulla situazione macroeconomica del Paese, sentenzia in modo chiaro che nel secondo trimestre dell’anno in corso è prevista una forte contrazione del PIL, al punto che si prevede una differenza negativa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.leggi tutto
Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Va a rapinare la farmacia vestito da cowboy
    Va a rapinare la farmacia vestito da cowboy
    Si tratta di un pregiudicato 50enne vecchia conoscenza dei Carabinieri[...]
    I successi dell'Emilia-Romagna raccontati dai francobolli del mondo
    I successi dell'Emilia-Romagna raccontati dai francobolli del mondo
    Presentata la nuova pubblicazione “Emilia-Romagna. Una Regione fra i dentelli europei”[...]
    Da Mirandola ecco Raffy che ci porta a ballare Al Chiringuito
    Da Mirandola ecco Raffy che ci porta a ballare Al Chiringuito
    La giovane, al secolo Raffaella Maria Senese, è già nella Top 10 della classifica radio Airplay con il brano "Tortellini in Lamborghini".[...]
    È di Soliera il campione italiano di scacchi under 10
    È di Soliera il campione italiano di scacchi under 10
    Dall'1 all'11 agosto sarà con la Nazionale agli Europei di Bratislava[...]
    Passa un trasporto eccezionale, si deve rafforzare ponte Ciro Menotti
    Passa un trasporto eccezionale, si deve rafforzare ponte Ciro Menotti
    Per questo motivo nell’area sotto al ponte è vietata la sosta fino a lunedì 22 luglio[...]
    Il lambrusco al bar di Modena si paga con i bit coin
    Il lambrusco al bar di Modena si paga con i bit coin
    il titolare del wine shop Lambruscheria ha deciso di accettare in pagamento le monete virtuali[...]
    Schiuma nel fiume Panaro: sembra ammoniaca, ma non si sa da dove arriva
    Schiuma nel fiume Panaro: sembra ammoniaca, ma non si sa da dove arriva
    Grandi macchie di sostanza bianca erano comparse a pelo d'acqua nei giorni scorsi[...]
    Il politico Andrea Galli sposa Carlotta Corno
    Il politico Andrea Galli sposa Carlotta Corno
    Tra i partecipanti i politici forzisti della Bassa, da Giorgio Cavazzoli (consigliere comunale a Finale Emilia) a Marian Lugli (consigliere comunale a Mirandola)[...]
    Successo per i Giganti della Bassa, tra grandi alberi e grandissimi piatti
    Successo per i Giganti della Bassa, tra grandi alberi e grandissimi piatti
    Un cedro a Medolla, un pioppo a Cavezzo e una quercia a Soliera sono gli alberi più grandi della Bassa[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: