SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Ospedali Carpi e Mirandola, Campedelli: “Potenziare le due strutture”

Potenziare gli ospedali di Carpi e Mirandola e riorganizzare a livello sanitario l’area nord di Modena. È questo l’obiettivo del consigliere del Partito democratico Enrico Campedelli, che chiede l’intervento della Giunta per l’ultimazione dei lavori sulle due strutture ospedaliere bloccati nel 2012 a causa del sisma. Lo rende noto un comunicato dell’Assemblea Legislativa.

Prima del terremoto, – spiega l’esponente democratico – “per l’ospedale Ramazzini di Carpi, la Regione aveva maturato la convinzione che l’ospedale, essendo molto datato visto che la parte centrale risale al 1929, doveva essere oggetto di una nuova ubicazione ed era allo studio la reale fattibilità di una nuova struttura”. Stessa cosa per l’ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola: “I lavori erano già partiti ed erano in corso di realizzazione investimenti ingenti per la riqualificazione di alcuni reparti”.

Il sisma, però, ha bloccato questi lavori e il Santa Maria Bianca di Mirandola ha ripreso la sua piena attività intorno ai primi mesi del 2014 mentre il Ramazzini di Carpi, per ritornare alla complessiva operatività dei vari reparti, ha impiegato alcuni mesi. Ma “subito dopo il ripristino dei due nosocomi- sottolinea il consigliere-, si è rafforzata la strategia di integrazione tra le due strutture anche tramite il coinvolgimento delle due amministrazioni, tanto che il Ramazzini, dopo i primi interventi di rimessa in funzione, ha svolto il proprio ruolo di Hub dell’Area Nord e l’Azienda ha avviato un percorso di investimento sulle professionalità ospedaliere che ha portato ad avere primari a scavalco tra i due ospedali”.

Ora Campedelli interroga l’esecutivo regionale per sapere “come intenda rispondere ai bisogni dell’area nord della provincia di Modena e quali azioni intenda intraprendere per rafforzare le due strutture ospedaliere di Carpi e Mirandola”.

LEGGI ANCHE:

  • Mirandola, è scontro Forza Italia-Pd sull’ospedale baricentrico
  • Addio al progetto di ospedale baricentrico. Per Mirandola solo “un rafforzamento”
  • Un nuovo ospedale unico per l’Area Nord, oltre 400 firme per la petizione
  • Posti letto ospedale Mirandola, mercoledì 19 settembre se ne parla in Commissione Sanità dell’Unione
  • Bellelli gioca la carta dell’Ospedale, cosa risponderà l’UCMAN?
  • Mirandola, lunedì 17 settembre incontro su salute e servizi del territorio
  • Ospedale Mirandola, Commissione Sanità: “Previsti 130 posti”
  • Mirandola, Platis e Neri (Fi): “Il Punto nascite si rafforza”
  • Mirandola, da marzo 2018 sei nuovi posti letto per il Polo riabilitativo
  • Tanti cittadini per il Consiglio straordinario sull’ospedale
  • Mirandola, in Consiglio comunale si parla del punto nascita
  • Punto nascita Mirandola, il Consiglio dell’Unione approva la mozione sulla deroga
  • L’Ausl sulla chiusura Punto Nascita: “Mirandola non farà la fine di Pavullo”
  • Punto nascita di Mirandola in chiusura nel 2019? La Regione: “Avviato il percorso richiesto dal Ministero”
  • Davvero salvo il punto di Nascita di Mirandola? Solo fino al 2019
  • Pinnock (Prc): “Sui punti nascita di Mirandola e Pavullo siamo alla guerra tra poveri”
  • Punto Nascita Ospedale di Mirandola, Ori (Ln): “E’ destinato comunque a sparire”
  • Il sindaco Benatti: “Il lavoro di squadra ha pagato”Sanità, una deroga “salva” per due anni i punti nascita degli ospedali di Mirandola e Cento
  • Salvare il punto nascita di Mirandola? Il sindacato Anaoo Assomed: “Ormai la sicurezza è un optional”
  • Punti nascita, Accorsi: “Si vada oltre il legame affettivo, al centro la sicurezza”
  • A Mirandola si presenta il Punto Nascita

    Rubriche

    Glocal
    Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
    Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
    Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
    Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
    Glocal
    L’economia italiana non cresce perché è poco libera
    Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
    Glocal
    L'OCSE boccia l'Italia
    L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
    Glocal
    Italia in recessione
    Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
    Glocal
    L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
    Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
    Glocal
    La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
    L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto

    Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Elezioni e fake news, la divertente trovata di Cavezzo Viva
    Elezioni e fake news, la divertente trovata di Cavezzo Viva
    Le false notizie sono sempre esistite, ma con il web tutto si amplifica[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: