SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Qualità della vita in Italia 2018

di Andrea Lodi

Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia.

Le province del Nord-Est

La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.

Dunque le regioni di frontiera, quelle del profondo Nord, tanto per essere chiari, sono quelle dove si vive meglio? Pare di sì. Per lo meno in alcune province pare che i cittadini siano contenti.

La situazione in Emilia Romagna

L’Emilia Romagna, a parte Parma che si posiziona al 6° posto – provincia che si è sempre considerata un’isola a parte nel contesto socio-economico della regione –  e Reggio Emilia che si posiziona all’11° posto (era al 15°), non ne esce bene. La classifica infatti vede Modena al 17° posto (era al 14°), seguita da Piacenza al 28° (era al 20°), e, sorpresa, Ferrara e Bologna rispettivamente al 41° ed al 43° posto.

Ma come, l’Emilia Romagna, la regione del benessere, quella che produce poco meno del 10% del PIL nazionale, che nel 2017, in controtendenza con le altre regioni, è cresciuta dell’1,7%, con il turismo in crescita che rappresenta il 12% dell’economia regionale, non è considerata un luogo dove si vive bene?

Se consideriamo i nove elementi su cui si basa l’indagine, una risposta ce la possiamo dare.

La qualità della vita, infatti, è misurata in base ad affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita.

Se è vero che abbiamo uno dei sistemi sanitari più eccellenti d’Europa, servizi scolastici efficienti, luoghi per il tempo libero che vanno dalle palestre, alle piscine, ai parchi ed alla vicinanza con colline e montagne, nonché un discreto rapporto con le istituzioni, ristoranti, cinema e teatri sempre pieni, è vero anche che nell’ultimo decennio la percezione degli emiliani è che il lavoro sia più precario, i redditi sempre meno adeguati al costo della vita e un significativo aumento della criminalità che ci rende più deboli e spaventati.

E’ il paragone con un passato di grande crescita e un tenore di vita superiore alle nostre reali possibilità che ci rende meno felici e sostanzialmente a disagio. Una regione, da sempre fedele ad una forza politica, che non è più considerata rappresentativa di quei valori che hanno fatto dell’Emilia Romagna parte della forza propulsiva del Paese, e che hanno di certo creato spaesamento, paura, incertezza.

L’incertezza del futuro, sia che riguardi il lavoro che l’agognata pensione, rafforza in modo significativo il disagio. Un disagio che non riguarda tutti ovviamente, altrimenti ci troveremmo ai posti più bassi della classifica, come Vibo Valentia, Catania e Napoli che si trovano rispettivamente al 110° (l’ultimo), al 109° ed al 108° posto.

Le province del Sud Italia

E’ proprio il Sud, “ca va sans dire”, che evidenzia il maggiore disagio sociale. Ma questo ce lo potevamo aspettare. Con un PIL che si assesta attorno al 15,5%, e che non riesce a crescere di un solo punto da diversi anni, con poche prospettive per il futuro, in un territorio violentato da sempre da soprusi sia da parte della malavita organizzata che da una politica arraffona e inconcludente, c’è poco da sperare.

Conclusione

Il dato a livello nazionale mostra un leggero miglioramento della qualità della vita in Italia. Oltre al già citato Nord-Est, sono anche le province del Centro Italia a fare un passo in avanti, a parte Roma che peggiora posizionandosi all’85° posto (era al 67°). Ancona con il 12°posto (era al 17°), Ascoli Piceno con il 16° (era al 32°) e Macerata con il 19° posto (era al 40°), ne sono un esempio.

Due casi che vanno presi in considerazione e che mettono in rilievo elementi contrastanti con la fotografia generale sono Matera e Torino, rispettivamente al 42° (prima città del Sud) ed al 78° posto in classifica.

Rubriche

Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto
Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto
Glocal
L’intelligenza artificiale creerà nuovi posti di lavoro?
L’intelligenza artificiale migliorerà la produttività di molti posti di lavoro, eliminando milioni di posizioni di medio e basso livello, ma anche creando milioni di nuove posizioni di alta qualifica.leggi tutto
Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Prelievi col bancomat fatti a sua insaputa, poi la scoperta: il ladro è un suo dipendente
    Prelievi col bancomat fatti a sua insaputa, poi la scoperta: il ladro è un suo dipendente
    "Non è possibile, non posso essere stato io ad avere preso tutti questi soldi dal bancomat". E stavolta aveva ragione.[...]
    Ai domiciliari non ci vuole stare: "Meglio il carcere, almeno lì si mangia"
    Ai domiciliari non ci vuole stare: "Meglio il carcere, almeno lì si mangia"
    Con queste parole una donna di San Giovanni in Persiceto, in regime di domiciliari, si è rivolta ai Carabinieri[...]
    E a Reggiolo nasce la guida multimediale gratuita via app
    E a Reggiolo nasce la guida multimediale gratuita via app
    Si chiama "Reggiolo in cuffia" ed è il progetto realizzato da alcuni ragazzi del luogo. E chissà che non possa essere uno spunto per la nostra Bassa...[...]
    Un mirandolese fra i romanisti: "Bighina" Benatti, lo... straniero in giallorosso
    Un mirandolese fra i romanisti: "Bighina" Benatti, lo... straniero in giallorosso
    Dalla testata "Il Romanista" rispunta una curiosità calcistica che riguarda un campione d'antan nato nella Bassa[...]
    Quel filo di solidarietà tra Kathmandu e Finale Emilia - LA STORIA
    Quel filo di solidarietà tra Kathmandu e Finale Emilia - LA STORIA
    Intervista ad Antonella Diegoli, l'insegnante di Finale che è appena stata in Nepal per portare gli aiuti raccolti nella Bassa[...]
    Da San Felice Gianni Bellini fa nascere il Museo della figurina a Chiasso
    Da San Felice Gianni Bellini fa nascere il Museo della figurina a Chiasso
    Apertura prevista nella primavera 2020, su un'area di oltre duemila metri quadri[...]
    Rodolfo Ferrari, cento anni fa moriva il grande direttore d'orchestra di Staggia
    Rodolfo Ferrari, cento anni fa moriva il grande direttore d'orchestra di Staggia
    Enfant prodige salì sul podio ad appena 24 anni, dirigendo numerose opere italiane nei più importanti teatri del mondo.[...]
    La strada trasformata in una pista di ghiaccio
    La strada trasformata in una pista di ghiaccio
    Giornata difficile per il ghiaccio e la nebbia nella Bassa[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: