SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Inchiesta alluvione, il Comitato Arginiamo: “Incomprensibile verdetto della magistratura”

BASTIGLIA – All’indomani della decisione della Procura che archivia l’indagine sui responsabili dell’alluvione del 2014 è il Comitato ArginiAMO a prendere la parola e a intervenire sulla vicenda.

Lo fa con una lunga nota del portavoce Vittorio Cajò che così scrive:

Mi sento in dovere in qualità di portavoce del comitato cittadino ArginiaMo, per rispetto dei cittadini tutti, non solo di quelli colpiti direttamente dal disastroso alluvione del 2014, ma soprattutto per rispetto dell’intelligenza collettiva, a prendere la parola e rispondere all’incomprensibile verdetto della magistratura che non ha ravvisato né colpe, né manchevolezze, né leggerezza da parte di alcuno dei numerosi tecnici, responsabili, operatori, segnalatori, capi, vice-capi, dirigenti e direttori che ai tempi del tremendo evento alluvionale avevano –chi più e chi meno in funzione della propria posizione- la responsabilità del proprio operato anzitutto di fronte alla propria coscienza e poi di fronte all’ente che li stipendiava attendendosi professionalità e scrupolosità da parte loro.

È fin troppo facile capire che ancora una volta si tratta di non punire nessuno perché nessuno si senta diversamente punito per non aver fatto il proprio lavoro, soprattutto alla luce di certi colori politici famosi per non punire nessuno a fine di “comodo vivere”. Con questo mi riferisco sia alle posizioni di responsabilità che hanno continuato ad essere ricoperte dalle stesse persone che pur, sotto l’emozione della tragedia appena avvenuta, si era detto che sarebbero state sostituite, sia all’ente-stesso AIPO che passata l’ondata è rimasto, sia infine ad una certa figura di primordiale responsabilità che per punizione è stata promossa ad occupare un’altra posizione di grande responsabilità in altra regione.

Certamente, siamo un comitato apolitico, ma quando alla fine è la politica che decide della tua vita e del tuo futuro corre l’obbligo di andare a vedere con chi hai da fare.

Certamente, viviamo in Italia paese in cui lo sport nazionale è quello di fraintendere anche le parole più semplici, anche quando il significato delle parole è rigorosamente univoco!

Quanto alla relazione tecnica sviluppata da fior di professori, ricercatori e studiosi di fama riconosciuta, non posso fare altro che plaudire alla loro bravura. D’altronde si trattava di una relazione tecnica che doveva analizzare meri aspetti tecnici e non di una relazione giurisprudenziale tesa a definire eventualità e gradi di colpevolezza.

E ancora:

se il suo meccanico di fiducia dimentica di mettere l’olio nel motore della sua automobile il suo motore è destinato a grippare, e questo lo sa anche lei e lo sanno tutti. Ed io potrei sviluppare dotte analisi sul perché e sul percome, spiegare in maniera dettagliata tutti i sintomi e le conseguenze, perdermi in fior di analisi con cui illustrare il differente comportamento protettivo sotto stress di olio motore a base totalmente sintetica nei confronti di un olio motore a base minerale, ecc. Ma alla fine credo che lei dovrà risolversi a tornare dal suo meccanico per prenderlo a padellate in testa.

Ecco: siamo stati presi per il sedere e ci hanno voluto infinocchiare, detta come va detta!

Perché piaccia o no i responsabili ci sono! Nome e cognome, basta un po’ di buona volontà e non tremare davanti al potente politico di turno. Anche un idiota totale capirebbe l’abissale differenza anche visiva tra lo stato attuale degli argini e quello di allora. Ma attenzione, siamo ben lontani dal potere dormire tranquilli, perché lo voglio ricordare e sottolineare ancora: TUTTI I LAVORI FATTI E QUELLI PROGRAMMATI SI ATTESTANO AD UN TEMPO DI RITORNO 20 INVECE DI 200! Ciò significa che al primo evento un pò serio ma non straordinario rischiamo di nuovo l’alluvione.

Allora non si dia la colpa agli animali fossatori che hanno indebolito gli argini: essi sono la causa! La colpa è di chi era pagato anche lautamente per evitare che i nostri fratelli animali costruissero i loro rifugi dentro gli argini, aiutati dall’invasione delle piante e dall’assenza dell’uomo. La natura fa il suo lavoro. È l’uomo che non fa il suo. E quando non lo fa causando danni alla comunità va punito, non promosso!

Rubriche

Glocal
Il 50% della ricchezza mondiale in mano a pochi
Secondo una ricerca realizzata dalla Boston Consulting Group, denominata, “Global Wealth 2019: Reigniting Radical Growth”, la ricchezza finanziaria privata nel mondo a fine 2018 ha raggiunto i 206 mila miliardi di dollari: 1,9 volte il PIL mondiale.leggi tutto
Consigli di salute
Alzheimer, la salute di denti e gengive aiuta a ridurne il rischio
Uno studio ha dimostrato come parodontite e Alzheimer siano collegati: ecco perché prendersi cura dei denti è importante leggi tutto
Consigli di salute
Denti e postura, il legame è stretto
Tanti i disturbi correlati: emicrania, dolori nella masticazione, ma anche ernia del disco e tendiniti.leggi tutto
Glocal
Secondo trimestre del 2019: probabile PIL negativo
Il Rapporto annuale dell’Istat sulla situazione macroeconomica del Paese, sentenzia in modo chiaro che nel secondo trimestre dell’anno in corso è prevista una forte contrazione del PIL, al punto che si prevede una differenza negativa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.leggi tutto
Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Da Mirandola ecco Raffy che ci porta a ballare Al Chiringuito
    Da Mirandola ecco Raffy che ci porta a ballare Al Chiringuito
    La giovane, al secolo Raffaella Maria Senese, è già nella Top 10 della classifica radio Airplay con il brano "Tortellini in Lamborghini".[...]
    È di Soliera il campione italiano di scacchi under 10
    È di Soliera il campione italiano di scacchi under 10
    Dall'1 all'11 agosto sarà con la Nazionale agli Europei di Bratislava[...]
    Passa un trasporto eccezionale, si deve rafforzare ponte Ciro Menotti
    Passa un trasporto eccezionale, si deve rafforzare ponte Ciro Menotti
    Per questo motivo nell’area sotto al ponte è vietata la sosta fino a lunedì 22 luglio[...]
    Il lambrusco al bar di Modena si paga con i bit coin
    Il lambrusco al bar di Modena si paga con i bit coin
    il titolare del wine shop Lambruscheria ha deciso di accettare in pagamento le monete virtuali[...]
    Schiuma nel fiume Panaro: sembra ammoniaca, ma non si sa da dove arriva
    Schiuma nel fiume Panaro: sembra ammoniaca, ma non si sa da dove arriva
    Grandi macchie di sostanza bianca erano comparse a pelo d'acqua nei giorni scorsi[...]
    Il politico Andrea Galli sposa Carlotta Corno
    Il politico Andrea Galli sposa Carlotta Corno
    Tra i partecipanti i politici forzisti della Bassa, da Giorgio Cavazzoli (consigliere comunale a Finale Emilia) a Marian Lugli (consigliere comunale a Mirandola)[...]
    Successo per i Giganti della Bassa, tra grandi alberi e grandissimi piatti
    Successo per i Giganti della Bassa, tra grandi alberi e grandissimi piatti
    Un cedro a Medolla, un pioppo a Cavezzo e una quercia a Soliera sono gli alberi più grandi della Bassa[...]
    Rivara, c'è una sorpresa: il campanile ritorna... bicolore
    Rivara, c'è una sorpresa: il campanile ritorna... bicolore
    Sabato l'inaugurazione: la novità sarà il ritorno, dopo oltre trent'anni in rosa, a tinte in sintonia con quelle della chiesa[...]
    La giunta di Bellelli si presenta... con gli effetti speciali
    La giunta di Bellelli si presenta... con gli effetti speciali
    Esilarante siparietto quello che è andato in scena su Facebook[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: