SulPanaro Expo SulPanaro Expo

“La discarica di Finale inquina e nessuno ha mai fatto una bonifica”. L’Osservatorio Ora tocca a noi porta il caso in Procura

FINALE EMILIA – Una denuncia alla Procura per il grave inquinamento delle falde acquifere provocato dalla discarica di Finale Emilia. L’ha presentata l’Osservatorio civico Ora tocca a noi, da sempre impegnato nella tutela ambientale della zona.

La discarica che si trova tra via Canaletto e via Rovere, destinata a ospitare rifiuti speciali, è chiusa attualmente perchè è satura. C’è in ballo la richiesta di ampliarla presentata da Feronia, la società di Hera e dei Comuni che la gestisce. La Conferenza dei Servizi che dovrebbe decidere su riapertura e ampliamento non ha raggiunto l’unanimità perché il Comune di Finale si oppone. L’empasse si sarebbe dovuta sbloccare a Roma, e in molti speravano che con il nuovo Governo di Cinque Stelle e Lega Nord arrivasse lo stop,  visto che i loro deputati della zona da sempre si dicono in teoria contrari alla discarica.

Ma il Ministero a Roma non ha bloccato l’iter autorizzativo, nè ha chiesto nuove indagini o anche solo imposto una bonifica dell’area. Il Ministero ha passato la palla alla Regione, che è da sempre favorevole all’ampliamento. Quindi pare che adesso non ci sia più nessun ostacolo e la discarica potrà essere aperta e ampliata.

“Il processo autorizzativo all’ampliamento della discarica ha avuto un’accelerazione dopo che il Governo ha rimesso tutto nelle mani della Regione senza entrare nel merito. Lo faremo noi”, promettono dal comitato che sabato mattina ha convocato una affollata conferenza per fare il punto sulla situazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

‘Il diritto alla salute viene calpestato, ci sono i documenti. Ci sembrava che il fatto di aver portato a Roma le nostre istanze ci avrebbe tutelato ma non è stato così. Il Ministero è stato quantomeno pilatesco, i nostri rappresentanti a Roma sono stati leggeri e poco attenti. È stato un grande tradimento”. Il Ministero poteva fare tante cose per bloccare l’ampliamento della discarica ma non l’ha fatto dando mano libera alla Regione, rimarcano dall’Osservatorio.

La discarica non s’ha da fare secono i civici. Citando le analisi fatte sulle falde acquifere da Feronia, Arpa, Asl, l’Osservatorio ricorda, carte alla mano, che “fin dal 2012 si sa che aria e acqua sono inquinate da ferro, manganese, solfati, ferro, arsenico, nichel, cromo. Eppure nessuna bonifica è stata mai fatta”.

“Non possiamo lasciare che il nostro territorio sia trattato come un polo pattumiera. Finale rischia di morire e noi con lei. Lanciamo un accorato appello ai cittadini, a tutte le forze politiche ed a quelle di impegno civile affinché ognuno faccia la sua parte per evitare la riapertura della discarica”, chiudono da Ora tocca a noi.

Ora si prepara la protesta dei cittadini. Giovedì 17 gennaio tutti a Modena, alla Conferenza dei servizi che dalle ore 10 è convocata sul tema ampliamento discarica.

Rubriche

Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Primo giorno di primavera, e in città tornano le rondini
    Primo giorno di primavera, e in città tornano le rondini
    Questo uccello è molto utile per l’uomo, in quanto essa si ciba di insetti, soprattutto zanzare, mosche e cimici[...]
    Rubarono una statuetta dal museo 55 anni fa, ora torna a Modena
    Rubarono una statuetta dal museo 55 anni fa, ora torna a Modena
    E' stata restituita alla città dai Carabinieri[...]
    Cane cieco cade nel fiume, salvato dai pompieri
    Cane cieco cade nel fiume, salvato dai pompieri
    Ne è uscito infreddolito è spaventato, ma incolume[...]
    Il nuovo ponte sul Panaro a Bomporto sara intitolato ai militari americani
    Il nuovo ponte sul Panaro a Bomporto sara intitolato ai militari americani
    L'annucnio del sindaco in occasione della visita dell’Ambasciatore americano Lewis M. Eisenberg e del Console Benjamin V. Wohlauer [...]
    Liberi di guidare sempre, incontri di educazione stradale per gli anziani
    Liberi di guidare sempre, incontri di educazione stradale per gli anziani
    Per aggiornare soprattutto sulle nuove norme stradali e per un uso corretto della guida e della strada[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: