SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Lezioni di arabo, Sanfeliciani per Reagire: “Meglio spendere per insegnare l’italiano e la Costituzione”

SAN FELICE SUL PANARO – “Meglio spendere per insegnare l’italiano e la Costituzione”. Così la lista di centrodestra Sanfeliciani per Reagire commenta la notizia dell’avvio di corsi di lingua araba e religione islamica alle scuole elementari di San Felice.

 

Apprendiamo, che a San Felice a partire da domenica prossima si terranno corsi di Arabo e Islam a ragazzini di lingua araba nei locali della scuola elementare di via Montalcini, senza la presenza del personale ATA e che per partecipare si pagano 10 euro a testa, non alla scuola, ma ad una associazione culturale islamica.

 

La prima cosa che fa riflettere è perché non investire quei 10 euro nell’insegnamento dell’italiano? I bambini frequentano la scuola italiana e dovrebbero essere in grado di stare al passo con gli altri alunni, ma naturalmente l’italiano glielo insegniamo noi!

 

La cosa però che fa davvero arrabbiare non è l’islam, o chissà cosa, ma è un evidente problema di equità nei confronti di chi aveva fatto la stessa richiesta e ha ricevuto solo risposte negative, c’è un’evidente discriminazione, pare ovvio che le associazioni o i comitati italiani hanno gli stessi diritti degli stranieri, ma forse non è così ovvio per tutti.

 

Forse questa associazione a differenza di altre può avere le chiavi della scuola e i codici? Un simile atteggiamento discriminatorio non fa altro che alimentare sentimenti negativi e per capire questo concetto elementare non ci vuole una mente eccelsa!

 

Infine la questione della tanto proclamata “integrazione”, integrarsi nel paese che ti ospita dovrebbe essere implicito all’atto dell’immigrazione, ma qui siamo lontani anni luce dalla voglia di integrazione.
I bambini stranieri, da che mondo è mondo e in tutto il mondo, imparano la lingua madre a casa, dai loro genitori, succede ai bimbi cinesi, russi, serbi, siriani, tedeschi, francesi, ecc. ecc., non hanno bisogno di un corso particolare, mentre di solito hanno bisogno,di imparare l’italiano, perchè è la lingua che devono usare a scuola e nella vita di tutti i giorni fino a che restano nel nostro paese.

 

Il contrario di questo è altro e non ci piace.
Studiare l’italiano, la nostra Costituzione e i fondamenti dell’educazione civica, si chiama integrazione e amore e rispetto per il Paese che ti ospita e si occupa dei tuoi bisogni.

Rubriche

Consigli di salute
Denti e postura, il legame è stretto
Tanti i disturbi correlati: emicrania, dolori nella masticazione, ma anche ernia del disco e tendiniti.leggi tutto
Glocal
Secondo trimestre del 2019: probabile PIL negativo
Il Rapporto annuale dell’Istat sulla situazione macroeconomica del Paese, sentenzia in modo chiaro che nel secondo trimestre dell’anno in corso è prevista una forte contrazione del PIL, al punto che si prevede una differenza negativa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.leggi tutto
Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    A dieci mesi dall'inaugurazione, fontane di Medolla già ferme
    A dieci mesi dall'inaugurazione, fontane di Medolla già ferme
    La ditta che le ha installate è attesa per una manutenzione straordinaria[...]
    Viaggia per 700 km con la camera da letto sul tettuccio della macchina
    Viaggia per 700 km con la camera da letto sul tettuccio della macchina
    Trasloco rimandato per un automobilista di Bari: lo hanno bloccato i Carabinieri[...]
    Il cane poliziotto Axel richiamato dalla pensione e incastra uno spacciatore
    Il cane poliziotto Axel richiamato dalla pensione e incastra uno spacciatore
    Era andato a vivere nella villetta di un Carabiniere appassionato di Soccorso Alpino, e da lì è stato richiamato per una operazione[...]
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: