SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Lezioni di religione islamica e lingua araba alla scuola elementare di San Felice

SAN FELICE SUL PANARO- A San Felice sul Panaro, in provincia di Modena, duecento bambini tra i 6 ed i 14 anni, le cui famiglie provengono da Paesi nordafricani e arabi, a partire da domenica prossima, e per ogni domenica, andranno a lezione di arabo e di Islam nei locali della scuola. Lo riporta la Gazzetta di Modena. Al progetto, realizzato dall’associazione ‘La Pace’, costituita da immigrati del Nordafrica, è arrivato il via libera del consiglio d’istituto delle scuole elementari. Un portavoce de ‘La Pace’, di fronte alle rimostranze di alcuni genitori, ha spiegato che le lezioni verteranno sui principi dell’Islam come religione di pace. Le lezioni sono aperte anche ai bambini le cui famiglie non sono originarie di Paesi islamici. (Ansa)

Come spiegano dal Consiglio di Istituto della scuola

In qualità di Presidente del Consiglio di Istituto dell’ istituto comprensivo di San Felice sul Panaro, mi  preme rendere noto che su circa 1200 alunni frequentanti il nostro istituto, circa 400 sono gli alunni “stranieri” che lo frequentano; se a questi aggiungiamo gli alunni italiani di origine straniera si va vicini a quota 500.
Una realtà che forse a molti sfugge o si fa finta di non vedere ma che rappresenta esattamente l’utenza del nostro istituto. E farebbe bene ricordare che si riflette in maniera positiva sugli organici degli insegnanti ( i preziosi posti di lavoro).

L’iniziativa di cui si parla, nasce dalla richiesta pervenuta alla scuola da parte dell’associazione culturale islamica “La Pace” di San Felice sul Panaro, associazione che già in passato e fino al 2012 , usufruiva di alcuni locali delle scuole elementari oggi ancora inagibili in seguito al sisma del 2012.

La scuola, nella mia persona e in quella del Dirigente scolastico, ha incontrato l’assessore Orlandini per sondare se ci fossero altri locali di proprietà del comune di San Felice che potessero venire destinati allo scopo ma tutti gli spazi comunali risultano già occupati e indisponibili.
Abbiamo incontrato anche il presidente dell’associazione La Pace, per la cronaca residente a San Felice da più di 25 anni ed ex alunno del nostro istituto per farci illustrare dettagliatamente il progetto RIVOLTO ESCLUSIVAMENTE agli alunni che già frequentano il nostro istituto comprensivo.

I ragazzi destinatari dell’iniziativa, nella fascia di età dai 6 ai 14 anni, sono come detto, TUTTI alunni frequentanti le nostre scuole, e il numero di 200 sarebbe il cosiddetto bacino di utenza, ma si stima che gli aderenti all’iniziativa siano circa 60/65 da dividere in tre classi che risultano essere il numero di locali richiesti dall’associazione.

Le attività che si svolgeranno saranno di tipo didattico rivolte all’ insegnamento della lingua araba e dei principi della cultura islamica che NON prevedono attività di preghiera o indottrinamento religioso e sono finalizzate a fornire quel minimo di identità culturale propria dei paesi di origine, di cui questi bambini e ragazzi sono sprovvisti, essendo nati in Italia o trapiantati in tenerissima età.
Sono previste anche attività laboratoriali, teatrali, di gioco.

È utile precisare che i locali del nostro istituto sono stati SEMPRE messi a disposizione di TUTTE le associazioni del territorio che ne abbiano fatto richiesta per lo svolgimento di attività didattiche e culturali, basti pensare alla messa a disposizione per l’organizzazione dei centri estivi durante il periodo di chiusura, e non risulta agli atti del Consiglio di Istituto che rappresento, nessuna delibera di rifiuto a fronte di richiesta pervenuta.

Ho preso l’impegno personale di dotare a brevissimo di un Regolamento di concessione d’uso dei locali scolastici il nostro Istituto che attualmente ne è sprovvisto, per evitare che qualche ( volutamente ) disinformato si diletti ad affermare e scrivere in giro che i locali delle scuole “a noi non vengono concessi e a loro si “.
Ribadisco che i locali scolastici, al di fuori del normale orario didattico, saranno sempre disponibili, come lo sono sempre stati, per le attività didattiche, culturali, educative rivolte ai nostri alunni.

Nella seduta del Consiglio di Istituto del 7 Gennaio scorso, la votazione relativa alla richiesta di concessione dei locali ha ricevuto SOLO 3 voti contrari venendo approvata a larghissima maggioranza, dopo ampia e dilungata trattazione in cui tutti i membri hanno potuto esprimere il proprio personale parere, ma vorrei qui ricordare che in quel Consiglio noi siamo rappresentanti delle categorie ivi rappresentate ( genitori, insegnanti, personale ata ), quindi da genitori dovremmo rappresentare anche i genitori degli oltre 400 alunni stranieri che lo frequentano.

Sentiamo spesso parlare di inclusione, integrazione, e sul ruolo che la scuola dovrebbe avere sull’argomento. Ecco, la scuola ha fatto quello che era giusto fare. Lo sciacallaggio lo facciano gli altri.

Rubriche

Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Primo giorno di primavera, e in città tornano le rondini
    Primo giorno di primavera, e in città tornano le rondini
    Questo uccello è molto utile per l’uomo, in quanto essa si ciba di insetti, soprattutto zanzare, mosche e cimici[...]
    Rubarono una statuetta dal museo 55 anni fa, ora torna a Modena
    Rubarono una statuetta dal museo 55 anni fa, ora torna a Modena
    E' stata restituita alla città dai Carabinieri[...]
    Cane cieco cade nel fiume, salvato dai pompieri
    Cane cieco cade nel fiume, salvato dai pompieri
    Ne è uscito infreddolito è spaventato, ma incolume[...]
    Il nuovo ponte sul Panaro a Bomporto sara intitolato ai militari americani
    Il nuovo ponte sul Panaro a Bomporto sara intitolato ai militari americani
    L'annucnio del sindaco in occasione della visita dell’Ambasciatore americano Lewis M. Eisenberg e del Console Benjamin V. Wohlauer [...]
    Liberi di guidare sempre, incontri di educazione stradale per gli anziani
    Liberi di guidare sempre, incontri di educazione stradale per gli anziani
    Per aggiornare soprattutto sulle nuove norme stradali e per un uso corretto della guida e della strada[...]
    Il magnifico tramonto che ci ha regalato la Bassa martedì
    Il magnifico tramonto che ci ha regalato la Bassa martedì
    Per chi se lo fosse perso, ecco una carrellata di immagini [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: