SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Sicurezza stradale, calano i morti

MIRANDOLA E DINTORNI – Ogni giorno vi raccontiamo di incidenti, talvolta mortali, sulle nostre strade. Ora arrivano i dati dell’Associazione Italiana Familiari e vittime della strada-ONLUS (AIFVS) che fanno tirare un sospiro di sollievo, ma dicono anche che occorre fare di più.

Se nella provincia di Modena nel 2017 con 58 morti accertati si riscontrò un preoccupante aumento per quanto riguarda incidenti e morti (+54%) rispetto all’anno precedente, l’osservatorio indipendente ha registrato nel 2018 una decisa riduzione riportandosi praticamente ai numeri del 2016 (37): sono stati infatti almeno 38 i decessi sulle strade della provincia di Modena nell’arco degli ultimi dodici mesi. Decremento confermato anche rispetto al 2015 (47 decessi) e al 2014 (45), ma ancora lontani a  quell’obiettivo minimo di diminuzione del 50% della mortalità rispetto al 2010, quando si contarono 58 decessi.

In particolare: 15 conducenti auto, otto dei quali per fuoriuscita senza apparente coinvolgimento di altro mezzo; 7 pedoni, tutti investiti; 3 ciclisti, tutti investiti; 9 in moto o scooter, di cui due fuoriusciti senza apparente coinvolgimento di altro mezzo; 1 camionista (che tampona in autostrada).

Guardando l’età, nella fascia 0-18 si registrano tre deceduti, tra i 19 e 59 si sale a 19, tra i 60 e 70 sono 10 ed oltre i 70 sono 6. Per quanto riguarda il sesso, i maschi sono i più colpiti con ben 33 decessi su 38. tra le cinque femmine due erano trasportate e due erano pedoni. Gli stranieri deceduti sono almeno 3.

Dal 2002 ad oggi, sulle strade della provincia, hanno perso la vita 1157 persone, l’equivalente della popolazione di un comune come Fiumalbo o la somma dei residenti di Riolunato e mezzo Montecreto o ancora la somma di frazioni come Marzaglia e Navicello o Paganine e San Donnino.

“I drammi – spiega Franco Piacentini, responsabile modenese dell’Associazione Italiana Familiari e vittime della strada-ONLUS – che si consumano quotidianamente sulle nostre strade sono ancora alquanto ignorati. Nonostante gli sforzi delle amministrazioni locali, nonostante le indiscusse azioni di indirizzo e coordinamento della prefettura mirate al miglioramento dei risultati ottenuti, rimangono criticità e senza un deciso sforzo dell’amministrazione centrale del Governo non si potrà pensare di ridurre concretamente il problema”.

Per Piacentini occorre “una revisione totale del Codice della Strada e tra i provvedimenti che appaiono più semplici da introdurre e allo stesso tempo più efficaci sono l’installazione sui veicoli di un dispositivo di controllo ‘intelligente’ di velocità che si adatti automaticamente ai limiti vigenti sulle diverse categorie di strade rendendo poi “liberi” i controlli sulla velocità, così come il rendere obbligatori i cosiddetti sensori di retromarcia o rendere obbligatorio l’uso e sanzionabile il mom uso dei dispositivi di illuminazione sui velocipedi circolanti sulle pubbliche strade”.

“A livello provinciale – conclude Piacentini – dovrebbe essere prospettato anche un altro obiettivo chiaro e quantificabile per il 2020, ossia ridurre del 40% il numero dei feriti  gravi e per poter  aver riscontro dei risultati che si otterranno, bisogna poter definire cosa si intende per “ferito grave” ed avere accesso ai dati sanitari di questi ultimi. Infine è necessario predisporre un apposito  centro di assistenza per i familiari di vittime da incidenti traumatici perché chiunque resta ucciso o ferito in un incidente, direttamente o indirettamente, è uno di troppo”.

LEGGI ANCHE:

 

Rubriche

Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto
Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto
Glocal
L’intelligenza artificiale creerà nuovi posti di lavoro?
L’intelligenza artificiale migliorerà la produttività di molti posti di lavoro, eliminando milioni di posizioni di medio e basso livello, ma anche creando milioni di nuove posizioni di alta qualifica.leggi tutto
Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchFederico Tassini da Finale Emilia vince il campionato del mondo col Roma Roller Team

    Curiosità

    Da San Felice Gianni Bellini fa nascere il Museo della figurina a Chiasso
    Da San Felice Gianni Bellini fa nascere il Museo della figurina a Chiasso
    Apertura prevista nella primavera 2020, su un'area di oltre duemila metri quadri[...]
    Rodolfo Ferrari, cento anni fa moriva il grande direttore d'orchestra di Staggia
    Rodolfo Ferrari, cento anni fa moriva il grande direttore d'orchestra di Staggia
    Enfant prodige salì sul podio ad appena 24 anni, dirigendo numerose opere italiane nei più importanti teatri del mondo.[...]
    La strada trasformata in una pista di ghiaccio
    La strada trasformata in una pista di ghiaccio
    Giornata difficile per il ghiaccio e la nebbia nella Bassa[...]
    Cellulari, portafogli e computer: ecco cosa perdiamo più spesso
    Cellulari, portafogli e computer: ecco cosa perdiamo più spesso
    Numerose le restituzioni degli oggetti ai legittimi proprietari, trovati da persone di tutte le età ma con lo stesso senso civico. [...]
    Rivoluzione nell'editoria, scade il copyright dei grandi autori del Novecento
    Rivoluzione nell'editoria, scade il copyright dei grandi autori del Novecento
    Una volta entrato nel pubblico dominio, un libro potrà essere riprodotto, stampato, prodotto in audiolibro o in edizione digitale, perfino modificato [...]
    Leonardo, ultimo nato in provincia a Mirandola, dà il benvenuto al 2019 con mamma e papà
    Leonardo, ultimo nato in provincia a Mirandola, dà il benvenuto al 2019 con mamma e papà
    Venuto alla luce con parto spontaneo, è stato accolto da mamma Beatrice, 24 anni e papà Gianluca di 32 anni, residenti a Medolla.[...]
    Le 10 notizie più curiose del 2018
    Le 10 notizie più curiose del 2018
    Una classifica un po' particolare[...]
    Un cenone che costa 1000 euro chez Bottura. Ecco cosa si mangerà
    Un cenone che costa 1000 euro chez Bottura. Ecco cosa si mangerà
    Le anticipazioni parlando di un menù a nove portate[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: