SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Allerta fiumi, nessun problema per Secchia e Panaro in piena di passaggio nella Bassa

PER TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE, CONSULTA IL SITO DI SUL PANARO ALLA PAGINA: ULTIME NOTIZIE

 

BOMPORTO, BASTIGLIA, CAMPOSANTO, NONANTOLA, FINALE, CONCORDIA, SAN POSSODONIO, SAN PROSPERO., DOMENICA 3 FEBBRAIO – Secchia e Panaro sorvegliati speciali nella notte tra sabato e domenica, coi Coc aperti in tutti i Comuni rivieraschi coi volontari e i tecnici a monitorare l’evoluzione delle piene di passaggio, nella Bassa, proprio nelle ore notturne senza creare problemi.

Spiega la sindaca di Bastiglia, Francesca Silvestri:

AGGIORNAMENTO SITUAZIONE FIUMI
h 6.00
Sia Secchia che Panaro stanno lentamente calando. Proseguiremo il monitoraggio delle arginature finché i livelli non scenderanno sotto la soglia 2. Stiamo monitorando anche i prati di San Clemente che iniziano ad invasare acqua dal Naviglio, come è normale che accada quando i portoni Vinciani sono chiusi. Al momento nessuna criticità rilevata.

Sabato sera sono stati chiusi sia il ponte bailey tra Solara e Stuffione (nei Comuni di Bomporto e Ravarino) che il ponte Cà Bianca a Finale Emilia. Chiuso anche ponte Motta a Cavezzo.

Da Cavezzo la sindaca Lisa Lippi

AGGIORNAMENTO PIENA DEL SECCHIA – ORE 6.00

La piena del fiume ha superato la soglia 2 come da previsioni, il livello idrometrico è di quasi 9 metri, sta lentamente transitando sul territorio comunale. Sono uscite due squadre di volontari di Protezione Civile per il monitoraggio arginale, non si segnalano criticità particolari.

Il Coc è aperto e risponde al nr. 0535.49857.

Ponte Motta è stato chiuso in nottata.

Per tutta la notte sono stati chiusi Ponte Alto a Modena e ponte dell’Uccellino tra Modena e Soliera, entrambi sul fiume Secchia; chiuso anche il ponte di via Curtatona sul torrente Tiepido.
Chiusa anche la Via Emilia est alla Fossalta, come il ponte di Sant’Ambrogio, chiuso dall’Anas: un’eventuale apertura verrà valutata dai tecnici nelle prossime ore sulla base dell’evoluzione del fenomeno.
Chiuso anche  ponte vecchio di Navicello tra Modena e Nonantola.

Il livello idrometrico dei fiumi alle 6 del mattino: sono tutti sotto al livello di allerta rossa:

Spiega il sindaco di Modena Giancarlo Muzzarelli che per tutta la notte è stato

 operativo il monitoraggio di argini e ponti a seguito dell’allerta arancione per criticità idraulica diramato dall’Agenzia regionale di protezione civile.
Nel corso della giornata, con il coordinamento del Centro operativo comunale, sono stati impegnati una dozzina di tecnici del Comune (settori Ambiente e Lavori pubblici), 60 volontari del gruppo comunale di protezione civile e gli operatori della Polizia Locale Modena: tre pattuglie nella zona di via Emilia Est, una in quella di Ponte Alto, con un ispettore a coordinare interventi e collegamenti con la sala operativa.

I principali interventi hanno riguardato il rafforzamento di arginelli e la chiusura di infiltrazioni con l’utilizzo di circa 400 sacchi di sabbia.
Si è intervenuti anche con autopompe, in particolare nella rotatoria di San Pancrazio, nei pressi di Lesignana, senza interruzioni della circolazione, e nella zona del Tiepido alla Fossalta in alcune aree di via Curtatona e nei pressi della via Emilia, oltre che a Navicello per allagamenti in aree cortilive.

Dalle 20 di venerdì al Centro Unificato di Protezione Civile di Marzaglia è attiva, in accordo con la Prefettura, la Sala Operativa Unica e Integrata dell’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile.

Nuovo aggiornamento piena.
Oltre al ponte di Sant’Ambrogio è stato riaperto al traffico anche il tratto di via Emilia est che comprende la rotatoria con via Scartazza, consentendo quindi, per chi proviene da Bologna, di raggiungere San Damaso e quindi la città percorrendo la Vignolese.
Entro la mezzanotte riapre anche il tratto di via Emilia est compreso tra la rotatoria e viale Caduti sul Lavoro. I livelli idrometrici del Tiepido, infatti, suggeriscono questa ulteriore cautela per quella zona.

A Campogalliano operazione di recupero, sabato pomeriggio, di alcune persone bloccate in casa  dal fiume Secchia che ha occupato alcune aree giornali

Il Po, cui tramite i nostri fiumi confluiscono tutte le acque delle nostre montagne,  è salito di tre metri in sole 12 ore , e nella notte ha continuato a crescere di oltre dieci centimetri all’ora.

Intanto nel Bolognese, a Castel Maggiore, il Reno ha rotto gli argini e sei carabinieri sono rimasti feriti, mentre stavano soccorrendo alcune persone isolate dall’acqua. Durante l’operazione di salvataggio a Bondanello di Castel Maggiore, il livello dell’acqua – spiega l’Ansa-  si è improvvisamente alzato e il gruppo è stato colpito da un’onda di piena. Per portarli in salvo è stato usato un trattore, ma una seconda ondata ha spinto il mezzo in un fosso. Sono stati salvati dall’elicottero dei vigili del fuoco e portati in ospedale per ipotermia. Nessuno è grave.
Tra i sei c’è anche il maggiore Elio Norino, comandante della Compagnia di Borgo Panigale, che stava coordinando le operazioni. Lo stesso ufficiale fu già coinvolto e ferito nell’esplosione del 6 agosto, nel raccordo autostradale di Bologna. Gli altri cinque sono militari della stazione di Castel Maggiore. Tre sono stati portati a Bentivoglio, tre al Maggiore di Bologna. Sul posto anche il comandante provinciale il colonnello Pierluigi Solazzo.
LEGGI ANCHE:

LA FOTOGALLERY

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rubriche

Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    E a Finale Emilia via Salde Entrà diventa Via Buca
    E a Finale Emilia via Salde Entrà diventa Via Buca
    E' arcinota per le condizioni in cui versa: smottamenti, piccole frane e buche fanno compagnia a residenti e imprenditori da mesi.[...]
    Fuma marijuana e coi Carabinieri esulta perchè è negativo all'alcoltest
    Fuma marijuana e coi Carabinieri esulta perchè è negativo all'alcoltest
    A un19enne modenese è stata ritirata la patente di guida e sequestrata l’auto.[...]
    Lo stupore dei bimbi della scuola di Bastiglia davanti alla nascita dei pulcini
    Lo stupore dei bimbi della scuola di Bastiglia davanti alla nascita dei pulcini
    Progetto didattico alla scuola paritaria Santa Maria Assunta[...]
    La signora Leonilda di Novi compie 101 anni
    La signora Leonilda di Novi compie 101 anni
    E arrivata a un traguardo importante, unico e raro.[...]
    Senza patente e assicurazione, fa mandare le multe a sua sorella fingendosi lei
    Senza patente e assicurazione, fa mandare le multe a sua sorella fingendosi lei
    Una signora di 56 anni è stata denunciata penalmente per sostituzione di persona e sanzionatadi quasi 6 mila euro[...]
    Le vie del tempo, 340 rievocatori si ritrovano per un salto nel passato dal VI secolo A.C. alla II Guerra mondiale
    Le vie del tempo, 340 rievocatori si ritrovano per un salto nel passato dal VI secolo A.C. alla II Guerra mondiale
    Per l'ampiezza del periodo temporale rappresentato e per il numero dei rievocatori, è una manifestazione unica a livello nazionale[...]
    Alla Sala Ibrida interventi chirurgici in diretta con 60 medici da tutta Italia
    Alla Sala Ibrida interventi chirurgici in diretta con 60 medici da tutta Italia
    L’applauso finale dei chirurghi ha dato ragione dell’eccellenza raggiunta e degli sforzi di tutta la popolazione della provincia di Modena a cui si deve questo successo.[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: