SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Ė boom di turisti per Duomo e Ghirlandina

Sono stati almeno 300 mila i visitatori del Duomo di Modena nel 2018, in un anno nel quale la Cattedrale romanica al centro del sito Unesco di piazza Grande patrimonio dell’Umanità con la Ghirlandina e Palazzo Comunale, è stata anche interessata a lavori di restauro e consolidamento. Il dato – come riferisce una nota del Comune – è ricavato sottraendo al totale (726 mila) più della metà degli accessi contati da un nuovo sistema di rilevazione, ipotizzando che si tratti di fedeli. In un mese tipo (maggio) una analisi specifica e molto prudenziale, rivela che la percentuale di visitatori rispetto ai fedeli e a chi frequenta le funzioni religiose è circa del 50%. Gli accessi sono stati contati dal sistema digitale a raggi infrarossi che trasmette i dati via radio, installato nell’ambito di una ulteriore collaborazione tra Comune di Modena e Basilica Metropolitana per qualificare il sistema di accoglienza e visita del sito Unesco, all’interno di un progetto legato al turismo, grazie anche al sostegno della Regione Emilia – Romagna.

Il nuovo sistema installato va a completare il sistema di monitoraggio dei visitatori del sito Unesco, che per gli altri luoghi visitabili è affidato a schede costantemente aggiornate gestite da un software specifico. Questo computa biglietti unici per il sito Unesco e biglietti dei singoli luoghi in esso compresi (Ghirlandina, Musei del Duomo, Sale storiche e Acetaia di Palazzo Comunale) oltre a eventuali accessi omaggio e in momenti di gratuità, registrando anche le provenienze dei visitatori del Sito, che anche nel 2018 sono aumentati.

Considerando poi i mesi da maggio a luglio come quelli tra i preferiti per il turismo nelle città d’arte e prefigurando il grande afflusso previsto ad esempio per il Motor Valley Fest di maggio, il Servizio comunale Promozione della città e Turismo sperimenterà, per favorirne ulteriormente la fruibilità, l’apertura della Ghirlandina in tutti i giorni della settimana compreso il lunedì, attuale giorno di chiusura.

I sensori installati, che monitorano tutti gli accessi al Duomo, funzionano a batteria e usano tutti la tecnologia di conteggio a interruzione di raggi infrarossi: ogni persona che passa è contata quando interrompe il raggio dal proiettore al ricevitore.

Nel 2018 hanno registrato oltre 726.000 accessi nel Duomo di Modena con picchi nei mesi di aprile e maggio (oltre 73.000 al mese), settembre (oltre 65.000) e dicembre (oltre 75.000). L’andamento rispecchia la stagionalità turistica registrando in primavera e autunno i migliori risultati, mentre dicembre è caratterizzato, come anche gennaio, dalle festività religiose.

GHIRLANDINA SEMPRE APERTA

La torre Ghirlandina, simbolo di Modena al centro del sito Unesco di piazza Grande patrimonio dell’umanità, da maggio a luglio, in mesi tra i preferiti per il turismo nelle città d’arte e prefigurando il grande afflusso previsto per il Motor Valley Fest, sarà aperta al pubblico tutti i giorni, anche il lunedì, che era l’unico giorno di chiusura settimanale.

Nei 10 mesi e mezzo di apertura nel 2018 la Torre ha raggiunto quasi 50.000 visitatori, circa un quarto dei quali di provenienza straniera. I turisti stranieri sono infatti in forte crescita (oltre + 70% rispetto al 2015): dai 24 turisti stranieri al giorno nel 2015 si passa a 43 nel 2018, mentre la media giornaliera dei visitatori della Torre passa da 133 a 179, con circa 45 visitatori in media in più al giorno nel 2018 rispetto al 2015, per una crescita complessiva del 34%. Dall’analisi per provenienza emerge che i turisti più numerosi vengono dalla Francia (13,92%), Spagna (12,19%), Gran Bretagna e Germania (per entrambe oltre il 10%), e sono inoltre in crescita rispetto al 2015 quelli provenienti dagli Usa.

Tra maggio 2015 e dicembre 2018 è cresciuta del 58 % la vendita del biglietto unico sito Unesco: da 11 a 18 al giorno in media per un totale di 5mila in un anno.

Anche le presenze nelle Sale storiche di Palazzo Comunale registrano una crescita del 73 %, passando da 45 visitatori medi al giorno nel 2015 a 78 nel 2018 per oltre 28 mila visitatori all’anno. Crescono del 40 % dal 2015 al 2018 anche gli accessi ai Musei del Duomo, con oltre 12 mila visitatori in un anno, in lieve flessione rispetto al 2017. L’acetaia comunale, per la quale la rilevazione delle presenze è attendibile dal 2017, è passata dai 428 visitatori al mese di quell’anno ai 517 del 2018, raggiungendo oltre 6 mila visitatori in un anno, con un andamento in crescita rispetto al 2017 pari a + 20,92%). Anche riguardo all’Acetaia il Comune attraverso il suo Servizio Promozione città e Turismo sta studiando progetti di ulteriore potenziamento e valorizzazione.

 

 

Rubriche

Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Elezioni e fake news, la divertente trovata di Cavezzo Viva
    Elezioni e fake news, la divertente trovata di Cavezzo Viva
    Le false notizie sono sempre esistite, ma con il web tutto si amplifica[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: