Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Inclusione sociale, oltre 5.700 persone fragili prese in carico dalla Regione

Sono 5.762, in Emilia-Romagna, le persone in condizione di fragilità e vulnerabilità sociale e lavorativa che in meno di un anno, da ottobre 2017 a settembre 2018, sono state prese in carico e avviate a un percorso di inserimento lavorativo e inclusione sociale. Di queste, 994 sono state inserite al lavoro. 28mila, inoltre, gli interventi programmati, con un impegno economico della Regione di 22,5 milioni di euro.
Un primo bilancio della legge 14 del 2015, che disciplina appunto – attraverso l’integrazione tra i servizi pubblici del lavoro, sociali e sanitari – l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale delle persone in condizione di fragilità e vulnerabilità, è stato fatto dall’assessore regionale alla Formazione e al Lavoro, Patrizio Bianchi, in Commissione assembleare, dove è stata presentata la cosiddetta ‘clausula valutativa’ della legge. Una legge che la Regione ha messo in campo con uno specifico obiettivo: promuovere, attraverso il lavoro, l’inclusione sociale di quella fascia di cittadini che, oltre ad avere difficoltà di accesso a un’occupazione, presentano anche problemi di natura sociale o sanitaria.

“Dare un’opportunità effettiva a queste persone – ha spiegato l’assessore Patrizio Bianchi in Commissione- ha richiesto un lavoro preparatorio lungo e complesso. È stato necessario integrare tre diverse pubbliche amministrazioni nelle modalità operative, coinvolgere soggetti privati accreditati in un rapporto di stretta collaborazione col pubblico e far convergere un insieme di risorse di natura economica, professionale e informatica dedicate esclusivamente all’obiettivo. Il lavoro non si crea per decreto ma accompagnando le persone, una alla volta, con programmi personalizzati verso un lavoro adeguato alle caratteristiche e potenzialità di ognuno”.

Ammontano a 22,5 milioni di euro le risorse impegnate per una prima attuazione della legge, di cui 20 del Fondo sociale europeo, e le restanti provenienti dai Comuni e dal Fondo sanitario regionale.
Una equipe multi-professionale, composta da un operatore dei servizi per il lavoro e, in base al caso trattato, da operatori dei servizi sociali e/o sanitari, alternativi o in compresenza, è stata attivata in ognuno dei 38 distretti della regione. E 38 sono anche i soggetti attuatori – enti accreditati per l’erogazione di servizi per il lavoro, enti di formazione accreditati e cooperative sociali – che hanno la responsabilità di accompagnare il cittadino nella realizzazione del percorso personalizzato definito dall’equipe insieme al diretto interessato. Da ottobre 2017 a settembre 2018 sono state 16.676 le persone che si sono rivolte ai servizi, la maggioranza (12.053) di nazionalità italiana, 630 di cittadinanza Ue e 3.993 extra Ue.

Le persone prese in carico, cioè coloro i quali presentano una molteplicità di problematiche (lavorativa, sociale e/o sanitaria) sono 5.762, per le quali è stato predisposto un programma personalizzato.
Per il 63% risultavano disoccupate nel 2016 e il 77% lo erano nel 2017, percentuale che sale all’81,9% per coloro che abbiano mantenuto lo stato di disoccupazione in entrambi gli anni: un dato che dimostra come una larga parte dei cittadini presi in carico versava in una condizione di disoccupazione cronicizzata e, in alcuni casi, di lunga durata.

Il 51% delle persone prese in carico sono donne, il 17,7% ha più di 55 anni. La maggioranza (3.281) ha avuto accesso alle misure della legge 14 attraverso i servizi sociali o quelli per il lavoro (1.732).

Gli interventi attivati sono circa 28mila. Si tratta in particolare di corsi di formazione permanente e orientamento specialistico, tirocini di orientamento, formazione, inserimento/reinserimento finalizzati all’inclusione sociale, interventi di accompagnamento al lavoro e sostegno nella fase di inserimento, contributi economici per il trasporto. Per quasi il 68% dei 5.762 utenti presi in carico (3.903) il tirocinio è stato considerato come la politica attiva più idonea per avviare o proseguire un percorso di qualificazione/riqualificazione.

Tra gli interventi di natura sociale e sanitaria previsti nei programmi personalizzati delle persone prese in carico, il 41% del totale (oltre 1.800) sono contributi economici ad integrazione del reddito familiare. 1.342 le persone prese in carico che hanno fatto domanda di Reddito di inclusione (443), Reddito di solidarietà (907) o Sostegno per l’inclusione attiva (42). 994 quelle che hanno concluso il programma personalizzato e avuto un contratto di lavoro, la maggioranza (80,4%) a tempo determinato.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto
Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Il suo cagnolino venne sbranato da un pittbull: sarà risarcita di spese e danni morali
    Il suo cagnolino venne sbranato da un pittbull: sarà risarcita di spese e danni morali
    Il giudici ha riconosciuto il valore del particolare legame che legava la padrona al proprio cane[...]
    Ritorna il freddo, attenzione ai contatori dell’acqua
    Ritorna il freddo, attenzione ai contatori dell’acqua
    Hera diffonde alcuni semplici accorgimenti che possono evitare disagi nella fruizione del servizio e spese impreviste[...]
    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Personale della ditta che ha in gestione le operazioni cimiteriali ha già provveduto a metterlo in sicurezza e rimuoverlo[...]
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    Una volta fatta la foto di rito il pesce siluro è stato liberato[...]
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    l Consorzio Bonifica Burana ha mandato in volo un drone per riprendere le immagini dell'ultima storica ondata di piena[...]
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    Ha oltre 1200 fan digitali, niente male per una piattaforma web dove spopolano balletti e influencers, ricette e panorami [...]
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    In occasione del primo Safety day dell'azienda prima produttrice di balsamico al mondo[...]