SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Non ti scordar di me: l’APP per non dimenticare i figli in auto

APP realizzata dall’azienda STAR-T di Carpi in collaborazione con alcuni studenti dell’Istituto Tecnico Statale Leonardo da Vinci di Carpi

di Andrea Lodi

Ilaria era convinta di averla portata al nido la sua Tamara che ancora doveva compiere due anni. Invece l’aveva lasciata in macchina, poco distante dal luogo di lavoro, in provincia di Arezzo. Per la bambina non ci fu niente da fare. Era già in arresto cardiaco.

Andrea non era capace di intendere e di volere quando dimenticò in auto il figlio Luca di due anni, che morì sotto il sole rovente di inizio estate alla periferia di Piacenza. Il padre era in preda ad amnesia dissociativa quando lasciò il bimbo e andò a lavorare, anziché portarlo all’asilo.

E’ accaduto ancora a Livorno, Grosseto, Pisa, Vicenza.  Gli esperti la chiamano “amnesia dissociativa” e negli ultimi dieci anni, in Italia, ha causato la morte di otto bambini. Un disturbo, responsabile di un vuoto di memoria spesso causato da stress, fretta o traumi.

“Si stima che nel mondo oltre duemila bambini sono morti negli ultimi diciotto anni per ipertermia, perché lasciati involontariamente in auto», ha sottolineato in commissione Trasporti Michele Servalli, fondatore e Amministratore Delegato di Remmy CarBabyAlert. E ha reso noto che in base all’indagine denominata “Safe Kids” un genitore su quattro ha ammesso che gli è successo almeno una volta, e solo fortunatamente non si è arrivati alla tragedia.

Il Disegno di legge “salva bebè”

Per ridurre al minimo queste dimenticanze, il parlamento italiano ha varato il Disegno di legge ribattezzato “salva bebè”, che prevede l’obbligo di dotazione di dispositivi di allarme anti-abbandono per i sistemi di ritenuta per bambini (di età inferiore ai quattro anni).

In commercio ci sono già alcuni dispositivi che dovranno essere vagliati dal ministero. Fra questi il seggiolino “Ricordati di me” ideato dagli studenti dell’ISIS Enrico Fermi di Bibbiena, in provincia di Arezzo. Si attivano le 4 frecce e si apre un finestrino se il sistema si accorge che la portiera del guidatore è aperta, ma il bimbo è ancora sul seggiolino. Parte poi una sirena e invia un sms a un cellulare preimpostato per l’emergenza.

Non ti scordar di me

Nei giorni scorsi, l’azienda STAR-T di Carpi, in collaborazione con alcuni studenti dei corsi di Informatica dell’Istituto Tecnico Statale Leonardo da Vinci di Carpi, ha realizzato “Non ti scordar di me”, un’APP dal funzionamento elementare ma molto efficace: “con pochi ‘tocchi’ il genitore indica su una mappa il  punto in cui il bambino va portato (ad esempio il nido) e stabilisce un intervallo di tempo previsto per la consegna del bambino alle operatrici dell’asilo” spiega Marco Gianfranchi, socio di STAR-T.

Se durante il periodo scolastico il genitore “salta” la consegna del bambino (va in ufficio senza passare dal nido) sul suo cellulare si attiveranno una serie di allarmi, che potranno raggiungere anche altri familiari.

L’APP è scaricabile gratuitamente su Google Play Store”.

Tante le soluzioni proposte, che confermano quanto le nuove tecnologie, se ben utilizzate, siano una importante risorsa per aiutarci a vivere meglio ed evitare delle vere e proprie tragedie. Rimane pur sempre vero, tuttavia, che le migliori soluzioni rimangono sempre quelle dell’attenzione e della consapevolezza di ciò che stiamo facendo. La parola magica è “accorgimenti”: parlare con il bimbo durante il tragitto, lasciare qualche oggetto indispensabile, come il portafogli o le chiavi vicino al seggiolino e dare sempre un’occhiata all’auto prima di allontanarsi dopo averla parcheggiata.

Risultati immagini per app non ti scordar di meGuarda il video su youtube

Rubriche

Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Primo giorno di primavera, e in città tornano le rondini
    Primo giorno di primavera, e in città tornano le rondini
    Questo uccello è molto utile per l’uomo, in quanto essa si ciba di insetti, soprattutto zanzare, mosche e cimici[...]
    Rubarono una statuetta dal museo 55 anni fa, ora torna a Modena
    Rubarono una statuetta dal museo 55 anni fa, ora torna a Modena
    E' stata restituita alla città dai Carabinieri[...]
    Cane cieco cade nel fiume, salvato dai pompieri
    Cane cieco cade nel fiume, salvato dai pompieri
    Ne è uscito infreddolito è spaventato, ma incolume[...]
    Il nuovo ponte sul Panaro a Bomporto sara intitolato ai militari americani
    Il nuovo ponte sul Panaro a Bomporto sara intitolato ai militari americani
    L'annucnio del sindaco in occasione della visita dell’Ambasciatore americano Lewis M. Eisenberg e del Console Benjamin V. Wohlauer [...]
    Liberi di guidare sempre, incontri di educazione stradale per gli anziani
    Liberi di guidare sempre, incontri di educazione stradale per gli anziani
    Per aggiornare soprattutto sulle nuove norme stradali e per un uso corretto della guida e della strada[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: