SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Paesaggio naturale del Secchia, Modena dice sì

SOLIERA, CARPI, NOVI, SAN PROSPERO, SAN POSSIDONIO, CAVEZZO E CONCORDIA – Sicurezza idraulica, rinaturalizzazione delle sponde e delle aree utilizzate per le attività estrattive, integrazione con il Piano urbanistico generale, promozione dell’offerta agrituristica e del turismo sostenibile e miglioramento della fruizione. Sono alcuni degli ambiti di azione del Paesaggio naturale e seminaturale protetto del medio e basso corso del fiume Secchia la cui proposta di istituzione è stata approvata giovedì 21 febbraio dal Consiglio comunale di Modena con il voto a favore di Pd, Sinistra unita Modena, M5s, Forza Italia e l’astensione di Modena volta pagina. Lo rende noto un comunicato dell’Amministrazione.

Approvato anche un ordine del giorno del Pd a sostegno del percorso di istituzione del paesaggio naturale che chiede di istituire un tavolo comunale per la valorizzazione del Paesaggio naturale e delle attività imprenditoriali agricole nella redazione del nuovo Pug.

“Il Paesaggio naturale non è un parco – ha specificato l’assessora all’Ambiente Alessandra Filippi illustrando la delibera – e quindi non ha i vincoli tipici di quelle aree protette. È invece un’occasione che ci offre nuove opportunità e ci consentirà di ottenere finanziamenti per la valorizzazione del nostro territorio e del corso del fiume Secchia. Individua, inoltre, un unico soggetto, l’Ente parchi, che funzioni da cabina di regia per la gestione e per le attività che interessano le aree all’interno del perimetro del Paesaggio”.

I Paesaggi naturali e seminaturali protetti, come specifica la legge regionale che li prevede (la numero 6 del 2005), sono istituiti dalla Regione e sono rivolti a tutelare aree con valori naturalistici diffusi, in cui le relazioni tra attività umane e ambiente naturale hanno favorito il mantenimento di habitat e di specie in buono stato di conservazione”. Le finalità dell’istituzione del Paesaggio naturale protetto sono riportare il fiume al centro delle relazioni territoriali, recuperare le aree interessate da attività estrattive, riqualificare le morfologie fluviali e le aree boscate, garantire al fiume la funzione di corridoio ecologico, migliorare le infrastrutture per la fruizione a piedi o in bicicletta, proporre interventi di mitigazione delle infrastrutture presenti o in corso di progettazione, proporre interventi di miglioramento e manutenzione del Percorso naturale del Secchia.

Il Paesaggio naturale del Secchia oltre a quello di Modena interessa i Comuni di Castellarano, Sassuolo, Formigine, Casalgrande, Rubiera, Campogalliano, Soliera, Carpi, Novi, San Prospero, San Possidonio, Cavezzo e Concordia che hanno sottoscritto o sottoscriveranno, come Modena, la stessa proposta da presentare in Regione. E gli obiettivi di gestione riguardano la sicurezza idraulica e la gestione del regime idrologico anche attraverso il miglioramento della governance del sistema fluviale; le attività estrattive intese come processi di rinaturalizzazione delle zone giunte al termine delle concessioni; la fruizione ciclo pedonale, in particolare per quanto riguarda il completamento e la messa a sistema della rete dei luoghi attrezzati e l’integrazione nel sistema di offerta di aree pubbliche e di attività private oltre alla costruzione del sistema fluviale come prodotto turistico del territorio; la rete ecologica; le urbanizzazioni e le infrastrutture, individuando le misure compensative alla realizzazione di infrastrutture e promuovendo la riduzione del consumo di suolo nel prossimo Pug; l’agricoltura, promuovendo l’agricoltura biologica e sostenibile, la valorizzazione dell’offerta agrituristica e di ospitalità rurale e la realizzazione di orti urbani e periurbani; la gestione faunistico-venatoria; i beni culturali, con lo sviluppo di progetti di valorizzazione storico-culturale per la conservazione, il recupero e il riuso dei beni; la mobilità sostenibile, stabilendo un rapporto con il Piani urbani per la mobilità sostenibile (Pums); la comunicazione e il marketing.

Il Paesaggio naturale del Secchia si estende su una superficie totale di 15 mila 855 ettari e la perimetrazione ha tenuto conto del rischio idraulico, delle aree della Rete natura 2000 come, per esempio, i boschi di Marzaglia, l’oasi del Colombarone, le casse di espansione, e delle aree di pregio naturalistico e paesaggistico, delle grandi infrastrutture. Il perimetro si estende fino a entrare in contatto con il margine dei centri urbani collocati in prossimità del fiume, per dare loro maggior valore.

Rubriche

Glocal
Il 50% della ricchezza mondiale in mano a pochi
Secondo una ricerca realizzata dalla Boston Consulting Group, denominata, “Global Wealth 2019: Reigniting Radical Growth”, la ricchezza finanziaria privata nel mondo a fine 2018 ha raggiunto i 206 mila miliardi di dollari: 1,9 volte il PIL mondiale.leggi tutto
Consigli di salute
Alzheimer, la salute di denti e gengive aiuta a ridurne il rischio
Uno studio ha dimostrato come parodontite e Alzheimer siano collegati: ecco perché prendersi cura dei denti è importante leggi tutto
Consigli di salute
Denti e postura, il legame è stretto
Tanti i disturbi correlati: emicrania, dolori nella masticazione, ma anche ernia del disco e tendiniti.leggi tutto
Glocal
Secondo trimestre del 2019: probabile PIL negativo
Il Rapporto annuale dell’Istat sulla situazione macroeconomica del Paese, sentenzia in modo chiaro che nel secondo trimestre dell’anno in corso è prevista una forte contrazione del PIL, al punto che si prevede una differenza negativa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.leggi tutto
Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Da Mirandola ecco Raffy che ci porta a ballare Al Chiringuito
    Da Mirandola ecco Raffy che ci porta a ballare Al Chiringuito
    La giovane, al secolo Raffaella Maria Senese, è già nella Top 10 della classifica radio Airplay con il brano "Tortellini in Lamborghini".[...]
    È di Soliera il campione italiano di scacchi under 10
    È di Soliera il campione italiano di scacchi under 10
    Dall'1 all'11 agosto sarà con la Nazionale agli Europei di Bratislava[...]
    Passa un trasporto eccezionale, si deve rafforzare ponte Ciro Menotti
    Passa un trasporto eccezionale, si deve rafforzare ponte Ciro Menotti
    Per questo motivo nell’area sotto al ponte è vietata la sosta fino a lunedì 22 luglio[...]
    Il lambrusco al bar di Modena si paga con i bit coin
    Il lambrusco al bar di Modena si paga con i bit coin
    il titolare del wine shop Lambruscheria ha deciso di accettare in pagamento le monete virtuali[...]
    Schiuma nel fiume Panaro: sembra ammoniaca, ma non si sa da dove arriva
    Schiuma nel fiume Panaro: sembra ammoniaca, ma non si sa da dove arriva
    Grandi macchie di sostanza bianca erano comparse a pelo d'acqua nei giorni scorsi[...]
    Il politico Andrea Galli sposa Carlotta Corno
    Il politico Andrea Galli sposa Carlotta Corno
    Tra i partecipanti i politici forzisti della Bassa, da Giorgio Cavazzoli (consigliere comunale a Finale Emilia) a Marian Lugli (consigliere comunale a Mirandola)[...]
    Successo per i Giganti della Bassa, tra grandi alberi e grandissimi piatti
    Successo per i Giganti della Bassa, tra grandi alberi e grandissimi piatti
    Un cedro a Medolla, un pioppo a Cavezzo e una quercia a Soliera sono gli alberi più grandi della Bassa[...]
    Rivara, c'è una sorpresa: il campanile ritorna... bicolore
    Rivara, c'è una sorpresa: il campanile ritorna... bicolore
    Sabato l'inaugurazione: la novità sarà il ritorno, dopo oltre trent'anni in rosa, a tinte in sintonia con quelle della chiesa[...]
    La giunta di Bellelli si presenta... con gli effetti speciali
    La giunta di Bellelli si presenta... con gli effetti speciali
    Esilarante siparietto quello che è andato in scena su Facebook[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: