SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Taglio del nastro per la nuova scuola media di Concordia

  1. CONCORDIA SULLA SECCHIA-  Taglio del nastro nel modenese, per la scuola media “Barbato Zanoni” (via della Croce Rossa italiana) di Concordia sulla Secchia, danneggiata dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. L’edificio scolastico, gravemente lesionato e poi demolito, è stato ricostruito e oggi viene inaugurato dal presidente della Regione e commissario delegato alla Ricostruzione, Stefano Bonaccini, dal sindaco Luca Prandini e da Raffaella Pellacani, dirigente dell’Istituto comprensivo “Sergio Neri”. L’importo complessivo dell’intervento è stato di 3 milioni e 436 mila euro, provenienti dalla struttura commissariale. Lo rende noto un comunicato stampa della Regione.

“Risorge la scuola Barbato Zanoni ed è un altro passo avanti per la ricostruzione di Concordia sul Secchia, gravemente colpita dal sisma- afferma Bonaccini-. E’ un momento importante perché si riconsegna ai cittadini non solo un luogo necessario alla formazione ma anche di coesione e identità di tutta la comunità. Per gli alunni c’è più sicurezza, ma anche spazi innovativi e modulabili secondo le necessità formative. Inoltre è stata predisposta la realizzazione di una pista d’atletica, e avendo la delega anche allo Sport non posso che approvare questo intervento con soddisfazione, quale segno aggiuntivo di miglioramento del complesso scolastico, per l’attività fisica e il benessere degli studenti. Come struttura commissariale abbiamo stanziato circa 345 milioni di euro per la sola edilizia scolastica, di cui circa 140 milioni per edifici nuovi e 205 per la ristrutturazione e il miglioramento di quelli esistenti, oltre ai moduli utilizzati subito dopo le scosse, quando non venne perso un solo giorno di lezione, partendo dall’assunto che la scuola dovesse essere il primo punto da cui ripartire per tornare alla normalità”.

A tutt’oggi sono 118 le scuole di nuova costruzione in tutta l’area colpita dal terremoto, di cui il 70% realizzate nel territorio modenese.

L’edificio scolastico
Scelta primaria dell’Amministrazione comunale è stata quella di costruire la nuova scuola secondaria di I grado “Barbato Zanoni” nell’area del nuovo polo servizi, già acquisita dal commissario Bonaccini, situata a nord del centro urbano e nella quale, con l’emergenza sismica del 2012, erano stati realizzati gli edifici a uso pubblico: quello scolastico, municipale, la palestra, i prefabbricati abitativi, la nuova chiesa e le relative opere di urbanizzazione.

La nuova struttura sorge su un’area di 2700 mq. All’entrata vi è un atrio a doppio volume (mq215), con funzione di agorà per i momenti collettiviAl piano terra si trovano 14 aule didattiche, di cui due aule “morbide” (ambienti dedicati agli studenti con difficoltà motorie), ognuna con accesso diretto all’esterno. Inoltre sono presenti la sala insegnanti e quella per colloqui con i genitori, l’ufficio presidenza e diversi locali per il personale e le attrezzature di servizio. Al primo piano ci sono laboratori con pareti mobili, per consentire di adeguare gli spazi alle necessità del percorso formativo, e un’ulteriore aula “morbida”. Le aule possono contenere complessivamente fino a 300 alunni (attualmente sono 220 divisi in 4 sezioni). All’esterno è stata inoltre predisposta la realizzazione di una pista di atletica, che verrà completata non appena la temperatura consentirà la posa dell’ultimo strato di finitura, per rispondere alle esigenze sportive degli allievi. Le aree esterne sono attrezzate a verde e dotate di parcheggi. Per il superamento delle barriere architettoniche, oltre ai consueti accorgimenti, la pavimentazione è stata dotata di percorsi tattili per ipo e non vedenti, sia all’esterno che all’interno dell’edificio. La struttura è stata progettata con particolare attenzione alla sicurezza sismica strutturale, superiore a quella prevista dalla normativa per gli edifici scolastici. In caso di calamità l’edificio può essere utilizzato come centro di accoglienza della popolazione. L’edificio garantisce elevate prestazioni energetiche grazie all’utilizzo di impiantistica di ultima generazione alimentata da energia rinnovabile proveniente da pannelli fotovoltaici e solari posti in copertura che consente di raggiungere la classe energetica A4+. In appendice all’edificio è stata realizzata una sala polivalente (330 mq) con capienza di 270 persone, dotata di ingresso indipendente e che potrà essere utilizzata anche per attività extrascolastiche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rubriche

Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Si ricorda così come la città abbia un cuore pulsante e una offerta che non ha nulla da invidiare ai centri commerciali e allo shopping su Internet[...]
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Per omicidio colposo legato all'omessa custodia dell'animale[...]
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    "Il mio cuore ormai si è perso per lei", spiega il giovane che era stato con la Croce Rossa a San Felice a prestare aiuto durante il sisma[...]
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Nei guai un professionista di 30 anni apparentemente insospettabile[...]
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Più di 40 ragazzini si erano dati appuntamento per picchiarsi[...]
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    Allo stato attuale il livello del fiume è stazionario in lenta diminuzione[...]
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Un pensionato carpigiano aveva visto un annuncio su internet[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: