Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Aemilia…l’importanza della memoria – di Elisa Bortolazzi

Aemilia, la fine dell’innocenza” questo il  titolo del convegno tenutosi venerdì 22 marzo 2019 presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia, il quale ha annoverato tra i relatori il Dottor Marco Mescolini, Pubblico Ministero nel processo Aemilia ed attuale Procuratore Generale della Procura della Repubblica di Reggio Emilia; l’Avvocato Enza Rando, vice presidente dell’Associazione Libera contro le Mafie; il giornalista Giovanni Tizian e l’Avvocato penalista Salvo Tesoriero.

La maggior parte di persone associa alla locuzione organizzazione mafiosa l’utilizzo delle armi e della violenza, intesa quale “aprire il fuoco”; tale assonanza è inesatta.

L’organizzazione mafiosa si configura per la presenza di tre elementi: la forza di intimidazione del vincolo associativo (da intendersi quale capacità del mafioso di ingenerare, mediante il suo comportamento o la “sua fama”, paura in determinati soggetti); l’assoggettamento derivante dal primo e l’omertà.

Tutto ciò premesso, oltre a tale peculiarità “standard” enucleate nell’art. 416 bis c.p.p. a definizione, per l’appunto, della locuzione organizzazione mafiosa, ogni realtà malavitosa presenta caratteristiche sue proprie.

Nel processo Aemilia si possono evidenziare, almeno, tre peculiarità:

  • non vi è stato riciclaggio di denaro, bensì reimpiego di quest’ultimo. In altri termini, la mafia impiegava risorse di origine illecita in attività economico-finanziarie;
  • vi erano professionisti che collaboravano, seppur dall’esterno, con gli esponenti mafiosi; nonostante avessero contezza della circostanza per la quale stessero intrattenendo rapporti con persone malavitose;
  • inizialmente, non vi fu alcun pentimento da parte delle persone coinvolte nell’indagine. Il ravvedimento di alcuni imputati avvenne, solamente, dopo la conclusione della fase dibattimentale; cosicché i condannati non beneficiarono di tale attenuante.

Evidenziate le peculiarità giuridiche del processo Aemilia, occorre soffermare l’attenzione “sul patrimonio ereditario” che quest’ultimo ci ha trasmesso e che, di conseguenza, ognuno di noi ha il dovere di mantenere vivo, attraverso la cultura e l’informazione.

Innanzitutto, il processo oggetto di trattazione permette di comprendere come l’organizzazione mafiosa provi a radicarsi in ogni ambito dell’attività professionale e/o lavorativa, siccome il suo obiettivo principale è quello di avere a disposizione dell’attivo circolante – come si suol dire al mafioso si può toccare ogni bene ma non il portafoglio!-. In secondo luogo, la vicenda di Aemilia evidenzia come vi siano professionisti che, pur essendo consapevoli di intrattenere rapporti con la malavita non li rifiutano, sulla base dell’errato presupposto che i legami possono essere interrotti in ogni momento con una semplice denuncia. Tale credenza non è assolutamente condivisibile, quando si instaurano rapporti con la mafia non è semplice reciderli, sia per il vincolo di assoggettamento che si viene a creare tra “il capo” e “l’esecutore”, sia per il sentimento di paura e di omertà che si ingenera in quest’ultimo.

Da quanto poc’anzi scritto, si evince come la mera denuncia non sia sufficiente per contrastare la criminalità mafiosa; ma occorra, anche, “un’educazione alla legalità”.

Vi sono svariati modi per “apprendere la cultura della legalità”, come ad esempio permettere alla collettività di partecipare ai processi per capirne le dinamiche e viverne emotivamente “il clima” – a tal proposito, degno di menzione è l’impegno dell’Associazione Libera contro le Mafie, grazie al quale gli studenti hanno potuto assistere alle udienze-; ovvero sensibilizzare i mass media perché trasmettano informazioni relative ai processi in corso ed, infine, organizzare incontri con professionisti che si siano occupati del tema, affinché la collettività abbia contezza di quello che si è effettivamente verificato e lo possa tramandare, in maniera tale da tenerne viva la memoria.

In altri termini, il processo non deve essere un qualcosa di scollegato dalla realtà, il quale una volta celebrato perde la propria utilità; ma, al contrario, deve essere un qualcosa che permetta alla collettività di accrescere la propria cultura, affinché non commetta i medesimi errori e preservi gli interessi pubblicistici ad esso sottesi.

In conclusione, credo che ognuno di noi, seppur nel suo piccolo, possa fare qualcosa per provare a sconfiggere la criminalità mafiosa, come ad esempio “Parlare della mafia. Parlarne alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlarne!” come affermava il Giudice Paolo Borsellino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto
Glocal
Sud Italia in profonda crisi: cresce il divario tra Nord e Sud
Nel rapporto Svimez sul Mezzogiorno italiano, si delinea un quadro socio-economico sconcertante, a causa soprattutto della ormai consolidata incapacità delle istituzioni locali di erogare servizi che vadano verso il benessere di imprese e cittadini, e con una sempre maggiore presenza delle varie mafie locali all’interno delle istituzioni stesse.leggi tutto
Consigli di salute
I denti e la loro funzione: qual è la differenza fra incisivi, canini, premolari e molari?
Ogni tipo ha una posizione ben precisa lungo l’arcata dentale e svolge una funzione specificaleggi tutto
Glocal
Settore ICT: 45mila posti di lavoro nel triennio 2019 - 2021
Secondo un’indagine realizzata da Confindustria, su dati raccolti da Istat e Unioncamere, nel triennio 2019 – 2021, nel settore ICT si stima una offerta di lavoro che supererà le 45.000 unità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Vengono dal Giappone a Mirandola per imparare come si fa la ricostruzione post sisma
    Vengono dal Giappone a Mirandola per imparare come si fa la ricostruzione post sisma
    Visita in Municipio della professoressa giapponese Akiko Nakajima, dottoressa in ingegneria e docente di edilizia abitativa alla Wayo University di Kyoto.[...]
    Sulla Bassa spunta l'arcobaleno
    Sulla Bassa spunta l'arcobaleno
    Uno spettacolo che ha incantato tutti[...]
    Una Ferrari di cioccolato da regalare a Schumacher
    Una Ferrari di cioccolato da regalare a Schumacher
    E' in mostra al festival Sciocola' di Modena[...]
    Da San Felice lo yoga in azienda di Simona Manicardi fa scuola a Bologna
    Da San Felice lo yoga in azienda di Simona Manicardi fa scuola a Bologna
    Un progetto utile a dipendenti ed azienda, di semplice realizzazione, formativo, poco oneroso e... al passo con i tempi.[...]
    Staffetta tra Milano e Modena per salvare una vita
    Staffetta tra Milano e Modena per salvare una vita
    Il paziente che ha ricevuto l’organo è già stato dimesso dall’ospedale[...]
    Gheppio ferito e con un'ala rotta salvato dagli operatori del Burana
    Gheppio ferito e con un'ala rotta salvato dagli operatori del Burana
    Era caduto in un pozzetto largo 50 centimetri e profondo due metri.[...]
    Cimice asiatica, ecco come tenere fuori l'insetto dalle nostre case
    Cimice asiatica, ecco come tenere fuori l'insetto dalle nostre case
    Parla l'esperto del servizio fitosanitario della Regione Emilia-Romagna[...]
    Nasce Operastreaming, palco virtuale delle opere in scena a teatro
    Nasce Operastreaming, palco virtuale delle opere in scena a teatro
    Il 13 ottobre lo streaming della Bohème da Modena[...]
    In costume da bagno di notte nel boschetto di Concordia: "Cercavo funghi"
    In costume da bagno di notte nel boschetto di Concordia: "Cercavo funghi"
    L'uomo è stato sorpreso in deshabillè da una coppia che era uscita con il cane[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: