SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Avanti tutta col nuovo ospedale di Carpi. E a Mirandola la riqualificazione

Avanti tutta col nuovo ospedale di Carpi. E a Mirandolasolo la riqualificazione del Santa Maria Bianca e la Casa delal Salute. ELa Conferenza territoriale sociale e sanitaria della provincia di Modena ha messo definitivamente in cantiere l’ipotesi di ospedale baricentrico tra Carpi e la Bassa, per andare avanti col progetto di nuovo ospedale lanciato dalla Giunta di Carpi a ridosso della scadenza del mandato amministrativo.

E’ quanto emerso nella seduta della Conferenza che si è svolta mercoledì 13 marzo alla quale hanno partecipato sindaci, rappresentanti dei Comuni e dei servizi sanitari modenesi.

Mentre sulle carte della Conferenza territoriale sociale e sanitaria si parla di “completamento del recupero dell’ospedale di Mirandola e relativa Casa della salute”, il comitato di cittadini la legge così: “Carpi farà il suo nuovo ospedale a Carpi, ma a questo punto se Mirandola non avrà di nuovo un ospedale di pari livello con Carpi i cittadini dell’Area Nord avranno tutto il diritto di protestare”.

C’è amarezza nelle parole di Ubaldi Chiarotti, presidente del comitato “Salviamo l’ospedale delal Bassa”. “Amarezza e delusione nel vedere che a una riunione su argomento così importante per tutta la Bassa, su 9 sindaci Ucman erano presenti solo il sindaco di Mirandola, quello di Concordia, quello di San Felice e una consigliera comunale con delega per il Comune di San Possidonio. Era un’occasione in cui non si poteva delegare tutto all’assessore alla sanità dell’Unione Area Nord, Maino Benatti che è anche sindaco di Mirandola. Si votava ed era un argomento delicato e importante.  Noi siamo molto delusi per la  scarsa partecipazione dei sindaci, la colpadi quello che accade all’ospedale di Mirandola non va solo al sindaco di Mirandola, ma a tutti i sindaci dell’Unione Area Nord”.

LA NOTA DELLA PROVINCIA

La Conferenza territoriale sociale e sanitaria della provincia di Modena – si legge in una nota dell’itsituzione – condivide e assume come propria la scelta di considerare prioritario, nell’ambito della pianificazione sanitaria provinciale, il completamento del recupero dell’ospedale di Mirandola e relativa Casa della salute e ritiene necessario l’inizio del percorso che porti alla progettazione di un nuovo ospedale sul territorio di Carpi, superando così l’idea di un nosocomio baricentrico.

E’ quanto emerso nella seduta della Conferenza che si è svolta mercoledì 13 marzo alla quale hanno partecipato sindaci, rappresentanti dei Comuni e dei servizi sanitari modenesi.

Nel corso della seduta Maino Benatti, sindaco di Mirandola, e Alberto Bellelli, sindaco di Carpi, hanno illustrato i contenuti di due ordini del giorno, approvati di recente, rispettivamente dall’Unione dei Comuni dell’area nord e dal Comune di Carpi, dove si sollecita la Regione a completare i lavori all’ospedale di Mirandola e hospice e indica come priorità la costruzione di un nuovo ospedale a Carpi.

Entrambi i sindaci hanno sottolineato la necessità di rafforzare l’offerta sanitaria dell’area nord consolidando e sviluppando i risultati e gli investimenti realizzati soprattutto dopo il sisma del 2012.

Bellelli ha evidenziato che le caratteristiche della struttura dell’attuale ospedale di Carpi «non consentono soluzioni alternative, serve quindi un nuovo nosocomio», aggiungendo che occorre anche dare un segnale sul completamento dei lavori sull’ospedale di Mirandola e sulla realizzazione della Casa della salute e dell’ospedale di comunità.

Il copresidente della Conferenza Gian Carlo Muzzarelli ha sottolineato che «l’impianto programmatico sanitario provinciale, presentato dai due direttori generali, ha registrato la positiva crescita di investimenti per la formazione di professionisti e per l’implementazione di tecnologie delle sedi dei nosocomi interessati, allo scopo di rafforzare l’intera rete sanitaria ospedaliera provinciale».

E’ in quest’ ottica, ha concluso Muzzarelli, la decisione di effettuare un salto di qualità per completare la riqualificazione dell’ospedale di Mirandola e avviare il percorso per una nuova realtà ospedaliera a Carpi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rubriche

Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Elezioni e fake news, la divertente trovata di Cavezzo Viva
    Elezioni e fake news, la divertente trovata di Cavezzo Viva
    Le false notizie sono sempre esistite, ma con il web tutto si amplifica[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: