Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Concordia, il M5s: “Sulla centrale biometano spetta alla Regione direno”

“La Regione vuole davvero essere a fianco dei Comuni e dei cittadini? Allora vieti l’autorizzazione per l’impianto a biometano di Concordia”.  Lo domandano la senatrice del MoVimento 5 Stelle Maria Laura Mantovani e la consigliera regionale M5S Giulia Gibertoni dopo un vertice con i sindaci del territorio, il Comitato contro il biogas e i cittadini di Concordia sull’impianto previsto all’ex Kermar.

“A fine febbraio gli assessori regionali Costi e Gazzolo avevano rassicurato il Comitato – sottolineano Mantovani e Gibertoni – promettendo un percorso ‘trasparente, rigoroso e rispettoso delle sensibilità maturate nei territori’. In quell’occasione era emerso che ‘non ci sarebbero norme a disposizione per limitare la diffusione’ ed è stato indicato ‘lo Stato come interlocutore vero in tema di energia’. Peccato che non sia così per l’impianto in questione”.

La senatrice M5S cita alcune norme per domandare alla Regione un cambio di passo. “Il decreto legislativo 387/2003 sancisce espressamente che la costruzione e l’esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili sono soggetti a una autorizzazione unica, rilasciata dalla Regione o dalle province delegate dalla Regione – spiega Mantovani – salvo tali impianti non abbiano una potenza termica pari ai 300 MW, caso in cui subentra il Ministero dello Sviluppo Economico. Ebbene, nella valutazione d’impatto ambientale (Via) rilasciata da Arpae il 5 settembre scorso si apprende che la potenza termica complessiva sarà di 5,18 MW, circa sessanta volte inferiore al limite richiesto per domandare l’intervento del Mise. Anche nel decreto legislativo 28 del 2001 si ribadisce che sono le Regioni a prevedere specifiche semplificazioni per il procedimento di autorizzazione alla realizzazione di nuovi impianti di distribuzione di metano. Nel decreto ministeriale 10/2010 è stabilito che le Regioni possono tenere conto di elevate concentrazioni di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili in un’area, in relazione all’interazione con altri progetti, piani e programmi presenti nella zona”.

Durante l’incontro, i rappresentanti del M5S hanno avuto modo di richiamare le politiche promosse dal MoVimento 5 Stelle a livello nazionale in tema dell’ambiente, auspicando azioni positive sinergiche da parte della Regione.  “Il M5S è favorevole all’economia circolare – riprende Mantovani – perché l’economia circolare è fondamentale per salvaguardare l’ambiente, partendo dalla riduzione dei rifiuti. Gli impianti che dal rifiuto organico producono energia sono in perdita”. “La Regione continua a parlare di autosufficienza – interviene Gibertoni – ma la capacità di un impianto del genere, sommata anche solo a quelle delle strutture di Sant’Agata Bolognese e di Gavassa è molto superiore alla quantità di umido prodotto dall’intera Emilia-Romagna. Ciò significa che inevitabilmente per dare linfa a questi impianti si dovranno fare arrivare rifiuti da fuori, aumentando così i problemi sia ambientali che sanitari denunciati dai cittadini. Cosa ha fatto la Regione per ostacolare l’insediamento di strutture sovradimensionate del genere? Nulla”.

“In Emilia-Romagna sono raccolte 270mila tonnellate di rifiuto organico all’anno – conclude Mantovani – e con le espansioni previste se ne andrebbero a produrre quasi il doppio, in cinque impianti (Concordia, Massa Finalese, Fossoli, Sant’Agata, Gavassa) distribuiti su un diametro di cinquanta chilometri. Serve una programmazione territoriale, che ai sensi del decreto legislativo 387/2003 spetta alle Regioni. La Regione può dunque non autorizzare l’impianto o definire le aree in cui non è possibile costruirli, facendo programmazione. Mi rendo disponibile in prima persona a fare da tramite verso i Ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico se la Regione dovesse presentare le opportune deduzioni in forma scritta relative all’impianto. Il tempo degli alibi è però finito: adesso la Regione si assuma le proprie responsabilità e ascolti i cittadini di Concordia”

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Era stato messo in vendita sul web, sul mercato antiquario. Il 22 gennaio, venerdì, si terrà una cerimonia pubblica per la riconsegna del manoscritto recuperato.[...]
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]