SulPanaro Expo SulPanaro Expo

CPL Concordia si aggiudica la realizzazione dell’impianto di cogenerazione da 2 MW per la depurazione acque

E.ON, uno dei principali operatori energetici in Italia, e CPL Concordia, multiutility dell’energia, hanno firmato un importante accordo di partenariato pubblico-privato con Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, e NuovEnergie Teleriscaldamento (NET), società di gestione delle attività di teleriscaldamento partecipata dai Comuni di Rho, Pero e Settimo Milanese. Lo rende noto un comunicato del gruppo.

L’accordo prevede la realizzazione di un nuovo impianto di cogenerazione ad alta efficienza per la generazione combinata di energia elettrica e termica presso l’impianto di depurazione delle acque di CAP a Pero, nel milanese. Secondo quanto stipulato, E.ON e CPL Concordia realizzeranno e gestiranno l’impianto per la produzione di energia elettrica destinata al fabbisogno del depuratore e di calore (acqua calda) destinato alle reti di teleriscaldamento di NET per un periodo di 15 anni.

L’intervento di efficienza energetica sarà sviluppato congiuntamente da E.ON e CPL Concordia come ESCo, assumendosi quindi l’onere dell’investimento. La procedura si è svolta utilizzando l’articolo 183 c.15 del codice dei contratti pubblici, relativa alla finanza di progetto (o project financing) e risulta innovativa in quanto per la prima volta la proposta è stata fatta a due amministrazioni congiuntamente, CAP e NET.

L’impianto di depurazione di Pero, ubicato nella zona sud del Comune, è in funzione dal 1999: si tratta di un impianto di tipo biologico a fanghi attivi a ossidazione estesa ed è adibito al trattamento dei reflui urbani provenienti da diversi comuni del territorio milanese tra cui Pero e Rho.

Il nuovo impianto di cogenerazione, composto principalmente da un motore a gas metano ad alta efficienza da 2 MW e da una caldaia a recupero termico, garantirà un funzionamento efficiente e competitivo, consentendo un significativo risparmio energetico e economico per CAP e NET e al contempo una minore produzione di emissioni inquinanti come gas climalteranti. I moduli di cogenerazione, infatti, producendo simultaneamente energia elettrica e termica, incrementano l’efficienza di utilizzo del combustibile fossile fino a oltre l’85%.

Inoltre, il recupero di calore mediante cogenerazione consente di produrre in modo più efficiente energia termica da immettere, sotto forma di acqua surriscaldata, nella rete di teleriscaldamento gestita da NET a servizio dei Comuni di Pero e Rho.

Le reti di teleriscaldamento, sfruttando il calore prodotto da sistemi centralizzati ad alta efficienza sono particolarmente interessanti per i comuni appartenenti alle zone climatiche più fredde. Molti comuni infatti si stanno dotando di innovative unità di cogenerazione abbinate a reti di teleriscaldamento, avvalendosi degli incentivi economici disponibili tramite il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica che, in caso di nuove reti, prevedono un periodo di incentivazione maggiorato.

Si tratta di una crescita di cui beneficerà anche il territorio grazie al miglioramento della performance energetica di CAP e all’incremento della disponibilità del vettore acqua calda che alimenta la rete di teleriscaldamento esistente o che potrà essere sviluppata per raggiungere comuni vicini.

In base all’accordo siglato, E.ON e CPL Concordia saranno responsabili della realizzazione e della gestione del nuovo impianto. Grazie alla soluzione di cogenerazione verranno forniti a Gruppo CAP e NET ogni anno circa 13 GWh di energia elettrica e circa 13 GWh di energia termica; l’entrata in servizio è prevista per la fine del 2020.

I commenti

“La cogenerazione è una tecnologia chiave per contribuire all’approvvigionamento efficiente, e quindi allo sviluppo sostenibile, di grandi realtà industriali come di quelle pubbliche”, ha commentato Alberto Radice, Chief Sales Officer B2BL-B2M di E.ON Italia. “Si tratta di un settore in cui possediamo competenze all’avanguardia sui mercati internazionali e che ci permette di instaurare partnership di lungo periodo per aiutare i nostri clienti business a consumare meno e meglio, in linea sia con il nostro orientamento al cliente sia con il nostro concept #odiamoglisprechi”.

“Con il progetto di Pero CPL Concordia si conferma leader nazionale nella capacità propositiva e realizzativa nell’ambito della cogenerazione”, ha dichiarato Paolo Barbieri, presidente di CPL Concordia. “Il progetto di efficientamento che ci apprestiamo a realizzare è uno dei più articolati perché si propone di soddisfare due amministrazioni pubbliche, con le loro peculiari esigenze tecniche e amministrative. CPL ed E.ON hanno lavorato in sintonia sugli aspetti finanziari, giuridici e tecnologici per creare una soluzione economica ed innovativa”.

“Questo accordo si inserisce nella strategia di ricerca e sviluppo di Gruppo CAP che prevede un forte impegno verso applicazioni tecnologiche di gestione della risorsa e l’implementazione di soluzioni sempre più sostenibili e innovative. Questo progetto ci dà inoltre l’opportunità sia di ottimizzare l’efficientamento energetico del sito di depurazione di Pero e sia di portare un servizio aggiuntivo ai Comuni del nostro territorio” afferma Alessandro Russo, Presidente e Amministratore Delegato di Gruppo CAP.

“Il progetto rappresenta senza dubbio un importante esempio di Partenariato Pubblico Privato, strumento oggi puntualmente disciplinato dal Codice degli Appalti” ha dichiarato Lorella Alda Bigatti, Amministratore Unico di NuovEnergie Teleriscaldamento. “È la dimostrazione che la sfera pubblica e quella privata possono lavorare insieme e con profitto reciproco, sviluppando anche progetti complessi, ad elevata valenza ambientale e di valorizzazione del territorio.”

Rubriche

Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Al Concorso d'Eleganza Villa d'Este[...]
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    All'interno dell'area golenale ricade l'importante svincolo autostradale A1 Autosole con l'A22 Autobrennero.[...]
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Lo dice l’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore[...]
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Il mezzo era posteggiato in un terreno che è stato eroso dalla piena facendolo precipitare nel torrente, affluente del Secchia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: