Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Goldoni e Fortini giro in carrozzina tra marciapiedi off limits e ciclabili a rischio

SAN FELICE SUL PANARO – Toccare con mano le difficoltà che tutti i giorni un disabile, un anziano o i genitori di bimbi nel passeggino devono affrontare. È questa la “sfida” che Elisa Bortolazzi ha lanciato a Michele Goldoni, candidato della lista civica Noi SanFeliciani, e a Alessandro Fortini, proposto come candidato sindaco dal centrosinistra.

Così sabato 23 marzo i due candidati alla carica di sindaco a San Felice hanno fatto con Bortolazzi un giro diverso per San Felice tra ciclabili “trappola” per le ruote delle carrozzine e marciapiedi off limits.

“Nel luglio 2017 – racconta Bortolazzi al nostro giornale – avevo segnalato che nel manto della ciclabile che da San Felice porta a Finale ci sono delle fessure nelle quali le ruotine anteriori tendono a incastrarsi”. La segnalazione, però, non ha avuto conseguenze e così Elisa ha voluto mettere alla prova i due candidati perché – spiega ancora – “penso sia meglio far provare e non raccontare”.

Così Goldoni e Fortini si sono messi sulla sedia a rotelle e hanno seguito Elisa. Il percorso è stato lungo e pieno di ostacoli, come ci racconta ancora Bortolazzi: “Siamo partiti dalle scuole elementari poi abbiamo percorso la ciclabile di via degli Estensi, quella inclinata. Da qui in via Mazzini”. È qui che, secondo Elisa Bortolazzi, la situazione è difficile per chi è costretto su una sedia a rotelle: nel sottolato ci sono i sampietrini, i marciapiedi sono stretti, le auto parcheggiate nelle discese e in uno stabile ristrutturato dopo il sisma manca anche l’ascensore.

I tre hanno percorso la strada fino in fondo, arrivando ai binari del treno. Ma per passare dall’altro lato di San Felice il sottopasso pedonale non è percorribile: è troppo ripido per una sedia a rotelle.
Si potrebbe andare un po’ più avanti e superare i binari con gli ascensori della stazione, ma non sempre funzionano.

E ancora, tornando in centro a San Felice: “Il manto stradale del marciapiede di viale Campi è bucato e presenta discese e salite scomodissime. Le rampe di discesa nella piazza Ettore Piva, quella dove si svolge il mercato, sono ripide. Poi abbiamo proseguito in via Terrapieni. In via Don Minzoni il sottomano è più percorribile di quello di via Mazzini, ma c’è un gradino insormontabile vicino all’ottico. Via Largo Posta alla fine è chiusa da tre pilastrini che non permettono di passare, poi abbiamo fatto un giro esterno a Ricommerciamo. Qui le strisce non sono in corrispondenza degli scivoli dei marciapiedi e viceversa. E ancora in via del Convento per accedere al pedonale di via Giro Frati, dove la pavimentazione è sconnessa. In  via Repubblica manca l’attraversamento pedonale per prendere la ciclabile. Infine siamo tornati alle scuole”.

Ad accompagnare Elisa e i due candidati anche alcuni cittadini. Uno di questi alla fine del giro si è avvicinato ad Elisa per dire che “certe cose fino a quando non le vivi, non puoi capire”. Un momento di forte emozione come ha ammesso Elisa Bortolazzi.

“Mi auguro – ha concluso Bortolazzi – che i candidati facciano tesoro di questo tour e provino a rimediare, anche nel lungo periodo e che l’appello non rimanga inascoltato”.
Soddisfatti sia Goldoni che Fortini che poco dopo hanno commentato sui social l’esperienza.
Così ha scritto Alessandro Fortini, candidato sindaco della Lista Civica Insieme per San Felice

L’abbattimento delle barriere architettoniche per le persone con disabilità e la mobilità dolce, è già stato e continuerà ad essere una priorità per l’amministrazione che verrà.

Nel nostro programma questa attenzione si concretizza tra l’altro con l’istituzione di una giornata dedicata alla mobilità delle persone disabili, per sensibilizzare i cittadini sui problemi quotidiani che queste vivono.

Il percorso per il paese mi ha confermato che ci sono alcuni aspetti che sono ancora da integrare e migliorare.

Mi attiverò per tutto ciò che può competere al Comune nell’eliminazione delle barriere architettoniche. Sarà importante inoltre insistere sul rispetto delle regole e della senso civico da parte di tutti i cittadini.

Questo, invece, il commento di Michele Goldoni, candidato di Noi SanFeliciani:

La giornata è stata sicuramente coinvolgente dal punto di vista emotivo e mi ha permesso di fare alcune riflessioni di carattere pratico ed istituzionale, per cui sono io che devo ringraziare te.
Chiunque diventerà sindaco il 27 maggio dovrà eliminare necessariamente le barriere architettoniche. Non sarà sempre semplice ma ne va della dignità e della civiltà di una comunità perché le barriere non ostacolano solo le persone disabili dal punto di vista motorio, ma anche quelle non vedenti, gli anziani e le mamme con passeggino e figli.

È chiaro che il tema della disabilità non può essere ridotto solo ad una questione di barriere architettoniche, ma un incisivo intervento nei confronti di queste problematiche rappresenta il primo passo per raggiungere una completa integrazione dei portatori di handicap.

Da cittadino non posso che dirmi dispiaciuto del fatto che nel 2019 queste tematiche non abbiano ancora trovato una risposta, sebbene le leggi lo prevedano. Ti invito pertanto a continuare nella tua opera di sensibilizzazione perché una città può dire di avere una buona qualità della vita quando tutti i suoi cittadini possono usufruire appieno dei servizi e delle strutture messe a disposizione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Curiosità

    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Uno schermo led penetrabile dal corpo umano: è l'installazione artistica alla stazione di Bologna
    Si intitola Morestalgia di Riccardo Benassi, a cura di Xing, è un ambiente composto da testo, suono e oggetti [...]
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    La Ferrari è il brand più forte del mondo
    Il valore del brand è pari a 9,1 miliardi di dollari, in crescita del 9% grazie al positivo andamento delle vendite e alla forza complessiva del marchio.[...]
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    E a Bomporto c'è il cane più bello di tutta l'Esposizione canina
    Si chiama Milo, il suo allenatore nonchè proprietario è il signor Fabrizio Ganzerli[...]
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    Rapace ferito trovato a San Martino Carano
    E' stato notato da due assistenti civici, Giorgio e Gabriele Tellia di San Possidonio, che lo hanno salvato[...]
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Davide Poluzzi e Simone Solieri hanno sfidato pioggia e vento[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]