Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Passare con il “giallo lampo”…non è più una scusa – di Elisa Bortolazzi

La recente Ordinanza della Suprema Corte di Cassazione – nr. 567/2019- ha suscitato molti malumori tra gli automobilisti, i quali ne hanno dato una lettura critica. La criticità, secondo quest’ultimi, deriverebbe dalla circostanza per la quale loro sarebbero ulteriormente puniti; mentre, al contrario, gli enti erariali ne trarrebbero vantaggio, perché aumenterebbe il numero delle sanzioni per le quali sarebbe inutile presentare ricorso.

In particolare, il provvedimento giudiziale oggetto di trattazione nel presente articolo statuisce che se l’automobilista attraversa l’incrocio con il semaforo giallo “lampo”, è passibile di sanzione amministrativa, ai sensi dell’art. 146 comma 3 del Codice della Strada, siccome in presenza del segnale luminoso giallo egli “è tenuto a rallentare e deve predisporre il veicolo all’arresto”,   indipendentemente dalla durata di quest’ultima. In altre parole, i Giudici Supremi affermano che il conducente, il quale procede nonostante il segnale luminoso d’arresto, non può invocare a propria discolpa la breve durata della luce semaforica gialla. L’unica prova che il guidatore può fornire, per evitare che venga lui mosso un rimprovero colposo, è quella di un’anomalia del binomio semaforo-impianto di rilevazione. Ovviamente, tale dimostrazione può essere superata dall’allegazione di un Agente di Polizia, il quale cronometri che la durata della luce semaforica gialla sia sufficiente per attraversare l’intersezione e che certifichi l’approvazione del rilevatore, il collaudo iniziale e la verifica periodica della taratura.

La Cassazione con la presente pronuncia ha modificato il precedente orientamento giurisprudenziale, il quale, dovendo colmare una “lacuna” del Codice della Strada siccome nulla dispone circa la necessaria durata del segnale luminoso giallo, aveva fatto propria la Risoluzione del Ministero dei Trasporti n. 67906 del 2007. Il summenzionato Provvedimento Ministeriale statuiva che la durata della luce gialla semaforica dovesse essere parametrata alla velocità massima con cui l’autovettura giungeva in prossimità dell’intersezione (almeno 3 secondi se la velocità era di 50km/h, almeno 4 secondi se la velocità era di 60 km/h ed almeno 5 secondi se la velocità era di 70 km/h).

Ciò nonostante, la recente ordinanza non deve suscitare perplessità tra gli automobilisti, siccome lo stesso art. 41 comma 10 del Codice della Strada enuclea che la regola generale è quella di fermare il veicolo in prossimità della linea di arresto posizionata in corrispondenza del semaforo; se tale condotta viola la sicurezza perché la linea di arresto è già stata superata allora, solo allora, occorre sgomberare con prudenza l’incrocio che si sta occupando, senza accelerare ed accertandosi che nessuno sopraggiunga dalle altre intersezioni. In altri termini, secondo la disposizione codicistica summenzionata, l’automobilista può occupare l’intersezione solo se è certo di riuscire a liberarla prima dell’arrivo del segnale luminoso rosso.

Alla luce di quanto soprascritto, si può evincere come la Suprema Corte non abbia emesso il provvedimento giurisdizionale con il mero intento di rimpinguare le casse degli enti erariali; quanto piuttosto per consapevolizzare e dissuadere i comportamenti di certi automobilisti, i quali ignorano volutamente la “luce gialla lampo” perché tanto sapevano di poter intentare il ricorso dovuto alla breve durata del segnale luminoso giallo.

In conclusione, sarebbe logico e corretto sia dal punto di vista etico-morale sia da quello giuridico, che ogni “cittadino del mondo della strada” si comportasse in maniera consona, con la consapevolezza che così facendo tutela se stesso e gli altri. Spesso, nella frenesia della società odierna, ci dimentichiamo che nell’ambito della circolazione stradale il bene giuridico in gioco è sempre e solo la vita umana: il bene e, di conseguenza, il diritto fondamentale che ognuno di noi possiede!

sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto
Glocal
Sud Italia in profonda crisi: cresce il divario tra Nord e Sud
Nel rapporto Svimez sul Mezzogiorno italiano, si delinea un quadro socio-economico sconcertante, a causa soprattutto della ormai consolidata incapacità delle istituzioni locali di erogare servizi che vadano verso il benessere di imprese e cittadini, e con una sempre maggiore presenza delle varie mafie locali all’interno delle istituzioni stesse.leggi tutto
Consigli di salute
I denti e la loro funzione: qual è la differenza fra incisivi, canini, premolari e molari?
Ogni tipo ha una posizione ben precisa lungo l’arcata dentale e svolge una funzione specificaleggi tutto
Glocal
Settore ICT: 45mila posti di lavoro nel triennio 2019 - 2021
Secondo un’indagine realizzata da Confindustria, su dati raccolti da Istat e Unioncamere, nel triennio 2019 – 2021, nel settore ICT si stima una offerta di lavoro che supererà le 45.000 unità.leggi tutto
Glocal
Il 50% della ricchezza mondiale in mano a pochi
Secondo una ricerca realizzata dalla Boston Consulting Group, denominata, “Global Wealth 2019: Reigniting Radical Growth”, la ricchezza finanziaria privata nel mondo a fine 2018 ha raggiunto i 206 mila miliardi di dollari: 1,9 volte il PIL mondiale.leggi tutto
Consigli di salute
Alzheimer, la salute di denti e gengive aiuta a ridurne il rischio
Uno studio ha dimostrato come parodontite e Alzheimer siano collegati: ecco perché prendersi cura dei denti è importante leggi tutto
Consigli di salute
Denti e postura, il legame è stretto
Tanti i disturbi correlati: emicrania, dolori nella masticazione, ma anche ernia del disco e tendiniti.leggi tutto
Glocal
Secondo trimestre del 2019: probabile PIL negativo
Il Rapporto annuale dell’Istat sulla situazione macroeconomica del Paese, sentenzia in modo chiaro che nel secondo trimestre dell’anno in corso è prevista una forte contrazione del PIL, al punto che si prevede una differenza negativa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Le rubano la bicicletta e la ritrova in vendita sul web
    Le rubano la bicicletta e la ritrova in vendita sul web
    Ha preso appuntamneto con il venditore, ma si sono presentatii Carabinieri[...]
    Ecco il volto della mummia in 3D
    Ecco il volto della mummia in 3D
    Appartiene alla collezione egizia dei Musei civici di Modena[...]
    Nasce il Centro di soccorso e cura delle tartarughe marine
    Nasce il Centro di soccorso e cura delle tartarughe marine
    Ha trovato casa nella sede di Arpae, dove sorgono due vasche ad hoc[...]
    C'è un po' di Emilia-Romagna nel nuovo Governo
    C'è un po' di Emilia-Romagna nel nuovo Governo
    Con i ministri Franceschini e De Micheli[...]
    Praticamente tutti i giorni sopra i 30 gradi, agosto da incubo quello del 2019
    Praticamente tutti i giorni sopra i 30 gradi, agosto da incubo quello del 2019
    La temperatura minima più bassa è risultata di 18.9°C il giorno 16, un fresco solo relativo, di poco sotto la media.[...]
    Perde i sensi da sola in casa, dopo 3 giorni la salva il dentista
    Perde i sensi da sola in casa, dopo 3 giorni la salva il dentista
    Non si era presentata a un appuntamento e l'uomo si era preoccupato[...]
    "Spostate quel cammello". Ubriaco crea scompiglio a San Felice
    "Spostate quel cammello". Ubriaco crea scompiglio a San Felice
    A bordo della sua auto si era fermato in mezzo alla strada e si era messo a suonare convulsamente il clacson[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: