SulPanaro Expo SulPanaro Expo

25 aprile a Finale Emilia, il sindaco cita il gerarca fascista Gino Falzoni e l’Anpi scende dal palco

FINALE EMILIA – Il Silenzio, alla fine, è stato suonato grazie a chi è riuscito a far venire da Mirandola un trombettiere. Così, almeno, i caduti sono stati ricordati a dovere. Ma non sono mancate le polemiche nel giorno delle celebrazioni del 25 aprile a Finale Emilia.

Qui il sindaco di centrodestra Sandro Palazzi al momento di rendere onore ai caduti ha citato nel suo discorso ufficiale il gerarca Gino Falzoni, che fu segretario del partito nazionale fascista a Finale Emilia, e la cosa non è piaciuta affatto all’associazione partigiani: il portabandiera Anpi è sceso dal palco per protesta.

“Sono passati 74 anni dalla fine della guerra ma la completa riconciliazione tra le parti protagoniste del conflitto non si è ancora interamente conseguita: troppi eccidi, abusi, stragi sommarie e vendette l’hanno caratterizzata, sia nella fase finale che nella fine del conflitto, al punto di trasformarla in una vera e propria sanguinosissima guerra civile. Come tutti ricorderete – ha detto il sindaco – l’omicidio dell’ingegner Gino Falzoni di Finale Emilia avvenne il 17 giugno del 1945.  Con immenso dolore credo di poter affermare che non ci potrà mai essere nè pace vera, nè una completa riconciliazione fino a quando non ci sarà la volontà di riconoscere vicendevolmente le proprie responsabilità da parte dei protagonisti di allora e di chi ha ereditato i medesimi ideali”.

Il sindaco chiede insomma di riconoscere quella che definisce come “la ricostruzione oggettiva che la storia ha defintivamente sancito”, nella vicenda del gerarca fascista finalese, che venne ucciso da una banda di partigiani quando la guerra era ormai finita da due mesi. Si tratta di una storica battaglia del centrodestra finalese, che prova da tempo a dare un riconoscimento a Falzoni, una strada o una piazza. Ma intitolare un luogo pubblico a un gerarca fascista nella città di Gregorio Agnini, primo presidente decano dell’Assemblea costituente è sempre stato considerato irricevibile.

Tanto che quando, a settanta anni dalla morte di Gino Falzoni, vennero fatti stampare e affiggere degli epitaffi in sua memoria, vennero subito imbrattati. E da allora di Falzoni non si parlò più. Fino a oggi.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rubriche

Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Negli ultimi giorni è spuntata una Pagina Facebook in cui c'è un personaggio inventato che fa campagna elettorale[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: