Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Ricostruzione: chiesa di Rivara, ci siamo quasi. Pronta ad aprire a giugno

SAN FELICE SUL PANARO – L’esterno è ormai completato, c’è da lavorare ancora molto all’interno ma ormai ci siamo: la chiesa di Rivara a sette anni dal terremoto è vicina alla riapertura. La data di apertura, salvo sorprese, è il 29 giugno.

Oltre ai danni causati dal terremoto del 2012, si è dovuti intervenire, su altri, più recenti causati da un camion che alla rotonda perse il suo carico.

Secondo le valutazioni dei tecnici, la chiesa di Rivara potrebbe essere pronta già quest’estate. I fedeli potranno così lasciare la tensostruttura in cui si sono riuniti in questi anni.

Scrive l’architetto Davide Calanca:

Ricordo quando ho cominciato a lavorare dentro l’edificio, facendo il funambolo a 11 metri d’altezza per poter rilevare la chiesa e presentare a tempo di record il progetto. Pochi avrebbero fatto quello che ho fatto, il pericolo è stato grande e il tempo poco.
Era il 27 luglio 2012.
Progetto presentato in dicembre, istruttoria durata più di due anni, preliminare, esecutivo, due integrazioni. Poi i primi due anni di cantiere, sospesi per l’istruttoria del secondo stralcio funzionale e altre due integrazioni. Ora variante finale appena autorizzata.
Sette anni, 3.500 ore di lavoro personale, un centinaio di tavole grafiche prodotte, migliaia di pagine di progetto e altrettante fotografie, un libro col Gruppo Studi Bassa Modenese e forse un altro in arrivo a fine lavori.
Il tutto moltiplicato per i progetti sui nostri beni culturali comunali che nel tempo mi sono stati affidati, per meriti o tramite concorso, e che procedono senza il clamore dei leoni da tastiera, ma coi titoli di due università alle spalle, tanto precariato e qualche sassolino finalmente tolto dalle suole delle scarpe.
Moltissime persone coinvolte, dalla Diocesi alla Parrocchia, dalla Soprintendenza all’impresa affidataria, dall’Amministrazione comunale ai restauratori, dai miei colleghi progettisti ai volontari dei quali ultimi avrò modo di fornire compiutamente i nomi e dei quali bisognerebbe fare un monumento alla memoria.
Uno sforzo immane pari soltanto a quello della sua costruzione 410 anni fa, pagato coi soldi di tutti, cui spero, nelle limitatezze economiche e nel rispetto delle ordinanze, si potrà avere modo di apprezzare, nonostante non si è potuto lavorare su tutto.
Vorrei tanto che si comprendesse quanto lavoro, quanti momenti di sconforto hanno accompagnato tutto questo, quante soddisfazioni per le scoperte e per gli sguardi e i ringraziamenti che ultimamente i rivaresi mi rivolgono, cominciando a intravedere la luce in fondo al cantiere.

Manca poco.

Sono stanchissimo, ma vado avanti per finire, anche se contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la remunerazione percepita per tutto questo sarà quella di 3 caffè al giorno. Vorrei davvero che si comprendesse che oltre che essere un onore, questo cantiere è una missione. In gioco ci sono cose più grandi e intangibili della routine quotidiana e delle aspirazioni terrene. Ci sono la Fede, le speranze, un luogo cui ritrovare il trascendente e al tempo stesso la felicità di stare insieme. Un enorme sacrificio che ho compiuto con gioia, da minuscolo peccatore credente, e che forse mi regalerà qualcosa nell’aldilà.
Ma il mestiere dell’architetto vale ogni goccia di sudore, ogni sforzo, ogni sconforto, ogni aspro confronto coi colleghi o con chi ha la pretesa di saperne di più, se dopo sette anni un anziano rivarese, questo pomeriggio, ti guarda con gli occhi lucidi e ti dice che non vede l’ora di rientrare. Gli occhi poi diventano lucidi anche per chi ascolta e per un attimo tutto si fa leggero e sereno.

Per ora sono contento del poco che ho fatto per la mia terra e per i miei compaesani, poi sarà il momento delle critiche che accetterò come sempre, per crescere ancora un po’ e per poter un giorno insegnare qualcosa a qualcuno capace di ascoltare.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    L'animale è stato preso e curato dai volontari de Il Pettirosso[...]
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    Pare ce ne siano in circolazione soltanto due esemplari.[...]
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    Coinvolge 4 palazzine , 30 famiglie,4 scaffali e 156 libri divisi in 4 gruppi (39 libri per palazzina).[...]
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    E' l’opera in vetro di Murano installata nell’anello centrale verde della rotatoria tra via Nuova Estense e via Vignolese.[...]
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Il sito che verrà aggiornato periodicamente, è ricco di immagini suggestive e si sviluppa in cinque aree tematiche - conosci, esplora, gusto, shopping e agenda - che rendono intuitiva la ricerca dei contenuti.[...]
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    A sostegno di tutti i bambini cardiopatici congeniti e del personale medico ospedaliero che sta lottando contro il Covid.[...]
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Si guarda alla bella stagione nella città dei Pico con la tracciatura ed installazione delle indicazioni, avvenuta nei giorni scorsi di tre percorsi ciclabili di varia lunghezza, per appassionati, ma pure per semplici cicloamatori e per le famiglie.[...]
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    L’audiolibro ha scalato le classifiche nazionali di podcast di racconti per bambini contando 30mila riproduzioni su Youtube e altre sette piattaforme streaming[...]
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    L'associazione si è presentata pubblicamente con un evento online sabato 20 marzo[...]