Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Conosciamo i candidati sindaco: a Ravarino ecco Alessio Chiossi

Conosciamo i candidati sindaco con 5 domande sul programma che portano avanti con i loro candidati consiglieri. Ecco Alessio Chiossi, candidato Sindaco per la lista Lista Stare a Ravarino.

Cosa propone per ridurre la criminalità e aumentare il senso di sicurezza tra i suoi cittadini? 

La percezione comune è che manchi quella sicurezza che ci permetta di vivere serenamente il nostro territorio e le nostre abitazioni. Sarà nostro impegno attivarci per garantire la tranquillità agli abitanti di Ravarino. Per fare questo intendiamo proporre in Unione del Sorbara un aumento dell’organico della polizia municipale, che al momento risulta essere sottodimensionato. Sempre in Unione del Sorbara intendiamo mettere in funzione un sistema di videosorveglianza sulle strade creando “varchi” videosorvegliati in ingresso e in uscita dal paese, in modo da “fotografare” il transito di veicoli sospetti, promuovendo parallelamente la realizzazione di una centrale operativa di videosorveglianza per un controllo maggiore del territorio anche nei luoghi sensibili (scuole, centri commerciali). Favoriremo le sinergie tra i corpi di pubblica sicurezza presenti sul territorio per contrastare i reati di spaccio di droga e furti e  lavoreremo ad un miglioramento dell’illuminazione pubblica per rendere più sicure le zone pedonali. Realizzeremo un preciso censimento popolare, delle abitazioni sfitte, delle eventuali situazioni d’illegalità abitativa e parallelamente interverremo con un sostegno, anche di educazione ed integrazione, alle fasce socialmente più deboli.

 Strade e traffico. Ha delle proposte di realizzazione immediata su questo tema? 

Per quanto riguarda strade e traffico vorrei iniziare dicendo che Ravarino è un Paese attraversato dalla Strada Provinciale Sp1 che, anche se in pessime condizioni dovute alla situazione dell’asfalto e delle buche, resta un fondamentale collegamento est-ovest tra la provincia di Ferrara, Bologna, i comuni dell’area nord e Sorbara, Carpi, Modena. I numeri sono impressionanti, la media giornaliera dei veicoli che transitano per il centro di Ravarino è vicina alle 12.000 unità. Ravarino è ormai rimasto l’unico comune della zona ad essere privo di tangenziale, che avrebbe l’importantissima funzione di deviare almeno il traffico di mezzi pesanti fuori dal centro abitato. Porteremo questo tema all’attenzione di tutti gli organi e in tutte le sedi competenti.  Altra strada provinciale che tocca il territorio Ravarinese è la Sp568. Questa strada di confine tra Crevalcore e Ravarino è teatro di numerosi e frequenti incidenti, dovuti alla larghezza inadeguata della carreggiata, alla pessima condizione del manto d’asfalto e dalla vicinanza del fosso alla banchina (praticamente inesistente). Ci tengo a specificare che per risolvere le problematiche su questa strada, anche se di competenza provinciale, il nostro impegno sarà massimo. A Ravarino tutto il traffico passa per il centro, attraversa le frazioni e una parte transita anche per le vie interne secondarie (vicino ad asili, scuole ed abitazioni). Metteremo in atto ogni provvedimento per limitare la velocità dei veicoli e realizzeremo attraversamenti pedonali più sicuri, adeguatamente illuminati e privi di barriere architettoniche. Intendiamo inoltre attivare immediatamente tutte le azioni possibili per combattere e/o comunque limitare il più possibile il “parcheggio selvaggio”, in divieto di sosta, lungo tutte le strade comunali, davanti ai luoghi sensibili e in particolare proprio lungo il centro del paese sull’Sp1, per abbassare il livello di rischio incidenti, dovuto ormai anche da questa pessima abitudine. Strade libere, senza ostacoli, sono strade più sicure. Sicurezza, educazione e minor inquinamento sono tra le nostre priorità. Metteremo quindi in atto ogni provvedimento diretto all’inserimento di varchi e divieti, davanti alle scuole ed asili, in quelle precise fasce orarie di ingresso ed uscita dei bambini e degli studenti. Oltre a questo dovremo ragionare ad una modifica della viabilità interna creando nuove ciclabili, sensi unici e parcheggi. Proporremo un progetto di modifica e miglioramento della viabilità interna per ridurre il traffico, incentivare gli spostamenti a piedi e in bicicletta e limitare le “scorciatoie” di passaggio del traffico pendolare. Intendiamo inoltre impegnare tutte le risorse disponibili e reperibili per riasfaltare le strade di competenza comunale. Altro nostro punto fondamentale di miglioramento è l’eliminazione delle barriere architettoniche. Marciapiedi e strade fruibili a tutti in sicurezza, autonomia e comodità.

Quali sono le sue idee per migliorare l’ambiente, dal contrasto agli abbandoni di spazzatura all’inquinamento industriale? 

L’ambiente è il nostro primo punto del programma, i Rifiuti sono il secondo. La riduzione di produzione dei rifiuti mediante anche l’educazione agli acquisti, a progetti scolastici, la lotta agli abbandoni, senza dimenticare l’educazione al corretto conferimento, per abbassare l’inquinamento nel rispetto dell’ambiente e dei cittadini, migliorare il decoro urbano e abbassare la TARI sono tutti temi centrali del nostro programma elettorale. Il primo passo è sicuramente l’attivazione della tariffa puntuale, lavorando insieme al gestore Geovest, mediante metodo Porta a Porta già attivo sul nostro Comune, ragionando anche in un’ottica di modifica della gestione degli assimilati. Incentivazione all’uso delle compostiere e all’ auto-smaltimento del verde. Detto questo preciso che secondo noi l’obbiettivo da porsi è quello di un ritorno alla gestione della filiera dei rifiuti diretta da parte dei comuni o delle unioni. Una gestione a servizio della cittadinanza, non a fini di lucro o guadagni azionari ma, che abbia come primo intento la gestione sostenibile dei rifiuti e non certo l’incenerimento. Intendiamo, inoltre, mettere in atto ogni tipo di azione diretta alla lotta agli abbandoni e al controllo del territorio, mediante anche convenzioni con guardie ecologiche volontarie (GEEV), che insieme alla polizia municipale, potranno e dovranno vigilare anche su roghi, fumi ed odori. Vigileremo insieme ed attentamente anche sul rispetto delle normative sui rilasci in atmosfera, sui corretti utilizzi di veleni, diserbanti e trattamenti fitosanitari in genere. Infine abbiamo in programma una mappatura della presenza di eternit con l’intento di favorirne l’eliminazione. Ci attiveremo anche per avere un controllo costante della qualità dell’aria che respiriamo e dell’acqua che beviamo.

 Cosa ha imparato da questa campagna elettorale? 

È ancora presto per tirare delle conclusioni ma posso affermare che da questa campagna elettorale una cosa l’abbiamo imparata: non è mai detta l’ultima parola. Grazie al lavoro iniziato cinque anni fa e portato avanti dagli attivisti storici e dai consiglieri uscenti abbiamo maturato competenze e consapevolezza. Inoltre l’innesto di nuovi giovani candidati che hanno portato entusiasmo, idee nuove e voglia di cambiamento il nostro gruppo ha dimostrato di essere rimasto sempre ben determinato e ancora più vivo, pronto a lavorare per amministrare al meglio il comune nei prossimi cinque anni.  

Quale sarà il primo provvedimento che varerà se diventa sindaco?

La prima ordinanza che emetteremo sarà quella rivolta al divieto assoluto di fumo davanti, nei pressi delle entrate, delle uscite e nelle vicinanze di tutti i luoghi sensibili (asili, scuole, comune, ambulatori, chiese ecc..).
Mi permetto di aggiungere che ne abbiamo pronta anche una seconda, che sarà rivolta al divieto di utilizzo di stoviglie di plastica usa e getta durante tutte le manifestazioni di interesse pubblico (fiere, feste delle scuole, cene di associazioni ecc..).

 Infine, quale appello al voto rivolge agli elettori?

Agli elettori desidero rivolgere un appello particolare. Diverso dal solito “Votate per noi perché..”. Chiediamo ai cittadini di Ravarino di venire a conoscerci, di informarsi bene sui nostri candidati, sul lavoro che hanno portato avanti in questi anni, sul percorso politico e sul nostro programma elettorale per decidere poi di conseguenza se e perché votare per noi. Invito anche tutti, soprattutto i giovani, ad informarsi e a comprendere le modalità di voto per le elezioni amministrative. Nel desiderio ovviamente di raggiungere a Ravarino uno storico 51%, spero che ogni voto per noi corrisponda a due preferenze (un uomo e una donna) scritte sulla scheda elettorale, in quanto riteniamo le preferenze essere una delle più importanti forme di scelta diretta dei propri rappresentanti da parte dei cittadini.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    Grazie alla collaborazione di tanti sanfeliciani sul gruppo "Sei di San Felice se"[...]
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]