Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Conosciamo i candidati sindaco: a Medolla ecco Lavinia Zavatti

Conosciamo i candidati sindaco con 5 domande sul programma che portano avanti con i loro candidati consiglieri. Ecco Lavinia Zavatti candidata Sindaca per la lista Medolla del Cambiamento.

Cosa propone per ridurre la criminalità e aumentare il senso di sicurezza tra i suoi concittadini?

La lista “Medolla del Cambiamento” si impegna, per quanto concerne il tema riguardante la sicurezza, a realizzare una vera e propria rete in grado di prevenire e fronteggiare situazioni di pericolo e minaccia per l’incolumità ed il benessere dei cittadini e della Cosa Pubblica, installando varchi di tipo stradale per la lettura delle targhe e il controllo degli accessi, fornitura ed installazione di un impianto di videosorveglianza di nuova generazione collegato ad una centale operativa in grado di integrare e coordinare la gestione degli impianti installati.
Prevediamo poi l’installazione, grazie anche alla possibilità per le amministrazioni pubbliche di accedere a fondi e contributi europei e regionali, di nuovi impianti di illuminazione con tecnologia a LED su tutto il territorio (incluse, ovviamente, le frazioni). E’ necessaria poi l’individuazione di rappresentanti di quartiere e di frazione, con lo scopo di organizzare un vero e proprio sistema di controllo del vicinato. Promuoveremo, grazie all’immediata disponibilià già verificata, corsi di difesa personale gratuiti. Ci impegneremo a contrastare fenomeni di abusivismo e degrado, individuando sul territorio le “zone sensibili” così da poter prevenire e sanzionare i trasgressori attraverso l’applicazione del DASPO urbano.

Strade e traffico. Ha delle proposte di realizzazione immediata su questo tema?

La viabilità, nella realtà di Medolla, individua il punto dolente nella Strada Provinciale 468, nonchè via Roma. Strada che, almeno per il momento, rappresenta l’unico punto di raccordo percorribile tra le zone industriali dei comuni limitrofi, e vede, proprio per sua natura, la Provincia come organo di controllo competente. La deviazione del traffico pesante rappresenterebbe certo un “toccasana” per il nostro Comune, ma la progettazione e la realizzazione di piccole arterie alternative potrebbe rivelarsi estremamente esosa quanto più vana, essendo stati stanziati ormai tutti i fondi necessari alla realizzazione della Cispadana. Ci impegnamo quindi a realizzare, un sistema di arterie a supporto dell’infrastruttura tanto attesa.
Siamo però a rimarcare l’impegno di un’attenta, puntuale manutenzione, ordinaria e straordinaria, del manto stradale, tanto nelle strade del Comune quanto in quelle delle frazioni.

Quali sono le sue idee per migliorare l’ambiente, dal contrasto agli abbandoni di spazzatura all’inquinamento industriale?

In merito all’inquinamento industriale, teniamo a precisare che, verificati i dati relativi alle rilevazioni puntuali e costanti esistenti, sull’intero territorio dei Comuni area Nord, non sussita in alcun modo una situazione di pericolo o emergenza, poichè i nostri insediamenti industriali sono in regola con gli adempimenti normativi ambientali. Le verifiche riguardanti le emissioni, siano esse di tipo idrico, atmosferico o del suolo, sono monitorate da enti preposti quali l’AUSL e ARPAE. Ogni insediamento industriale impatta sull’ambiente, tramite le emissioni gassose convogliate e diffuse, gli scarichi idrici, e l’inquinamento acustico. Questi aspetti sono già regolamentati preliminarmente, secondo i dettati del decreto legislativo 152/2006 (emissioni gassose convogliate e diffuse e scarichi idrici) e 447/1995, legge quadro sull’inquinamento acustico (impatto acustico degli insediamenti industriali). Gli insediamenti industriali sono quindi soggetti a specifiche autorizzazioni che regolamentano il loro impatto sull’ambiente. Le autorizzazioni che le aziende ottengono prevedono il rispetto di precisi limiti di concentrazione degli inquinanti, sia in aria che negli scarichi idrici. Anche l’impatto acustico deve essere limitato, nel rispetto delle definite zonizzazioni acustiche del territorio. Da parte nostra, noi richiederemo di intensificare i controlli sui parametri autorizzati, in modo da assicurare che gli insediamenti industriali del nostro territorio rispettino i limiti loro imposti. Ogni insediamento industriale impatta sull’ambiente, tramite le emissioni gassose convogliate e diffuse, gli scarichi idrici, e l’inquinamento acustico. Questi aspetti sono già regolamentati preliminarmente, secondo i dettati del decreto legislativo 152/2006 (emissioni gassose convogliate e diffuse e scarichi idrici) e 447/1995, legge quadro sull’inquinamento acustico (impatto acustico degli insediamenti industriali). Gli insediamenti industriali sono quindi soggetti a specifiche autorizzazioni che regolamentano il loro impatto sull’ambiente. Le autorizzazioni che le aziende ottengono prevedono il rispetto di precisi limiti di concentrazione degli inquinanti, sia in aria che negli scarichi idrici. Anche l’impatto acustico deve essere limitato, nel rispetto delle definite zonizzazioni acustiche del territorio.
Per la gestione rifiuti, intendiamo installare fototrappole, specialmente nelle aree critiche già note (in particolare frazioni e periferia del paese), come valido strumento di deterrenza e contrasto allo sversamento abusivo di rifiuti. Il tutto coadiuvato dalla presenza sul territorio di guardie Legambiente e forze dell’ordine preposte.

Cosa ha imparato da questa campagna elettorale?

Da questa campagna elettorale ho imparato quanto siano preziosi e apprezzati l’ascolto e l’attenzione nei confronti dei cittadini. Ho imparato che il tempo speso lontana da casa, per approfondire ed accrescere il mio percorso di studi, ha fatto si che io possa ora avere le conoscenze e le energie per investire sul mio futuro, e su quello di tanti giovani e di tutti i residenti di questo comune. Condivido con i medollesi il legame per questo territorio, per questo paese, e la voglia di rivederlo, vivo, animato, florido.
Ho consolidato la convinzione di quanto siano preziose collaborazione, cooperazione e spirito di squadra per il perseguimento dell’interesse del benessere comune. Siamo una squadra, scesa in campo con il solo scopo di migliorare la vita del Comune di Medolla e dell’Area Nord, proponendo un programma condiviso, pensato e redatto anche dai candidati di centro destra dei comuni limitrofi. Questa forte coesione speriamo possa finalmente contribuire al Cambiamento.

Quale sarà il primo provvedimento che varerà se diventa sindaca?

Mi auguro che, in caso di vittoria, non si renda necessaria l’emanazione di alcuna ordinanza, poichè questo implicherebbe che il Comune di Medolla si trovi in uno stato di necessità e urgenza da fronteggiare. Vorremmo che i primi atti ad essere adottati fossero quelli volti a finanziare le attività, i progetti e le opere che abbiamo identificato come prioritari nel nostro programma.

Infine, quale appello al voto rivolge agli elettori?

Auspico che questa lista possa essere votata dai medollesi perchè siamo e saremo, se ne verrà data possibilità, persone trasparenti e competenti, ciascuna nella propria materia. Ci siamo messi a disposizione del territorio e ci siamo esposti perchè crediamo sia giunto il momento di dare a questo comune l’alternanza democratica che merita. Spero che prevalga negli elettori la voglia di rinnovare, e non l’irrazionale paura, ormai insita e radicata tra la gente, che il cambiamento sia un’utopia. Cambiare, migliorare, innovare SERVE ED E’ POSSIBILE. E’ la spinta necessaria a ricercare continue soluzioni. L’amministrazione non può e non deve più essere intesa e vissuta come un semplice “passaggio di testimone”. Serve nuova energia, servono nuove idee, serve un ricambio generazionale, servono competenze: LE NOSTRE.

 

sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto
Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto
Glocal
Sud Italia in profonda crisi: cresce il divario tra Nord e Sud
Nel rapporto Svimez sul Mezzogiorno italiano, si delinea un quadro socio-economico sconcertante, a causa soprattutto della ormai consolidata incapacità delle istituzioni locali di erogare servizi che vadano verso il benessere di imprese e cittadini, e con una sempre maggiore presenza delle varie mafie locali all’interno delle istituzioni stesse.leggi tutto
Consigli di salute
I denti e la loro funzione: qual è la differenza fra incisivi, canini, premolari e molari?
Ogni tipo ha una posizione ben precisa lungo l’arcata dentale e svolge una funzione specificaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Il Comune di Mirandola patrocina il convegno... sull'ospedale di Carpi
    Il Comune di Mirandola patrocina il convegno... sull'ospedale di Carpi
    Non è una sclelta di prammatica: dare o no il patrocinio, specie fuori dai propri confini, è un segnale politico, un endorsement[...]
    Ecco la nuova Ferrari Roma dolce vita
    Ecco la nuova Ferrari Roma dolce vita
    E' l'ultima nata della casa di Maranello[...]
    Per Camposanto ora c'è l'assessorato alla Gentilezza
    Per Camposanto ora c'è l'assessorato alla Gentilezza
    Lo ha deciso la sindaca, Monja Zaniboni,e la delega è stata assegnata all'assessora Ursula D'Agata.[...]
    Vengono dal Giappone a Mirandola per imparare come si fa la ricostruzione post sisma
    Vengono dal Giappone a Mirandola per imparare come si fa la ricostruzione post sisma
    Visita in Municipio della professoressa giapponese Akiko Nakajima, dottoressa in ingegneria e docente di edilizia abitativa alla Wayo University di Kyoto.[...]
    Sulla Bassa spunta l'arcobaleno
    Sulla Bassa spunta l'arcobaleno
    Uno spettacolo che ha incantato tutti[...]
    Una Ferrari di cioccolato da regalare a Schumacher
    Una Ferrari di cioccolato da regalare a Schumacher
    E' in mostra al festival Sciocola' di Modena[...]
    Da San Felice lo yoga in azienda di Simona Manicardi fa scuola a Bologna
    Da San Felice lo yoga in azienda di Simona Manicardi fa scuola a Bologna
    Un progetto utile a dipendenti ed azienda, di semplice realizzazione, formativo, poco oneroso e... al passo con i tempi.[...]
    Staffetta tra Milano e Modena per salvare una vita
    Staffetta tra Milano e Modena per salvare una vita
    Il paziente che ha ricevuto l’organo è già stato dimesso dall’ospedale[...]
    Gheppio ferito e con un'ala rotta salvato dagli operatori del Burana
    Gheppio ferito e con un'ala rotta salvato dagli operatori del Burana
    Era caduto in un pozzetto largo 50 centimetri e profondo due metri.[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: