SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Dà fuoco alla sede dei Vigili Urbani di Mirandola e uccide due persone, fermato il presunto responsabile

Subito arrestato il presunto responsabile dell’incendio che a Mirandola ha ucciso due persone e ferite gravemente altre tre nell’incendio all’edificio dove ha sede la Polizia Municipale.
E’ atato arrestato con l’accusa di furto, danneggiamento seguito a incendio e morte come conseguenza di un altro delitto, un uomo che avrebbe agito per cause personali.

Secondo la prima ricostruzione dei fatti, l’uomo, un giovane di 18 anni di origine straniera che era ststo ospite di diverse case famiglie a Roma, è arrivato nella sede dei Vigili Urbani di via Roma attorno alle 2 di notte. Ha sfondato la porta di ingresso e si è introdotto nei locali, ha rubato quanto riteneva commerciabile e poi avrebbe appiccato il fuoco a dei mobili in legno. L’incendio si è velocemente propagato coinvolgendo anche carte e documenti: tutto è andato bruciato. Ma sono stati i fumi a realizzare la tragedia.
Infatti il fumo dell’incendio è salito fino al piano superiore dell’edificio, e lì ha colto nel sonno i residenti. Sono morte due persone, la signora Marta Goldoni di 84 anni e la signora Yaroslava Kryvoruchko di 74 anni, badante di origine ucraina che l’assisteva, e tre sono in gravi condizioni. Uno in particolare, il marito della signora di 84 anni che ha perso la vita, è molto grave. Sedici sono gli intossicati, tra cui tre bambini.

I feriti sono stati divisi tra le camere iperbariche di Fidenza e Ravenna e il Pronto Soccorso di Mirandola. I tre bambini intossicati sono stati portati all’ospedale di Carpi.

Le famiglie sono tutte state soccorse e in attesa di essere trasferite in albergo o strutture adatte a loro. L’edificio è completamente inagibile.

Il giovane presunto assassino è stato fermato mentre vagava per le strade del centro di Mirandola con addosso una divisa della Polizia Municipale. Aveva con sè un telefonino e un compiuter rubato proprio lì.
Si sta ricostruendo quello che il ragazzo – un giovane originario del Maghreb senza fissa dimora-  avrebbe fatto prima della tragedia. Secondo quanto si apprende, poche ore prima dell’incendio, si trovava alla stazione dei treni di San Felice sul Panaro, cercando riparo dal freddo. Qui lo hanno trovato i Carabinieri: era in stato di ipotermia ed è stato portato al Pronto Soccorso di Mirandola per controlli. Da lì poi il giovane è uscito, staccando la flebo cui l’avevano attaccato, e a un certo punto ha raggiunto la sede dei Vigili Urbani di via Roma.

“L’autore di questo gesto dovuto alla follia (da primi accertamenti da verificare) è stato subito arrestato”, fa sapere nelle prime ore del mattino l’assessore comunale Roberto Ganzerli. “Stiamo trasferendo i Vigili dove abbiamo i magazzini zona nord Mirandola. Solidarietà alle famiglie, ringraziamento ai Vigili del Fuoco, forze dell’ordine e ai medici infermieri che hanno tentato disperatamente di salvare le vite in tutti i modi possibili lo posso testimoniare di persona”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LEGGI ANCHE

Rubriche

Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Al Concorso d'Eleganza Villa d'Este[...]
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    All'interno dell'area golenale ricade l'importante svincolo autostradale A1 Autosole con l'A22 Autobrennero.[...]
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Lo dice l’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore[...]
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Il mezzo era posteggiato in un terreno che è stato eroso dalla piena facendolo precipitare nel torrente, affluente del Secchia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: