SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Dieta antinfiammatoria – della dottoressa Federica Felicioni

Forse non tutti sanno che esiste una dieta antinfiammatoria.

E’ un punto cruciale, fondamentale per qualsiasi percorso alimentare, sia finalizzato al dimagrimento, sia per intervenire su malattie autoimmuni, intolleranze, allergie.

Una dieta antinfiammatoria è fondamentale per qualsiasi patologia si voglia trattare.

Se il corpo è “infiammato” la sua risposta non potrà essere buona.

L’infiammazione di cui si sta parlando è un’infiammazione cronica ed i campanelli di allarme possono essere i più disparati.

Qualche esempio?

  • Stanchezza mentale
  • Stanchezza muscolare
  • Maggior dolorabilità
  • Disbiosi intestinale
  • Comparsa di prurito
  • Senso di malessere
  • Emicrania
  • Accumulo di liquidi

Ma possiamo sapere quanto “siamo infiammati”?

Sì certo, partendo dalle analisi del sangue e valutando ad esempio la glicemia. Spesso infatti pur essendo nel range di riferimento è più alta dei valori desiderabili e ciò può indicare una condizione di resistenza insulinica e quindi uno stato infiammatorio.

Come abbassarla? Limitare le farine raffinate, il riso bianco, lo zucchero, le patate, la frutta molto zuccherina, gli sciroppi di fruttosio e di glucosio che spesso sono addizionati a tanti cibi pronti.

E’ importante abituarsi via via a gusti meno dolci, meno decisi ed iniziare a gustare il vero sapore dei cibi, senza correzioni né aggiunte.

L’omocisteina è un altro parametro importante il cui aumento si associa ad un quadro infiammatorio e ad un maggiore rischio di patologie cardiovascolari, di osteoporosi, di malattie neurodegenerative. Possiamo quindi utilizzarlo come indice predittivo.

L’alimentazione influenza fortemente l’infiammazione ed alcuni mediatori (citochine, prostaglandine, leucotrieni) vengono rilasciati dal nostro corpo proprio su stimolo dell’alimentazione.

Noi possiamo rendere l’alimentazione funzionale alla risposta infiammatoria ossia possiamo modificarla e migliorarla al fine di evitare, o almeno limitare, i fenomeni infiammatori.

Come fare? Innanzi tutto la prima cosa, dalla quale dovremmo partire, è consumare cibo vero, cibo vitale, in altre parole il più possibile fresco e non conservato.

Inutile dire che frutta e verdura la fanno da padrone, così come i cereali integrali, la frutta secca, i semi, i legumi, l’olio extravergine d’oliva, il pesce.

Brutte notizie per i dolci che vanno davvero limitati, attenzione anche a latte e derivati che vanno dosati con cura, moderare l’assunzione di carne rossa e bevande alcoliche.

E’ importante scegliere alimenti di stagione, coltivati o allevati secondo natura, cotti con metodi non aggressivi, evitando le alte temperature, le cotture alla brace o alla griglia.

MANGIARE IN MANIERA SEMPLICE, NON ELABORATA, RIMANE SEMPRE LA SCELTA VINCENTE CHE A LUNGO ANDARE “PAGA DI PIÙ” E CI PERMETTE DI VIVERE IN SALUTE!

Rubriche

Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Al Concorso d'Eleganza Villa d'Este[...]
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    All'interno dell'area golenale ricade l'importante svincolo autostradale A1 Autosole con l'A22 Autobrennero.[...]
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Lo dice l’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore[...]
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Il mezzo era posteggiato in un terreno che è stato eroso dalla piena facendolo precipitare nel torrente, affluente del Secchia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: