SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Domenica 19 maggio a Mirandola due bande e sei secoli di storia in concerto

Insieme hanno quasi sei secoli di storia: sono la Filarmonica “Guglielmo Andreoli” di Mirandola e la Banda cittadina d’Iseo, che domenica 19 maggio alle 17.30 si esibiranno in via Pico (in caso di maltempo all’aula magna “Montalcini” di via 29 maggio) nell’ambito della Fiera di maggio, in un concerto a ingresso gratuito. Il repertorio sarà vario e adatto a un pubblico eterogeneo. I due corpi bandistici, tra i più antichi in Italia tra quelli ancora in attività, si sono “gemellati” nel 2018.

La storia della Banda cittadina d’Iseo affonda le radici nel 1656, quando compare per la prima volta, nelle cronache della Parrocchia, un riferimento al “Complesso Musicale” antenato dell’attuale ensemble. Dopo varie vicissitudini la Banda fu molto probabilmente ricostituita nel 1860 e il 22 novembre 1861 festeggiò la solennità di Santa Cecilia, patrona della musica e dei suonatori. Sopravvissuta a due guerre mondiali, la Banda si ricompose con il nome di “Bandina Penna Nera” nel 1946. Nel 1950 si fuse con la Banda dell’Oratorio salesiano, dando vita all’attuale corpo bandistico, diretto dal maestro Costanzo Manza.

Molto longeva è anche la Filarmonica “Andreoli”, una delle società più antiche della provincia di Modena e una delle bande storiche dell’Emilia Romagna. La nascita di una banda musicale a Mirandola durante il triennio napoleonico (1796-1799), pur riconducibile agli ideali rinnovatori della Rivoluzione francese, si collega ad una tradizione musicale locale preesistente, che data almeno al Seicento, con la famiglia Pico. Nei primi decenni dell’Ottocento l’ensemble perse progressivamente le sue connotazioni militari e assunse una precisa funzione civica, prendendo il nome, nel 1837, di “Banda Filarmonica”. Direttore dal 1902 al 1908 fu il livornese maestro Giuseppe Nenci, che riuscì a trascinare i membri del gruppo in una realtà musicale di gran livello. Dopo guerre e fascismo la banda rinacque nel 1945 col maestro Serafino Giglioli, al quale succedettero Renzo Chiozzini, Rino Polacchini e Mirco Besutti. Dal 1996 alla guida della Filarmonica c’è il maestro Gianni Malavasi, che prosegue una tradizione di grande qualità.

Rubriche

Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Mirabolanti promesse e ricchi premi e cotillons. Ecco Candidato Anonimo, per ridere a San Felice
    Negli ultimi giorni è spuntata una Pagina Facebook in cui c'è un personaggio inventato che fa campagna elettorale[...]
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Si perde in vacanza a Carpi e torna a casa grazie alla Municipale
    Protagonista del fatto un anziano turista tedesco che aveva perso il pullman[...]
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Il Panaro in piena, le foto aeree esclusive del 13 maggio 2019
    Particolarmente interessanti sono le immagini della cassa di espansione del fiume[...]
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le foto esclusive fatte dall'alto della piena del Secchia del 13 maggio 2019
    Le immagini riprendono il nostro grande fiume in piena da Magreta a Bastiglia.[...]
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Secchia e Panaro, l'erosione delle sponde e quegli argini insufficienti - LO SPECIALE
    Le altezze degli argini non sono sufficienti per Aipo, che dopo l'alluvione del 2014 ha avviato dei lavori. Ma ci sono dei limiti con cui fare i conti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: