SulPanaro Expo SulPanaro Expo

E’ stato di allarme per il Secchia a Bomporto e Bastiglia: dormire ai piani alti, evitare spostamenti inutili

E’ stato di allarme per il Secchia a Bomporto e Bastiglia. Non si esclude la possibilità di esondazione, quindi: dormire ai piani alti, mettere in sicurezza i beni mobili  in garage e scantinati, non utilizzare piani interrati e seminterrati. Per tutti, l’invito a evitare gli spostamenti inutili.
Tornano le stringenti norme da seguire perchè c’è l’allerta rossa, quella più grave, e bisogna tenersi pronti a ogni eventualità.

Rimangono chiusi Ponte Alto a Modena e il Ponte dell’Uccellino tra Modena e Soliera, entrambi sul fiume Secchia; chiuso sempre sul Secchia anche il Ponte Motta a Cavezzo, di competenza della Provincia, e il ponte di strada Curtatona sul torrente Tiepido. La Provincia ha invece riaperto, nel pomeriggio, il ponte di Navicello vecchio sul fiume Panaro, mentre rimane chiuso a Finale Emilia il ponte Cà Bianca. Si prevedono quindi difficoltà negli spostamenti nelle prossime ore, soprattutto per chi da Carpi e dalla Bassa vuole raggiungere Modena: con i ponti chiusi ci si aspetta un mercoledì mattina molto difficile.

Lungo il corso del fiume che preoccupa di più, il Secchia, tecnici, volontarie ed esercito stanno lavorando per mettere in sicurezza gli argini, già duramente provati dalle piene di pochi giorni fa. Ora si attende una pioggia corposa  che si unirà alla nuova piena in corso.

L’allarme di martedì sera riguarda i Comuni rivieraschi del Secchia dove è atteso che arrivi al piena del Secchia nelle prossime ore: Bastiglia, Bomporto con in particolare Sorbara e per Soliera le zone più vicine al grande fiume. Mercoledì saranno chiuse le scuole per Bastiglia paese e le frazioni di Sorbara e Sozzigalli.
Quindi l’allarme – se la sitazione perdura o peggiora-  col fluire della piena verso il Po passerà successivamente a San Prospero, Concordia e Novi dove saranno prese le opportune misure.

Spiega la Protezione Civile che nella serata di martedì “i colmi di piena di Secchia, Panaro e Idice stanno transitando nei tratti vallivi, con livelli idrometrici superiori alla soglia 2. Nelle prossime ore sono previste precipitazioni, in particolare sul settore centro-occidentale, in intensificazione a partire dalla serata, che genereranno nuovi incrementi dei livelli idrometrici sui fiumi già interessati dalle piene in atto. Si prevede che i nuovi colmi di piena nel tratto arginato del fiume Secchia supereranno i massimi storici nella giornata di mercoledì“.

Al momento non sono attesi miglioramenti nell’immediato. Secondo le previsioni sarà particolarmente difficile la notte tra mercoledì e giovedì, tanto che nella riunone di oggi a Marzaglia si parlava anche della prospettiva di dovere forse tenere chiuse tutte le scuole di tutta la Provincia giovedì. Una ipotesi estrema che si valuterà con attenzione nelle prossime ore.

Si registra poi l’afflusso di uomini e mezzi che, da diverse parti del nord Italia, si stanno portando nelle aree a rischio nella provincia di Modena, lungo l’asta del Secchia e alcune zone del reggiano – zone per le quali la Protezione civile ha già diramato una allerta rossa – per contribuire a fronteggiare l’emergenza.
Sono circa 150 i tecnici e volontari della Protezione civile, esperti per affrontare situazioni complesse legate a fenomeni atmosferici quali quelli che si stanno verificando nell’Emilia centrale, provenienti da Toscana, Friuli Venezia Giulia, Province autonome di Trento e Bolzano, Piemonte, Lombardia e Veneto. Il personale in arrivo è dotato di strumenti tecnici ed attrezzature (6 insaccatrici, 70mila sacchi di juta, teli argine, bobcat, ecc.) per gestire i problemi che potrebbero presentarsi.
Sono presenti inoltre, provenienti da altre regioni, 100 Vigili del Fuoco dotati di 25 mezzi operativi. Presente anche l’Esercito, con 50 uomini, oltre ad alcuni elicotteri abilitati al volo notturno messi a disposizione dall’Esercito e dall’Aeronautica militare.

Interventi di rafforzamento preventivi in corso sul tratto arginale intorno al Ponte dell’Uccellino.

La riunione a Marzaglia

Nella mattina di martedi, alle 10,30, si è riunito nuovamente a Marzaglia il centro Coordinamento Soccorsi con la presenza del Prefetto di Modena e dell’Assessore alla Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna. Nel corso della mattinata il C.C.S. ha mantenuto costanti collegamenti in videoconferenza con il Dipartimento della Protezione Civile, la Sala crisi del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, il C.O.I. la protezione civile regionale. Lo riferisce una nota della Prefettura.

Convocati i sindaci di Modena, Campogalliano, Formigine, Sassuolo, Bastiglia, Bomporto, Campogalliano, Carpi, Cavezzo, Concordia sulla Secchia, Novi di Modena, San Possidonio, San Prospero, Soliera; presenti anche i Sindaci di Rubiera e Casalgrande della provincia di Reggio Emilia.

I sindaci sono stati nuovamente allertati nella giornata di lunedì di seguito alle emergenze meteo che hanno interessato la provincia nelle ultime settimane e alla nuova allerta arancione, trasformata in allerta rossa nella mattina di oggi.

Ai sindaci sono state fornite indicazioni sugli scenari di evoluzione dell’allerta meteorologica e sulle ripercussioni sui fiumi, con particolare riferimento al Secchia, che non escludono la possibilità di episodi di esondazione.

Si prevedono piogge moderate con medie areali tra i 30 e i 60 mm., ma la situazione potrebbe complicarsi per temporali localizzati e ancora più intensi. Una serie di eventi che si inserisce in uno scenario reso critico dai colmi di piena già in transito, con livelli di acqua molto alti. Le precipitazioni attese dovrebbero concentrarsi tra le 18 e il primo pomeriggio di domani sul Emilia centro-occidentale.

In atto è in corso, emessa dalla Regione Emilia-Romagna, un’allerta meteo arancione per la zona montana e pedecollinare e un’allerta meteo rossa nella pianura dalle ore 12,00 odierne per criticità idraulica, idrogeologica e per temporali.

Ai sindaci è stato chiesto di mantenere aperti i C.O.C. e di attivare le misure previste dai piani di protezione civile in relazione agli scenari di evoluzione della situazione meteorologica, fornendo la massima informazione alla popolazione sulla emergenza in corso e sulle misure da adottare.

I sindaci dei Comuni ricadenti nel bacino del Secchia disporranno la chiusura delle scuole nelle aree individuate dai Piani di Protezione Civile comunale per rischio esondazione. Inoltre, raccomanderanno ai cittadini delle aree a rischio di riparare nei piani alti delle abitazioni e predisporranno apposite sistemazioni alternative in caso di necessità di evacuazione.

Si raccomanda alla popolazione di limitare gli spostamenti ai casi strettamente indispensabili, a causa dell’interessamento della rete viaria e dei ponti. In particolare, sono stati chiusi i ponti Curtatona, sul Tiepido, e inoltre Ponte Alto, Uccellino, Ponte Motta sul Secchia, Navicello Vecchio e Ponte Cà Bianca sul Panaro.

Dal pomeriggio di ieri è stato chiesto il concorso delle Forze Armate.

Il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Modena ha rinforzato il dispositivo di soccorso provinciale; sono state allertate dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco le sezioni operative della Toscana e del Veneto, oltre che delle altre province dell’Emilia-Romagna.

Viene mantenuto il monitoraggio degli argini a cura di AIPO, dei Comuni, dell’Esercito, dei Vigili del Fuoco e del volontariato.

Sono in corso operazioni di rinforzo degli argini con insacchettatura nei punti critici.

Da Bomporto il sindaco Angelo Giovannini

IMPORTANTE PER I RESIDENTI E LE AZIENDE DI SORBARA
E’ in corso una allerta rossa per criticità idraulica. Poiché è previsto lo sforamento del livello 3 del Secchia, è attivato lo stato di allarme. Si dispone di portarsi ai piani alti e mettere in sicurezza i beni mobili e di non utilizzare piani interrati e seminterrati.
Fate attenzione e seguite le successive comunicazioni.

Da Bastiglia palrla la sindaca Francesca Silvestri

ATTIVAZIONE FASE DI ALLARME

Le abbondanti piogge previste per la notte determineranno nel corso della giornata di DOMANI il raggiungimento di livelli significativi per il Fiume SECCHIA tali da comportare l’attivazione della FASE DI ALLARME.Il sistema di Protezione Civile con Regione, Comuni e strutture operative sta monitorando e presidiando l’evolversi della situazione, i centri operativi comunali COC sono aperti.

Si invitano pertanto tutti i cittadini a prestare la massima attenzione e ad eseguire tutte le istruzioni che da ora in poi verranno diramate per conto del Sindaco da Pubbliche Autorità.
In particolar modo si raccomanda di limitare gli spostamenti in automobile allo stretto necessario e di prestare la massima attenzione nel percorrere ponti, sottopassi, strade sotto l’argine, di non utilizzare interrati e seminterrati.

Si consiglia di predisporsi a salire ai PIANI ALTI delle abitazioni.

La situazione è costantemente seguita dal Centro Operativo Comunale al quale è possibile rivolgersi per qualsiasi informazione o emergenza oppure per comunicare particolari esigenze Tel. 059 800923

Si invita la popolazione a seguire l’evoluzione della situazione anche attraverso il sito web del comune

Da San Prospero parla il sindaco Sauro Borghi

Livello del fiume secchia al ponte di San Martino alle ore 17,30 pari a 10,32 stabile in diminuzione.
Approfitto per segnalare che dalle ore 20,00 di stasera il ponte di San Martino verrà chiuso al traffico sino a nuova comunicazione.
Approfitto per ricordare l’arrivo di una perturbazione piovosa nella tarda serata di forte entità e si invita a non mettersi in viaggio se non per particolari necessità.
Continua il monitoraggio del fiume da parte dei volontari di protezione civile sulle arginature.
Permane stato di allerta rossa anche se il colmo piena è previsto in arrivo nella mattina del 30 maggio.
Seguiranno ulteriori comunicazioni.
Il Sindaco
Sauro Borghi

Da Soliera il sindaco Roberto Solomita

ALLERTA “ROSSA” DEL SECCHIA: CHIUSE LE SCUOLE DI SOZZIGALLI

Mercoledì 29 maggio le scuole della frazione di Sozzigalli resteranno chiuse, in via precauzionale, in vista del passaggio colmo di piena del Secchia che è previsto sul territorio solierese a partire dalla serata di domani.

Rimane chiuso anche il Ponte dell’Uccellino.

Le previsioni indicano piogge particolarmente intense a partire dal tardo pomeriggio di oggi per proseguire nella notte e anche per tutta la giornata di domani, determinando il raggiungimento di livelli molto elevati per il Fiume Secchia.

Per questo, nel territorio solierese, sono stati inviati volontari della Protezione Civile regionale e militari dell’esercito che supporteranno i gruppi di volontari della Protezione Civile e il Comune nel monitoraggio delle arginature.

Si invitano pertanto tutti i cittadini a prestare la massima attenzione e a seguire l’evoluzione della situazione.

E’ attivo il Centro Operativo Comunale, al quale sarà possibile rivolgersi per qualsiasi informazione, emergenza oppure per comunicare particolari esigenze Tel. 059.568525 o 059649555 (centrale della Polizia Municipale)

Per seguire in tempo reale i livelli del fiume:
https://bit.ly/2vSC2wS

Da Nonantola la sindaca Federica Nannetti

AGGIORNAMENTO DELLE 17.00

Al momento la situazione del fiume Panaro è sotto controllo e non presenta criticità. Alle 16 e 30 è stato riaperto il Ponte di Navicello vecchio in quanto il livello idrometrico è sceso sotto la soglia 2 (ora è a 8 metri e 70). Stanno per uscire i nostri preziosissimi volontari per un monitoraggio attivo degli argini.
Vi teniamo aggiornati

Da Finale Emilia il sindaco Sandro Palazzi

Colmo di piena in transito a Finale, per il momento è stato aperto il COC in forma ridotta. Prevista per domani un’altra ondata di possibili temporali.
Sindaco

LEGGI ANCHE

Maltempo, arrivano i rinforzi da Lombardia e Veneto 
Chiude il ponte di San Martino Secchia
Il Panaro cresce e i ponti chiudono: dopo Navicello off limits anche Cà Bianca
Mercoledì scuole chiuse a Sorbara, Sozzigalli e a Bastiglia
Torna a piovere, si prepara la tempesta perfetta?
Maltempo, Secchia e Panaro di nuovo osservati speciali
Danni da maltempo, un disastro tra Bomporto, Ravarino e Bastiglia
Più di 55 mm di pioggia in un’ora caduti tutta in una volta
Allagamento sulle via Ravarino-Carpi e e la campagne tra Bomporto e Sorbara 

Rubriche

Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Al Concorso d'Eleganza Villa d'Este[...]
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    All'interno dell'area golenale ricade l'importante svincolo autostradale A1 Autosole con l'A22 Autobrennero.[...]
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Lo dice l’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore[...]
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Il mezzo era posteggiato in un terreno che è stato eroso dalla piena facendolo precipitare nel torrente, affluente del Secchia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: